scadenze fiscali novembre

Novembre 2021 è un mese ricco di scadenze fiscali da ricordare, e come di consueto siamo a ricordare in questo articolo quali sono le principali scadenze da tenere a mente per il mese in arrivo. Si tratta di scadenze applicate periodicamente ogni mese, come il pagamento delle imposte per i contratti di locazione, il versamento dei contributi ai lavoratori domestici, la presentazione dell’INTRASTAT, e di imposte relative ai redditi da lavoro.

Oltre a queste scadenze, per novembre 2021 è prevista anche una proroga ai termini ultimi per il pagamento delle cartelle esattoriali, secondo il recente Decreto Fiscale e la pace fiscale proposta recentemente. Si tratta di una proroga che garantisce 5 mesi in più per il pagamento delle cartelle che sono state notificate dal 1 settembre al 31 dicembre 2021.

Vediamo nell’articolo quali sono le principali novità fiscali del mese di novembre, e quali sono le scadenze di cui tenere conto in termini di fisco per il prossimo mese.

Pubblicità

Scadenze fiscali 2 novembre 2021: versamenti e dichiarazioni

Al 2 novembre 2021 scadono i termini per i versamenti di alcune imposte previste dalla normativa italiana: si tratta del versamento della terza rata Irpef per il primo acconto 2021 e saldo 2020 per chi non è titolare di Partita Iva.

L’IRPEF, l’imposta sui redditi da lavoro, subirà delle variazioni con la prossima Legge di Bilancio 2022 e in particolare il Decreto Fiscale stabilisce che a partire dal prossimo anno ci saranno importanti novità in materia, che tuttavia non sono ancora applicate per gli ultimi mesi del 2021. Al 2 settembre scade il versamento della quinta rata bimestrale per l’imposta di bollo nelle dichiarazioni virtuali. Si tratta di imposte che dovranno essere versate da imprenditori, commercianti, artigiani, e lavoratori autonomi, professionisti che svolgono un’attività con Partita IVA iscritti o meno agli Albi Professionali, ma anche società di persone e di capitali, istituti di credito, enti e amministrazioni dello Stato.

Scade in questa data anche il versamento del Canone RAI per la rata trimestrale per tutti quei soggetti per cui non è previsto l’addebito direttamente in fattura insieme alla bolletta dell’elettricità. Viene inoltre richiesto il versamento della cedolare secca in diversi casi, consultabili al sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate.

Al giorno 2 di novembre inoltre si stabilisce il versamento dell’IVA sugli acquisti intracomunitari, relativamente al mese precedente. Per quanto riguarda i contratti di locazione invece è importante ricordare la scadenza per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione che sono stati stipulati lo scorso mese o rinnovati al 01/10/2021.

Si tratta di un versamento da effettuare tramite modello F24 e che per i titolari di partita IVA avviene esclusivamente in modo telematico. Tra i contribuenti in questo caso troviamo i lavoratori dipendenti o i pensionati, oppure gli imprenditori e commercianti, i lavoratori autonomi e le società di persone e di capitali, gli istituti di credito. Sono inclusi anche gli enti che non svolgono attività commerciali e gli organi dello Stato.

Sempre all’inizio del mese sono previsti poi altri versamenti e scadenze fiscali relative a diversi ambiti:

  • Dichiarazione mensile degli acquisti di beni e servizi che sono stati effettuati da cittadini non stabiliti all’interno dello Stato eseguiti da enti non soggetti passivi IVA, tramite modalità telematica. Sono inclusi qui i soggetti che non svolgono attività commerciali;
  • Comunicazione obbligatoria da parte dei soggetti che ricevono redditi di pensione che non superano i 18.000 annui, che devono provvedere a comunicare i dati relativi al Canone RAI in merito alla trattenuta rateale del canone di abbonamento la TV.  Sono incluse tra i contribuenti le società di capitali e gli organi di amministrazione dello Stato;
  • Comunicazione delle cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuati o ricevuti verso soggetti non residenti nel territorio dello Stato, sul mese precedente;
  • Comunicazione all’anagrafe tributaria dei dati del mese precedente sui soggetti con i quali si sono svolti rapporti finanziari, da parte di società di capitali e istituti di credito;
  • Comunicazione all’Agenzia delle Entrate dei dati commerciali relativi ai fornitori e del numero di unità vendute sui tre mesi precedenti, in riferimento alla vendita di beni tramite le piattaforme web;
  • Presentazione della richiesta di rimborso del credito IVA trimestrale (modello IVA TR).

Scadenze fiscali 10 novembre 2021: comunicazioni dai centri CAF e professionisti

Scade in questa data il versamento della rata dell’imposta di bollo sugli assegni circolari in forma libera, inoltre il 10 novembre è anche il termine ultimo per centri CAF e professionisti abilitati per la consegna ai dipendenti o ai pensionati del modello 730 integrativo. Sempre per il 10 novembre per i professionisti abilitati inoltre è prevista la trasmissione telematica verso l’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alla Dichiarazione Integrativa del 730.

Scadenze fiscali 15 novembre 2021: comunicazioni

Al 15 novembre 2021 è previsto il termine per la comunicazione al fisco dei dati relativi al canone tv, relativamente alle fatture del mese precedente, da comunicare in via telematica da parte di società di capitali ed enti commerciali, Spa, srl, cooperative, enti pubblici e privati.

Per i soggetti Iva è previsto per il 15 novembre 2021 il termine per l’emissione e la registrazione delle fatture sui beni consegnati o spediti nel mese precedente, tramite documento di trasporto volto ad identificare le operazioni effettuate. Anche per le associazioni sportive dilettantistiche e per le associazioni no profit, per questa data sono previste altre scadenze fiscali: si tratta dell’ammontare dei corrispettivi e proventi conseguiti dall’attività commerciale del mese precedente.

Scadenze fiscali 16 novembre 2021: adempimenti

Per la data del 16 novembre 2021 risultano importanti alcuni adempimenti verso il fisco:

  • Versamenti della sesta rata dell’irpef sui ricavi della dichiarazione dei redditi in base agli Isa;
  • Versamento del primo acconto 2021 e saldo 2020 della rata IRPEF: si tratta in questo caso del versamento dell’irpef per i titolari di partita IVA;
  • Versamento dell’addizionale Ires per gli intermediari finanziari e per le Banche d’Italia, dell’addizionale regionale IRPEF e dell’addizionale comunale, per il versamento del primo acconto 2021 e saldo 2020;
  • Versamento della tassa etica;
  • Versamento delle imposte sulle assicurazioni;
  • Imposta sugli intrattenimenti sulle attività con carattere di continuatività;
  • Tobin Tax dovuta alle operazioni su strumenti finanziari, sulle azioni e sui valori mobiliari;
  • Versamento della cedolare secca per il saldo 2020 primo acconto 2021;
  • Versamento delle ritenute del mese precedente per i sostituti di imposta;
  • Versamento dell’IVA , IRES e IRAP e delle imposte sostitutive IRPEF.

Scadenze fiscali 22 novembre 2021: Canone Rai

Al 22 novembre 2021 è fissata la comunicazione dell’Agenzia delle Entrate sui dati relativi al canone TV, che è stato accreditato, riscosso e saldato nel mese precedente, ottobre. Per questa comunicazione le imprese elettriche devono procedere in via telematica tramite Entratel o Fisconline.

Scadenze fiscali 25 novembre 2021: INTRASTAT

Al 25 novembre è fissata la scadenza per gli operatori intracomunitari con obbligo mensile della presentazione dell’INTRASTAT, ovvero di tutte le informazioni sulla cessione di beni o servizi che sono stati effettuati durante il mese precedente verso soggetti che non fanno parte dello stato italiano, e che rientrano in Unione Europea. Anche per questa comunicazione si procede esclusivamente tramite servizio web dell’Agenzia delle Dogane oppure tramite l’Agenzia delle Entrate.

Scadenze fiscali 30 novembre 2021: dichiarazioni

Al termine di novembre sono in scadenza le imposte come l’IRPEF, l’IRES e l’IRAP o le imposte sostitutive previste. Inoltre è prevista una serie di adempimenti relativi alle dichiarazioni dei redditi. Dal Modello Redditi Persone Fisiche 2021 alla scelta della destinazione dell’otto per mille, del 5 per mille e il 2 per mille.

Anche le società di capitali e gli enti commerciali equiparati procedono alla presentazione della dichiarazione dei redditi tramite Modello Redditi SC 2021. Infine è prevista la presentazione della dichiarazione Irap per i soggetti obbligati.

Classe 1992, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Torino, da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo alcune esperienze all'estero, ho deciso di approfondire tematiche inerenti la fiscalità nazionale relativa alle persone fisiche ed alle partite Iva. Collaboro con Fiscomania.com per la pubblicazione di articoli di news a carattere fiscale. Un settore complesso quello fiscale ma dove non si finisce mai di imparare.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome