Home Redditi Esteri Proventi Finanziari Esteri Dove non si paga il capital gain in Europa?

Dove non si paga il capital gain in Europa?

Quali sono i migliori paesi in europa per quanto riguarda la tassazione del capital gain? Scopriamolo insieme in questo articolo.

0

In molti paesi, i redditi da investimenti, come i dividendi e le plusvalenze, sono tassati a un’aliquota diversa dal reddito da lavoro. Ad esempio, in italia i redditi derivanti da investimenti finanziari (capital gain) sono tassati con imposta sostitutiva al 26% e non confluiscono nell’IRPEF.

E’ in quest’ottica che ho deciso di realizzare questo contributo per individuare quali sono i Paesi in europa nei quali non vengono tassati i guadagni derivanti dal capital gain. Ho già affrontato questo argomento guardandolo da un punto di vista diverso, in questo articolo: “Come non pagare le imposte sul capital gain“. Quì puoi trovare informazioni su come operare per arrivare a non ottenere imposizione fiscale sui tuoi guadagni di capitale.

Adesso, invece, voglio concentrare la mia attenzione dando uno sguardo ai principali regimi fiscali europei per vedere quali tra di essi prevedono un trattamento di favore nei confronti dei guadagni di capitale.

Quali i paesi europei che non applicano imposte sul capital gain?

La Danimarca riscuote la più alta imposta sulle plusvalenze di tutti i paesi coperti, con un’aliquota del 42%. Seguono Finlandia e Irlanda, rispettivamente al 34% e al 33%.

Un certo numero di paesi europei non riscuote tasse sulle plusvalenze. Questi includono Belgio, Lussemburgo, Slovacchia, Slovenia, Svizzera e Turchia. Tra i paesi che impongono un’imposta sulle plusvalenze, Repubblica Ceca, Grecia e Ungheria hanno le aliquote più basse, al 15%.

In media, i paesi europei hanno coperto le plusvalenze fiscali al 19,5%.

Di seguito una tabella riepilogativa che riguarda la tassazione del capital gain in Europa.

Tabella riassuntiva: tassazione del capital gain in Europa

StatoTassazione delle imposte sui redditiTassazione del capital gain personale
AustriaTassazione progressiva dal 25% al 55%27,5%
BelgioTassazione progressiva dal 25% al 50%. I primi € 8.000 sono esentasse.
BulgariaAliquota forfettaria del 10% sul reddito mondiale (compreso il capital gain)10%
CroaziaAliquote fiscali progressive da 24% (fino a 30.000 HRK base imponibile mensile) al 36% (oltre 30.000 HRK base imponibile mensile).12%1
CiproAliquote fiscali progressive dal 20% al 35% (il il primo EUR 19.500 è esentasse).20%2
Repubblica Ceca15%, con un’aliquota fiscale aggiuntiva del 7% per reddito da lavoro dipendente e da impresa reddito superiore in totale a 48 volte lo stipendio medio.15%
DanimarcaAliquote progressive dal 25% al 56,6%.27% al di sotto di DKK 55.300 (7.413 EUR) e il 42% oltre
EstoniaTasso forfettario del 20% sul reddito mondiale, incl. il guadagno (i primi 6.000 euro sono esentasse)
FinlandiaAliquote progressive fino al 56,4%.30% fino a EUR 30.000 e 34% oltre EUR 30.000
FranciaAliquote progressive fino al 49%.
Tassa forfettaria del 30%, o; aliquote fiscali progressive (per le azioni possedute prima del 2018 possibilità di applicare uno sconto per durata della detenzione) + 17,2%
GermaniaAliquote fiscali progressive dal 14% al 47,475% (più tassa ecclesiastica, se applicabile)partecipazione <1%: tasso forfettario del 26.375% incl. tassa ecclesiastica (o aliquota fiscale personale, se inferiore) partecipazione ≥ 1%: 60% del capitale guadagno con aliquota fiscale personale
GreciaAliquote fiscali progressive dal 9% al 44%15%
Ungheria15%15%
IrlandaAliquote progressive dal 20% al 50%33%
LettoniaAliquote progressive dal 20% al 31,4%20%
LituaniaAliquote progressive dal 15% al 20%
LussemburgoAliquote progressive dal 0% al 45,78%3
MalteAliquote progressive dal 15% al 35%Dal 15% al 35%
OlandaAliquote progressive dal 37,35% al 49,5%26,25% (2020) / 26,9% (2021)
PoloniaAliquote progressive dal 17% al 32%
PortogalloAliquote progressive dal 14,5% al 48%Forfait del 28% con una riduzione del 50% del la base imponibile
Romania10%10%
SloveniaAliquote progressive dal 16% al 50%27,5%
SpagnaAliquote progressive dal 19% al 48%Aliquote progressive dal 19% al 23%
SveziaAliquote progressive dal 30% al 50%30% (per azioni non detenute in ISK)
SvizzeraAliquote fiscali progressive a livello federale (dallo 0,77% all’11,5%) e nella maggior parte livello dei cantoni (di massimo circa 41,27%)
Regno UnitoAliquote progressive dal 20% al 45%
– 0% se SEIS o EIS
– 10% se Entrepreneurs’ Relief o
Investors’ Relief qualifies
– 20% in caso contrario

1 A meno che le azioni siano state detenute meno di 2 anni.
2 A meno che le azioni siano di una società che detiene proprietà immobiliare a Cipro.
3 Per i residenti fiscali in Lussemburgo: • Le azioni detenute <6 mesi sono tassate al aliquote ordinarie progressive dell’imposta sul reddito (max 45,78%) + assicurazione dipendenza contributo dell’1,4% – • Azioni detenute ≥6 mesi e non significative (ovvero inferiore o uguale al 10% insieme al coniuge o ai figli) partecipazione nel capitale interessato società sono esentasse • Azioni detenute ≥6 mesi e significative partecipazione nel capitale interessato azienda: tassata alla ½ aliquota globale (max. 22,89%) + assicurazione dipendenza contributo dell’1,4%. Un’indennità / tassa rimborso di EUR 50.000 (raddoppiato per il coniugi / partner imponibili congiuntamente) si applica alle plusvalenze da cessione di partecipazioni significative (e capitale plusvalenze da cessione di immobili), rinnovabile ogni 10 anni.

Tassazione dei dividendi in Europa: consulenza

Se hai letto questo articolo e ti stai rendendo conto che necessiti dell’analisi della tua situazione personale, ti invito a contattarci attraverso il form di cui al link seguente. Riceverai il preventivo per una consulenza personalizzata in grado di risolvere i tuoi dubbi sull’argomento.

Soltanto in questo modo, infatti, potrai essere sicuro di evitare di commettere errori, che in futuro possono esserti contestati e quindi sanzionati.

Commenti:
Considerata l’elevata quantità di commenti che ci arrivano ogni giorno è opportuno effettuare alcune precisazioni. Saranno pubblicati soltanto commenti che arricchiscono il testo dell’articolo con particolari situazioni, utili anche per altri lettori. Se non trovi il tuo commento pubblicato significa che abbiamo già fornito risposta al quesito e che, quindi, la risposta si trova nel testo dell’articolo o in altri commenti. Se comunque desideri una risposta o l’analisi della tua situazione personale, puoi contattarci attraverso il servizio di consulenza fiscale.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright.

Nessun Commento

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here