Affiliazione Amazon: guida fiscale ai guadagni

0
900

Scopri in questa guida come puoi guadagnare con l’affiliazione Amazon con il sito web. Ti spiegherò come implementare l’affiliazione, ma soprattutto come gestire fiscalmente i guadagni che andrai a generare.

Le Affiliazioni commerciali sono indiscutibilmente una delle principali fonti di guadagno per chi decide di monetizzare un sito internet o un blog.

Il vantaggio principale delle affiliazioni commerciali è dato dal fatto che non devi vendere nessun prodotto direttamente. Tutto quello che devi fare è promuovere un link legato alla vendita di un prodotto.

Il guadagno dell’affiliato, quindi, dipende da quante vendite riesce a concludere per il suo tramite l’azienda che offre i prodotti sul mercato.

Anche Amazon ha deciso di avviare un’iniziativa di marketing che permette a chi possiede un sito web o un Blog di guadagnare soldi. Il guadagno arriva ogni volta che gli utenti comprano su Amazon.it passando attraverso un link pubblicitario presente sul proprio sito.

Si tratta di un servizio gratuito e facile da utilizzare basato su uno scambio reciproco.

“SE TU FAI GUADAGNARE ME….IO FACCIO GUADAGNARE TE!”

Amazon

In questo articolo ho intenzione di spiegarti come riuscire a monetizzare il sito o blog tramite l’affiliazione Amazon. Scoprirai i passaggi da effettuare e le principali risposte che ho offerto in questi anni ai lettori che mi chiedono info sulle affiliazioni. Ma soprattutto, ti spiegherò come gestire in modo corretto i guadagni che otterrai da un punto di vista fiscale.

Scopriamo, quindi, come guadagnare con le affiliazioni Amazon e come gestire fiscalmente tali proventi.

Si comincia!


Come guadagnare con l’Affiliazione Amazon

Attraverso l’affiliazione Amazon hai la possibilità di guadagnare una commissione promuovendo prodotti non tuoi.

Per monetizzare con l’affiliazione Amazon non hai bisogno di vendere qualcosa sul marketplace. Ti sarà sufficiente promuovere un prodotto già esistente.

Se, invece, stai pensando di vendere un prodotto su Amazon in modo diretto, puoi andare a questa guida: “Guida fiscale per vendere su Amazon

Molto semplice, no?!

Tieni presente che l’affiliazione Amazon funziona esattamente come tutti gli altri programmi di affiliazione. La procedura è quella che vedi nell’infografica seguente.

Affiliazione Amazon


In pratica, Amazon offre un compenso sotto forma di commissione ai blogger che portano altre persone ad acquistare i prodotti presenti sul sito.

Il processo di affiliazione può essere così schematizzato:

  1. Ti iscrivi al programma di affiliazione (l’iscrizione è gratuita) –> Amazon Affiliate Program;
  2. Inserisci i tuoi link di affiliazione all’interno del tuo sito web o del tuo blog;
  3. Quando un utente clicca sul link al prodotto presente nel tuo blog (in un articolo, in un banner) verrà indirizzato alla pagina di Amazon dove viene venduto il prodotto;
  4. Se la persona acquisterà il prodotto, Amazon ti riconoscerà una percentuale sull’acquisto sotto forma di commissione.

Questa procedura è quella che riguarda tutti gli schemi di marketing basati sulle affiliazioni commerciali.

Si tratta di procedure semplici ed automatiche. Per questo negli ultimi anni tantissime persone hanno deciso di monetizzare il loro sito con le affiliazioni commerciali.

Vediamo adesso le principali domande che mi vengono fatte sul mondo delle affiliazioni.

Affiliazioni commerciali: il funzionamento

Ecco alcune delle risposte alle domande che maggiormente mi vengono poste su questo argomento:

Come fa il sistema a capire che quella persona ha acquistato grazie a te?

È  molto semplice. Una volta iscritto al programma di affiliazione di Amazon, avrai la possibilità di generare dei link personalizzati. Quei link conterranno il tuo codice unico di affiliazione, un codice che permette ad Amazon di identificarti.

Quali sono gli svantaggi delle affiliazioni?

Una campagna di affiliate marketing riesce a generare un profitto mediamente più alto rispetto ad altre forme di monetizzazione online.

Ad esempio, rispetto ai banner pubblicitari. Con i banner il meccanismo è più semplice, il guadagno avviene ad ogni click dell’utente. Con le affiliazioni i passaggi aumentano, perché oltre al click dell’utente deve esserci un successivo acquisto di un prodotto.

Tuttavia, il guadagno che si può ottenere è ben più alto rispetto ad una campagna di advertising online.

Perché l’affiliate marketing è diventato così popolare?

L’affiliate marketing è diventato popolare proprio in quanto l’affiliato gode della massima libertà nello scegliere i prodotti o servizi da promuovere, il tempo da dedicare e le strategie da seguire.

Devo avere un blog per sfruttare l’affiliazione Amazon?

Se vuoi sfruttare pienamente le opportunità dell’affiliazione senza un blog non otterresti i massimi risultati. Occorre, quindi, avere un blog specializzato in una nicchia di mercato.

Grazie al blog riuscirai ad essere credibile. Con il tempo potrai diventare un “esperto” di quel settore di mercato. Le persone inizieranno a fidarsi delle tue opinioni e dei tuoi consigli.

Se vuoi approfondire: “Blogger e partita IVA: guida fiscale“.


Perché dovresti scegliere l’affiliazione Amazon?

L’utilizzo delle affiliazioni Amazon è uno dei migliori strumenti per guadagnare online. Per la mia esperienza ci sono molte ragioni per cui questo è possibile.

Amazon ha prodotti per ogni nicchia di mercato

Amazon nasce come E-commerce per la vendita online di libri! Oggi è uno dei più grandi portali al mondo in grado di vendere ogni genere di prodotto.

Dall’abbigliamento all’elettronica passando dai generi alimentari. Su Amazon ci sono prodotti adatti per ogni mercato.

L’affiliazione è tutti gli strumenti sono gratuiti

Attraverso il portale che gestisce l’affiliazione Amazon puoi generare semplicemente link a qualsiasi prodotto.

Puoi creare link testuali oppure banner cliccabili. In questo modo puoi aggiungere al tuo blog i link in modo semplice e veloce.

Puoi gestire i prodotti in relazione al tuo mercato

Le commissioni legate alle affiliazioni variano tra l’1% e il 10% a seconda del prodotto che promuovi.

La percentuale offerta non è elevata, ma tieni presente che varia in relazione al prezzo del prodotto.

Devi scegliere prodotti delle tua nicchia che si vendono bene. Ricorda sempre che 10 vendite da € 10 ti fanno guadagnare quanto una vendita da € 100.

La forza del Brand Amazon

Il brand Amazon è conosciuto da tutti, anche da chi non ha dimestichezza con gli acquisti online. Questo che cosa vuol’dire?

Che tutti si fidano di un marchio come Amazon. Per questo motivo vendere è più semplice. Amazon per le vendite online è sicuramente tra i primi siti che a tutti vengono in mente. Sfrutta questo vantaggio.

Amazon è un E-commerce fatto per vendere

Tante persone quando finiscono per acquistare anche altri prodotti rispetto a quello da cui erano partiti.

Meccanismi di up-sell e cross-sell sono sfruttati molto bene da Amazon.


Come guadagnare con l’affiliazione Amazon?

Come ho cercato di spiegarti, Amazon è studiato per invogliare le persone ad effettuare più di un acquisto per sessione.

Questo è uno dei meccanismi che devi sfruttare al massimo.

Quello che devi sapere è che quando qualcuno entra su Amazon dal tuo link di affiliazione, ti garantisce una commissione su TUTTO quello che compra.

La commissione non è valida solo per l’oggetto che hai suggerito tu nel tuo blog. In pratica, chi passa dal tuo link ti garantisce commissioni su tutti gli acquisti. Tuttavia, questo vale per un periodo di tempo limitato.

Vediamo adesso come guadagnare con l’affiliazione Amazon!

La formula vincente dell’affiliate marketing

Ogni Marketer che vuole ottenere guadagni sa benissimo che l’equazione da sfruttare al massimo è la seguente:

“Offerte di affiliazione + pubblicita’ a pagamento = profitto”

So che può sembrarti a prima vista difficile da capire, ma la cosa è molto semplice!

Il primo passo è quello di scriverti al programma di affiliazione Amazon. Fatto questo devi trovare prodotti in linea con il tuo blog e promuoverli.

Per poter individuare la giusta campagna di affiliazione è indispensabile trovare una nicchia di mercato, dove offrire determinati prodotti, in linea con il target, e compatibili la linea editoriale del vostro sito.

Per trovare una nicchia di mercato è possibile utilizzare uno dei tanti strumenti messi a disposizione da Google. Ovvero, Google Keywords Tool. Si tratta di uno strumento indispensabile per analizzare quante e quali ricerche vengono effettuate dagli utenti di Google nelle ricerche di prodotti da acquistare.

Tutto questo però, da solo non è sufficiente. Se non hai un pubblico molto vasto le possibilità di ottenere guadagni non sono molte.

Ecco allora che devi investire. Devi puntare sulle campagne pubblicitarie a pagamento.

Cosa sono le campagne pubblicitarie a pagamento?

Attraverso il Paid Advertising puoi acquisire visitatori in modo targettizzato, misurabile e preciso.

Fanno parte del paid advertising:

In pratica il paid advertising non è altro che l’insieme delle strategie di marketing legate alla promozione a pagamento di prodotti o servizi.

Tramite il corretto utilizzo di questi strumenti è possibile portare visite a pagamento sul tuo sito.

L’importanza del traffico per l’affiliate marketing

Nel linguaggio del web, avere visitatori, e quindi “traffico” è l’elemento alla base di qualsiasi campagna di advertisting.

La formula che ti ho indicato sopra, quindi, se adeguatamente sfruttata può portare notevoli risultati in termini di guadagno.

Non tutto è così semplice però!

Saper agire sulle leve di questa equazione non è da tutti. E’ necessario saper maneggiare e conoscere bene il web, la SEO, il social media marketing.

Argomenti che richiedono esperienza e approfondite conoscenze tecniche. 

Detto questo, il consiglio che posso darti è che guadagnare con le affiliazioni è possibile e potenzialmente molto remunerativo.

Tuttavia, vale la pena aderirvi solo nel caso in cui non dobbiate effettuare paid advertising. Le affiliazioni sono davvero vantaggiose quando hai a disposizione una lista di utenti in target con i prodotti o servizi da affiliare.


Affiliazioni Amazon e capitale da investire

Effettuare campagne di affiliate marketing significa a tutti gli effetti avviare un’attività imprenditoriale.

Come tutte le attività imprenditoriali, è necessario, se si vogliono ottenere dei frutti, investire del capitale.

A differenza dei business “tradizionali“, il mondo delle affiliazioni è un business liquido. Si tratta di un’attività ove è relativamente semplice arrivare a liquidare il capitale investito.

Cosa voglio dire?!

Per poter avere pubblico, potenzialmente interessato ai prodotti affiliati che proponi è necessario arrivare a quel pubblico.

Per farlo è necessario investire in campagne di paid advertising.

L’ideale è avere tra i € 500 e i € 5.000 euro da investire, e non è detto che i guadagni arriveranno da subito.

La maggior parte dei marketer oggi spende migliaia di euro in pubblicità online.

Non solo per arrivare al proprio pubblico, ma anche per essere più visibile dei propri concorrenti. Maggiore visibilità, infatti, vuol dire maggiori click. Quindi, maggiori possibilità di arrivare alla vendita.

C’è gente che spende anche € 2.000 in campagne prima di riuscire ad andare in profitto.

se hai paura di investire il tuo capitale perchE’ non sei disposto a perderlo, meglio non iniziare.

I soldi che si investono devono essere soldi che non impattano in maniera decisiva sui propri risparmi totali. Devono essere risparmi che sei disposto a perdere in cambio di nuove competenze e capacità.

Stai investendo su te stesso nel lungo termine, ricordalo!

Pensa che stai investendo in una curva di apprendimento che ti poterà ad acquisire nuove conoscenze. Se stai agendo correttamente, di pari passo, aumenteranno anche profitti.

All’inizio investirai molti soldi e i tuoi profitti saranno piuttosto bassi. Tuttavia, con l’aumentare dell’esperienza la spesa diventerà irrisoria rispetto ai guadagni che potrai ottenere.


Aspetti amministrativi dell’Affiliazione Amazon: come evitare di essere bannati

Accanto agli aspetti economici un bravo imprenditore online deve badare anche agli aspetti amministrativi. L’obiettivo è quello di saper utilizzare appieno il programma di affiliazione e conoscerne le regole.

Questo è il primo passo per evitare di essere bannati da Amazon.

Quindi, se vuoi conoscere le regole del programma o hai domande devi andare nella pagina Aiuto. È veramente ben organizzata e potrai accedere alle informazioni di cui necessiti.

Nella sezione Accordo Operativo, invece, trovi tutte le indicazioni legali e le regole.

Vuoi sapere di più sulle percentuali di commissioni che prenderai? Trovi tutto nella pagina Commissioni Pubblicitarie. Nel punto 4 trivi la sezione dedicata all’Italia.

Quello che non devi dimenticare è che Amazon è un brand molto forte. E’ come se tu lavorassi con un partner commerciale. Tu devi fidarti di lui, ma anche lui deve fidarsi di te!

Questo significa che non devi fare scherzi. Leggere gli aspetti legali del contratto di affiliazione ti serve per evitare sorprese.

Amazon ogni anno banna tantissimi affiliati dal programma. Questo perché in buona fede o meno violano le regole.

“conoscere le regole del gioco e’ il primo passo per il successo”

Ti faccio un esempio.

Come saprai non è possibile utilizzare i link affiliazione nelle tue email. Se lo fai ed Amazon ti scopre rischi di essere bannato per sempre dal programma.

Tuttavia, ti è possibile inviare le newsletter alla tua lista aggiornandoli sui articoli che hai scritto. Tali articoli conterranno al loro interno i link affiliato.

In questo modo puoi superare il problema. Questa soluzione deriva dalla lettura del regolamento. Per questo è fondamentale conoscerlo.

Spero di aver reso l’idea!


Regime Fiscale italiano delle Affiliazioni Amazon

Eccoci arrivati al punto fondamentale di questa guida. Mi riferisco al regime fiscale italiano legato all’affiliazione Amazon.

Da un punto di vista fiscale non esiste una disciplina propria dell’affiliate marketing. Questo significa che la sua regolamentazione deve passare da normative simili ed esistenti.

L’attività di affiliate marketing presenta caratteristiche simili:

  • All’attività di procacciatore d’affari. Quindi l’attività tipica degli agenti di commercio (legate alle provvigioni);
  • All’attività commerciale legata ai servizi pubblicitari.

Per questo motivo il punto di partenza di ogni analisi fiscale è il contratto di affiliazione commerciale. Solo in questo modo è possibile capire il regime fiscale da applicare a questi guadagni.

Per quanto riguarda Amazon il suo contratto prevede una tipizzazione dell’attività di affiliazione di tipo imprenditoriale. Scopriamo, quindi, cosa bisogna fare per essere in regola fiscalmente.

Come gestire fiscalmente i guadagni dell’Affiliazione Amazon?

Partiamo da un presupposto. La realizzazione di una campagna di affiliazione commerciale richiede sempre l’apertura di una Partita IVA.

Attenzione!

L’apertura della Partita IVA si rende necessaria perché l’attività è esercitata in forma abituale e continuativa.

“LE PRESTAZIONI DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE NON SONO AMMESSE PER I GUADAGNI DA AFFILIAZIONE”

Dimenticati di questi due falsi miti del web:

  • Non esistono limiti minimi di reddito con i quali è possibile operare senza Partita IVA;
  • Non esistono limiti di tempo per i quali è possibile operare senza Partita IVA.

Le campagne di affiliazione hanno una durata costante nel tempo. Per questo motivo l’Agenzia delle Entrate non ammette deroghe su questi aspetti.

Per questo motivo l’Agenzia richiede necessariamente l’apertura di una partita Iva per dichiarare i guadagni derivanti da programmi di affiliazione commerciale.

Te lo dico perché ho avuto esperienza diretta con clienti che si sono rivolti a me dopo aver ricevuto un accertamento fiscale.

Apertura della Partita IVA

L’apertura della Partita IVA è il primo adempimento fiscale di cui devi occuparti.

Stai tranquillo, puoi benissimo delegare qualcuno per te ad adempiere a tutti i tuoi obblighi fiscali.

Si, hai capito bene, è arrivato il momento di sceglierti un Commercialista!

Il consiglio che posso darti è di scegliere un Commercialista esperto nell’ambito del mondo del Web. Se non hai qualcuno di riferimento, contattami!

Non farlo, nel lungo periodo potrebbe costarti caro! Il mondo del web è pieno di problematiche e se non hai qualcuno che le conosce al tuo fianco, difficilmente ti saprà aiutare!

Detto questo, vediamo perché è così importante la Partita IVA.

La Partita IVA è lo strumento con il quale devi dichiarare all’Erario i guadagni dell’affiliate marketing.

Grazie alla Partita IVA dovrai emettere un documento che si chiama Fattura per ogni vendita effettuata.

Oggi è possibile emettere Fatture in Formato Elettronico, che possono sicuramente rendere più agevole la tua fatturazione.

Se sei interessato ne parleremo insieme in privato!

Il passo successivo alla Partita IVA è la scelta del Regime Fiscale.

I regimi fiscali per l’affiliazione Amazon

Per la scelta del regime fiscale devi fare molta attenzione.

Oggi vi sono due regimi fiscali da poter utilizzare:

Vediamo, di seguito, qualche dettaglio su questi due regimi fiscali.

Regime forfettario per l’affiliazione Amazon

Il regime forfettario è un regime agevolato, per le partite IVA minori. Questo regime è adatto per chi prevede di restare entro il limite di € 65.000 di fatturato annuo. Il tutto con una tassazione davvero conveniente. Il 5% per i primi cinque anni per poi passare al 15%.

Ulteriori vantaggi sono dati da:

  • Esonero da Fatturazione Elettronica;
  • Esonero da IVA, IRAP e ritenute di acconto;
  • Infine, l’esonero dagli ISA.

Lo svantaggio di questo regime per chi opera con le affiliazioni è dato dalla possibilità di non dedursi i costi in maniera analitica. In questo caso, appunto, i costi sono “forfettari” legati in percentuale al fatturato.

Capirai bene che per chi effettua campagne pubblicitarie non potersi dedurre il costo della spesa pubblicitaria è svantaggioso.

Tieni presente, però, che il vantaggio in termini di minore tassazione rispetto al regime ordinario sono importanti. Per questo occorre fare una valutazione accurata.

Per avere maggio info sul funzionamento di questo regime fiscale ti consiglio questo articolo: “Regime forfettario: guida all’utilizzo“.

Regime ordinario e Affiliazione Amazon

Accanto al regime forfettario è possibile optare per il regime di tassazione ordinario. Mi riferisco alla Contabilità Semplificata.

Si tratta di un regime fiscale molto più complesso del precedente. Si deve emettere Fattura Elettronica, si è soggetti ad IVA ed IRAP. Insomma, ci sono molti adempimenti, e la tassazione IRPEF che di pese non è vantaggiosa. Soprattutto per volumi di reddito elevati.

L’unico aspetto positivo di questo regime è la possibilità di dedursi i costi dell’attività in modo analitico. In questo caso il costo delle campagne pubblicitarie può essere portato a riduzione del tuo reddito.

Affiliazione Amazon: che regime fiscale scegliere?

Il consiglio che posso darti è quello di analizzare la tua situazione con un Commercialista esperto.

Ogni mese faccio questo tipo di valutazioni con clienti che mi chiedono aiuto. La simulazione dell’aspetto fiscale è il primo passo di una Pianificazione Fiscale accurata.

Se credi che per fare Pianificazione Fiscale sia sufficiente aprire una società in un Paese Offshore stai sbagliando.

Se non hai i giusti requisiti rischi solo di perdere i tuoi soldi e subire un pesante accertamento fiscale.

Il tuo punto di partenza deve essere quello di iniziare la tua attività nel Paese ove risiedi. Successivamente puoi pensare a soluzioni alternative.

Consiglio a tutti di iniziare in regime forfettario, a meno che i costi della tua attività non siano elevati. Ma come detto, è di fondamentale importanza la simulazione del reddito.

Affiliazione Amazon e fatturazione

Una volta definito il tuo regime fiscale devi pensare alla fatturazione delle operazioni.

Naturalmente non voglio entrare nel merito di questo aspetto. Ne parleremo insieme in dettaglio. Quello che voglio sottolineare è che devi prestare attenzione ad alcune variabili.

Mi riferisco alle seguenti:

  • Emissione della fattura verso un soggetto estero, Amazon;
  • Obblighi fiscali collegati, come l’Esterometro.

Se vuoi approfondire la modalità di fatturazione verso l’estero puoi fare riferimento alle informazioni che ho messo a disposizione in questo articolo: “Fatturare a Google Adsense“.


Affiliazione Amazon: conclusioni

Qual’è la soluzione per vedere di più con le affiliazioni Amazon?

Ho deciso di chiudere rispondendo a questa domanda. E’ una delle più frequenti che ricevo su questo argomento.

Quello che faccio è rispondere di solito per quella che è l’esperienza dei tanti clienti che seguo che operano con le affiliazioni.

In assoluto,

il miglior modo per guadagnare con i programmi di affiliazione è creare recensioni dei prodotti e inserire link affiliati dentro queste recensioni

Se vuoi guadagnare con le affiliazioni devi scrivere recensioni. Inutile dire che devono essere recensioni sincere.

La cosa migliore è aver provato direttamente il prodotto. Solo in questo modo puoi davvero scrivere in maniera convincente. Solo questo tipo scrittura genera acquisti.

Per acquistare le persone devono arrivare a fidarsi di te. Per farlo dovrai costruirti giorno per giorno un brand forte. Attorno a questo brand piano piano si creerà una community di persone.

Solo questi gli utenti su cui devi puntare per ottenere gli acquisti.

Non devi cercare di vendere a tutti i costi, le persone lo capiscono. Devi cercare di essere sincero e di offrire consigli utili. Solo in questo modo sarai ripagato.

Insomma, se crei uno dei tanti siti che scrive recensioni senza aver provato i prodotti non otterrai molto successo.

Affiliazione Amazon: consulenza fiscale

In questo articolo ho cercato di fornirti molte informazioni di base sull’affiliate marketing in generale. Ma soprattutto sulla tassazione dei guadagni dell’affiliazione Amazon.

Si tratta di informazioni relativamente generiche che possano essere di ausilio per tutti i lettori.

Tuttavia, se vuoi avere maggiori info o se vuoi parlarmi dell’attività di affiliate che vuoi intraprendere, contattami!

Ne parleremo insieme e se vorrai potrai contare sulla mia consulenza continuativa, per al tua gestione fiscale!

Soltanto con l’ausilio di un consulente preparato potrai delegare gli aspetti fiscali del tuo business con tranquillità. In questo modo potrai dedicarti appieno alla tua attività!

E tu, stati sfruttando l’affiliazione Amazon sul tuo blog?

Raccontami nei commenti la tua esperienza, le piattaforme migliori e le campagne di marketing più riuscite.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here