registrazione a fisconline

Con l’avvento della digitalizzazione e l’avvio delle fatture elettroniche, è diventato sempre più necessaria la registrazione a fisconline, ovvero il programma dell’Agenzia delle Entrate per il controllo del cassetto fiscale. Fisconline è un servizio telemtatico dell’Agenzia delle Entrate dedicato a tutti i contribuenti dai 16 anni in su, anche residenti all’estero, dove viene permesso di controllare ed utilizzare tutti i servizi offerti dall’ente senza dover aver bisogno del PIN o del metodo SPID.

Fisconline è dedicato ai contribuenti, compresi i cittadini italiani residenti all’estero, le società e gli enti, che non debbano presentare la dichiarazione dei sostituti di imposta, il modello 770 per più di 20 soggetti e che non siano già abilitati ad Entratel. Dal 1° marzo 2021, l’Agenzia non potrà rilasciare abilitazione fisconline ai cittadini.

Le imprese ed i professionisti possono abilitarsi a Fisconline richiedendo la password e il codice di identificazione personale (codice PIN):

  • online, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, compilando un modulo di richiesta che contiene alcuni dati identificativi. Il sistema, eseguiti alcuni controlli, fornirà subito le prime 4 cifre del codice PIN necessario per accedere ai servizi di Fisconline. Entro 15 giorni il richiedente riceverà, al domicilio conosciuto dall’Agenzia delle Entrate, una lettera contenente gli elementi necessari a completare il codice PIN (ultime 6 cifre) e la password per il primo accesso;
  • recandosi muniti di documento di riconoscimento presso un qualsiasi ufficio delle Entrate e compilando l’apposito modulo – pdf.
    Il funzionario dell’ufficio, verificata l’identità del richiedente, fornirà le prime 4 cifre del codice PIN necessario per accedere ai servizi di Fisconline. Entro 15 giorni il richiedente riceverà, al domicilio conosciuto dall’Agenzia delle Entrate, una lettera contenente gli elementi necessari a completare il codice PIN (ultime 6 cifre) e la password per il primo accesso;
  • per telefono al numero 848.800.444.

Si tratta di un cassetto fiscale dove è possibile:

  • accedere alle fatture in entrate e uscita;
  • gestire le tasse;
  • dichiarate, controllare, calcolare, versare imposte e tributi.

Possono usufruire di questo servizio sia i professionisti sia le ditte individuali che non siano già iscritte ad Entratel, un’altra prestazione offerta dall’ente del Fisco.

Entratel è dedicato ai seguenti soggetti obbligati alla trasmissione telematica di dichiarazioni ed atti:

  • I contribuenti, le società e gli enti che devono presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta (mod. 770) per più di 20 soggetti.
  • Intermediari (professionisti del settore tributario, CAF e associazioni di categoria) per la presentazione telematica delle dichiarazioni.
  • Poste Italiane spa, per le proprie dichiarazioni e per quelle presentate, secondo la normativa vigente, dai contribuenti agli sportelli.
  • Società che trasmettono per conto delle società del gruppo cui fanno parte.
  • Amministrazioni dello Stato.
  • Intermediari e soggetti delegati per la registrazione telematica dei contratti di locazione e di affitto immobili.

Per accedere ad Entratel è necessario presentare o spedire apposita domanda corredata di richiesta di pre-iscrizione ad un qualsiasi ufficio locale dell’Agenzia delle entrate, ovvero alle Direzioni regionali che offrono tale possibilità, della regione in cui ricade il domicilio fiscale dell’interessato.


Fisconline e Entratel, le differenze

Prima di andare a spiegare come si svolge ed effettua la registrazione a fisconline, vogliamo specificare una sottile differenza dei servizi offerti dall’AdE.

Entratel

Questa prestazione è rivolta a tutte quelle persone fisiche, società ed enti che devono presentare la dichiarazione dei sostituti d’imposta, ovvero il modello 770, per più di 20 soggetti.

Si tratta quindi delle trasmissione telematica di dichiarazioni e atti per:

  • Intermediari, come professionisti, Caf e associazioni;
  • Intermediari e soggetti delegati alla registrazione online dei contratti di locazione;
  • Poste Italiane Spa, per dichiarazioni proprie e dei contribuenti;
  • Società che trasmetto per conto di altre società di cui fanno parte;
  • Amministrazioni dello Stato.

Fisconline

È rivolto a tutti i cittadini italiani, anche residenti all’estero, ovvero alle persone fisiche che non posseggono i requisiti per registrarsi ad Entratel.

ATTENZIONE! Dal 1° marzo 2021,secondo quanto disposto dal Decreto Semplificazione (DL n. 76/2020), l’Agenzia delle Entrate non rilascerà nuove credenziali ai cittadini. Restano valide quelle già in uso, che verranno dismesse il 30 settembre 2021.

