Per poter continuare a ricevere i pagamenti della pensione di cittadinanza di gennaio 2021 sarà necessario presentare la nuova certificazione ISEE. Le novità della Legge di Bilancio 2021.

Il Reddito di Cittadinanza (RdC) è un sostegno economico finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale. Tuttavia, se i componenti del nucleo familiare abbiano età pari o superiore a 67 anni, oppure se nel nucleo familiare sono presenti anche persone di età inferiore a 67 anni in condizione di disabilità grave o non autosufficienza, assume la denominazione di Pensione di Cittadinanza (PdC).

La Pensione di Cittadinanza 2021 è, pertanto, un sostegno economico, erogato dallo Stato in favore dei pensionati a basso reddito. Per beneficiare della pensione di cittadinanza è necessario essere in possesso di determinati requisiti ISEE, di residenza e di età.

Nel caso di accoglimento della domanda, il primo pagamento avviene entro i primi 15 giorni del mese successivo dalla richiesta. Per coloro che già beneficiano della pensione di cittadinanza, il pagamento di gennaio 2021, avverrà il 27 gennaio 2021.

Pensione di cittadinanza

Quali sono le novità disposte dalla Legge di Bilancio 2021 per la pensione di cittadinanza?

La Legge di bilancio 2021 ha apportato alcune modifiche, in particolare, sul pagamento della pensione di cittadinanza.

I beneficiari possono infatti ricevere il pagamento contestualmente all’accredito della pensione, se risultano titolari di una prestazione erogata dall’INPS. In questa ipotesi, è stato cancellato il divieto di prelevare un importo superiore a 100 euro.

E’ stato, inoltre, eliminato l’obbligo di eseguire un bonifico unico per il pagamento dell’affitto o del mutuo. Chi riceverà l’integrazione della pensione di cittadinanza con la pensione ordinaria non dovrà aspettare il 27 del mese per ricevere la ricarica.

Un’altra novità riguarda l’eliminazione dell’obbligo di utilizzare Postepay.

Rinnovo ISEE

Al fine di poter continuare a ricevere la pensione di cittadinanza è opportuno rinnovare la documentazione ISEE 2021. Infatti, qualora il beneficiario non provveda a rinnovare l’ISEE, si ritroverà con la sospensione della pensione. Il rinnovo dovrà avvenire entro il 31 gennaio 2021.

La sospensione dei pagamenti è effettuato fino a quando il beneficiario non consegnerà l’ISEE rinnovato.

Riassumendo, il pagamento della prossima rata relativo alla pensione di cittadinanza sarà eseguito in via ordinaria a partire dal 27 gennaio 2021. I pagamenti successivi verranno effettuati solo per chi avrà inviato la documentazione necessaria. Mentre coloro che presenteranno la domanda di accesso al meccanismo di sostegno entro la fine del corrente mese riceveranno il primo pagamento contestualmente alla consegna della card a partire dal 15 febbraio 2021.

Quando arrivano i pagamenti?

Il pagamento avviene:

  • Dal 27 gennaio. I pagamenti successivi verranno effettuati soltanto per chi avrà prodotto la documentazione necessaria;
  • Per chi ha presentato la domanda entro il 31 gennaio 2021, il pagamento avviene con la consegna della card, a partire dal 15 febbraio 2021.

Nel caso di accoglimento della domanda, il primo pagamento avviene entro i primi 15 giorni del mese successivo dalla richiesta.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

2 COMMENTI

  1. Non so se il mio caso è attinente a quanto scritto dal sig Pitacco.
    Da quando mi venne assegnato l’assegno sociale ( ora Pensione di cittadinanza ) l’importo mi arriva per il 50% in banca e per il restante sulla carta postale (che usavo per il Reddito di cittadinanza )
    Vorrei capire perché non posso riscuotere unicamente in banca?
    Aggiungo che il50%di questo mese mi è stato sospeso.
    Si può contestare questa situazione? Che succede?
    Grazie

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here