Il Covid ha cambiato drasticamente le nostre abitudini di vita, quotidiane e non solo e soprattutto ci ha fatto “scoprire” un nuovo mondo: quello dell’online. Dal 2020 ad oggi abbiamo infatti assistito ad un vero e proprio boom degli e-commerce e delle vendite online: da ricerche di settore è infatti emerso che gli acquisti online in questi anni di pandemia (e post pandemia) sono aumentati di almeno il 10% nella maggior parte dei settori.

Nel futuro che ci attende è quindi ormai chiaro per ogni imprenditore che nei prossimi anni sarà sempre più necessario adeguare le proprie attività imprenditoriali alle mutate situazioni di questo ultimo periodo e in questo contesto diventa sempre più indispensabile per i titolari di e-commerce adeguarsi alle normative in materia, tra le quali: il D.Lgs. n.70/2003, il Codice Civile, il Codice del Consumo, la normativa privacy, la cookie Law e molto altro.

Al pari della necessità di creare le proprie vetrine online per la vendita di prodotti e/o servizi è necessario quindi che l’imprenditore prenda coscienza del fatto che il proprio e-commerce deve essere adeguato alle normative in materia ed è ancor più indispensabile rivolgersi ad esperti ...

Questo articolo è riservato agli abbonati:
Scopri come
abbonarti a Fiscomania.com.


Sei già abbonato?
Accedi tranquillamente con le tue credenziali: Login
Articolo precedenteBonus per il commercio al dettaglio: come funziona
Prossimo ArticoloOperazioni estere nel regime forfettario: fatturazione
Laurea in diritto internazionale penale “I gender crimes nel diritto penale internazionale“ Iscritta all'Ordine degli Avvocati di Pistoia. Nel 2021 partecipa al Corso di Alta Formazione in Fashion Law presso l'Università Cattolica di Milano. Mi occupo di aspetti legali su proprietà intellettuale, marchi, brevetti, fashionlaw e diritto informatico.