Cos’è il cassetto fiscale?

Un’altra piccola intro prima di addentrarci appieno nelle specifiche della regiostazione a fisconline, insomma, una leggera infarinata dei termini che andremo ad utilizzare più avanti.

Il cassetto fiscale è un servizio che permette la consultazione delle informazioni fiscali personali, come:

  • dati anagrafici;
  • dati delle dichiarazioni fiscali;
  • dati dei rimborsi;
  • dati dei versamenti effettuati tramite modello F24 e F23;
  • atti del registro;
  • dati e informazioni relativi agli studi di settore e agli indicatori sintetici di affidabilità fiscale (Isa);
  • le informazioni sul proprio stato di iscrizione al Vies.

Per poter accedere al servizio è necessario il possesso di un‘identità digitale definita, come sono lo SPID, la CIE o il CNS, in alternativa c’è la possibilità di richiedere le credenziali direttamente all’Agenzia delle entrate.

Chi possiede una partita IVA può generare QR-Code che contengono tutti i dati riguardanti la propria partita IVA e l’indirizzo telematico dove si ricevono le fatture elettroniche.

È possibile affidare la gestione del cassetto fiscale ad un intermediario utilizzando le funzionalità online oppure un delegato d’ufficio, come un commercialista, presentando l’apposita delega.

Come attivare fisconline

Per poter accedere alla registrazione a fisconline per la gestione delle proprie attività fiscali, i passaggi da effettuare sono quattro:

  • Registrazione per accreditamento rappresentante legale;
  • Registrazione per accreditamento società;
  • Collegamento rappresentante legale alla società in qualità di “Incaricato”;
  • Attribuzione poteri a soggetti terzi

Vedremo più avanti come si distinguono e quali sono i passaggi appositi per le persone fisiche e quelli per le società.

Registrazione a fisconline, passo per passo

Nel paragrafo precedente abbiamo visto che ci sono 4 fasi da passare per completare l’iscrizione, in questo vogliamo elencarvi ogni aspetto punto per punto, facendovi seguire un percorso nel modo più semplificato possibile.

Accedere al sito dell’Agenzia

Non mettiamo in discussione la vostra capacità, ma siccome puntiamo ad effettuare una guida completa, abbiamo deciso di introdurre anche il punto sull’accesso al sito dell’agenzia delle entrate.

Una volta trovato nella sezione “Registrazione ai servizi telematici”, potrai cliccare su “Registrazione a Fisconline” e verrai spedito direttamente alla pagina di iscrizione.

Registrarsi a Fisconline

Ecco che arriviamo a primo step vero e proprio della nostra iscrizione per il servizio del cassetto fiscale.

Avrete a disposizione la scelta fra:

  • Persone Fisiche;
  • Cittadini italiani residenti all’estero;
  • Società e, piú in generale, tutti i soggetti diversi dalle Persone fisiche (c.d. Pnf), che presentano la dichiarazione dei sostituti d’imposta per un numero massimo di 20 soggetti percipienti.

Una volta scelta la vostra sezione, dove la più comune risale sulle “Persone Fisiche”, dovrete accettare la normativa ed inviare la richiesta per ottenere il pin, premendo sul pulsate “Richiedi il codice PIN”.

Per ricevere il PIN vi verrà richiesto di inserire il codice fiscale dell’interessato allegando l‘ultima dichiarazione dei redditi presentata. Essa includerà, il tipo di modello, la modalità ed il reddito complessivo lordo, dopo di chè potrete premere su “Invia”.

Una volta completato questo passaggio, sarà direttamente il sistema a completare la prima parte della registrazione dei dati, mentre la seconda fase arriverà per posta al domicilio segnalato entro 15 giorni, con una lettera dell’Agenzia delle Entrate.

NB: Le persone fisiche che posseggono la CNS non devono fornire alcun dato. Sarà infatti il sistema ad autocompletare le parti con i dati forniti dalla carta. Questi non saranno soggetti alla doppia compilazione come sopra spiegato. 

Con questo abbiamo completato il punto 1, ovvero la “Registrazione per accreditamento rappresentante legale!”

Registrarsi a fisconline per le persone fisiche

Per le persone fisiche i passaggi da seguire sono indubbiamente minori rispetto a quelli che posseggono una società.

Viene infatti richiesto il primo passaggio dell’iscrizione, in comune anche per le società, dopodichè abbiamo qualche distinzione che vediamo insieme di seguito.

Controllare e confermare i dati

Una volta inseriti tutti i dati necessari, vi viene richiesto di controllarli una seconda volta prima di effettuare definitavamente l’invio.

Salvare la richiesta in PDF

Importante è avere sempre una copia, sia digitale, in formato PDF, sia cartacea della ricevuta della richiesta.

Questo documento vi procura il codice PIN, ovvero vi è presente la prima parte, dove la seconda vi verrà inviata via lettera.

Non hai salvato il PIN?

Non c’è da preoccuparsi, si può recuperare il PIN in seconda fase, per poi salvare la scheda data, andado su “Ristampa” nella pagina di registrazione.

Inserimento seconda parte del PIN

Una volta passati i 15 giorni e ricevuta la lettera, potrete finire l’iscrizione.

Bisogna ritornare alla pagina di accesso sul sito dell’Agenzia delle Entrate, scegli la sezione “Accedi al servizio” proposta sulla destra e poi segui i seguenti passaggi:

  • compilare il Nome utente col tuo Codice fiscale;
  • inserire la Password il primo codice, lo trovate sotto nome “password” nella lettera in un riquadro in basso a destra;
  • inserire il Codice PIN, inzialmente con le prime 4 cifre ottenute al momento della prima fase, poi con le restanti 6 cifre riportate nella lettera sotto il nome di “Codice Pin”.

Una volta inseriti tutti i dati correttamente verrete spediti nella schermata per cambiare la password, la quale verrà richiesto di cambiarla periodicamente.

Quando avrete terminato questo passaggio, l’iscrizione è conclusa e potrete accedere ad ogni servizio dell’Agenzia delle Entrate.

Registrazione per accreditamento società

Il secondo passaggio è molto simile al precendete e può essere completato mentre si è nell’attesa della risposta da parte dell’Agenzia delle entrate.

Si tratta della registrazione della nostra società.

Anche in questo caso è necessario riloggare sulla stessa pagina ma invece di scegliere persona fisica, si andrà ad optare per l’opzione “Società”.

Dopodichè il passaggio rimane uguale, ovvero metter un tick su “dichiaro di aver preso visione della normativa” ed infine selezionare “Richiedi il codice PIN”.

La prassi da seguire poi rimane inalterata ad eccezione della parte “n. della domanda di abilitazione”, potrete trovare questa serie numerica nella prima fase della registrazione delle persone fisiche. Una volta completato basta premere su “Invia”.

Quando avrete completato ed inviato il tutto, vi verrà ulteriormente richiesto il codice fiscale del rappresentate legale ed il codice fiscale della società.

Vi verrà fornito un secondo riepilogo della prima parte, mentre per la seconda fase dovrete aspettare altri 15 giorni per la risposta dell’Agenzia delle Entrate.

Collegare il rappresentante legale alla società in qualità di “Incaricato”

La ricezione della lettera dell’Agenzia delle Entrate vi permette di passare al terzo step della registrazione della vostra società.

In questa fase dovrete accedere con le “credenziali dell’Agenzia” ovvero con il “codice fiscale del rappresentante legale”, con la “password ottenuta nella lettera” ed il “PIN del rappresentate legale”, poi premere invio.

NB: Sarà possibile accedere una volta ricevuto la lettera della prima parte dell'iscrizione. Non è necessario aspettare la seconda lettera, ovvero quella risalente alla società.

A questo punto avremo la possibilità di procedere al collegamento del rappresentate della società come incaricato.

Entrate nel “Profilo Utente” e selezionate “Funzioni Incaricati per Rappresentanti Legali” , successivamente vi viene chiesto il codice fiscale della società poi potrete premete “Invia”.

Una volta finito, potrete inserire il codice fiscale del gestore incaricato e completato questo passaggio potrete notare l’attivazione dei servizi tramite il pulsante “fattura elettronica e corrispettivi” sulla scrivania dell’utenza del rappresentante.

Attribuzione e Poteri a soggetti terzi

Questo passaggio serve per abilitare altre persone, oltre al rappresentate legale, per la gestione dei servizi della società.

Viene richiesto come requisto un proprio account Fisconline come persone fisiche.

Dopodichè la procedura è più o meno la stessa del paragrafo precedente.

Nella sezione “Utenza Lavoro” bisogna scelgie “Profilo utente” > “Funzioni relativa agli incaricati” > “Nomina dei Gestori Incaricati e degli Incaricati”.

A questo punto, dopo aver scelto il ruolo della persona, si vanno a compilare le informazioni utilizzando il codice fiscale dell’icaricato.

Dopo l’invio della richiesta, se si accede all’area “Gestione Incaricati“, oltre a vedere le info dell’utente selezionato potremo andare anche a cambiare le sue opzioni di servizio offerto su “Gestisci Servizi”.

Soddisfatti della scelta effettuati, premiamo invio e l’iscrizione è completata del tutto.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome