Modello ISEE minorenni 2021

Cos’è l’ISEE minorenni e quando è necessario farlo? Che differenze ci sono con il Modello l’ISEE ordinario?

L’ISEE (indicatore della situazione economica equivalente) è lo strumento adottato da molti enti, pubblici e privati, per valutare la situazione economica delle famiglie che intendono richiedere una prestazione sociale agevolata.

L’indicatore ISEE è un attestazione che ha l’obiettivo di certificare ogni anno il patrimonio e il reddito di un nucleo familiare.

Attraverso l’indicatore ISEE è possibile individuare un valore che attesta il patrimonio e il reddito dei componenti di un nucleo familiare nell’anno precedente

L’ISEE minorenni si fa nei casi in cui i genitori del minore non sono sposati né conviventi al fine di poter fare richiesta del bonus bebè, o per fare richiesta degli assegni al nucleo familiare, o per fare richiesta del bonus asilo nido.

Modello ISEE minorenni 2021
Modello ISEE Minorenni 2021

Cos’è l’ISEE Minorenni?

L’ISEE è l‘indicatore della situazione economica equivalente. Praticamente si tratta di un attestato, ovvero una autocertificazione, che consente alle famiglie di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali o ai servizi di pubblica utilità.

Ad esempio: assegni per la maternità, i bonus famiglia, il bonus bebé, la carta acquisti, le agevolazioni legate allo studio, alle tasse universitarie alle borse di studio. Fino alle mense scolastiche o le agevolazioni per l’iscrizione al nido.

L’ISEE minorenni è una particolare forma del Modello ISEE, e deve essere presentato dai genitori che non sono né coniugati né conviventi.

In questi casi, il figlio fa parte del nucleo familiare del genitori con cui convive. Per il calcolo occorre prendere in considerazione la condizione del genitore non coniugato e non convivente per stabilire se essa incida o meno sull’ ISEE del nucleo familiare del minorenne.

Nel caso di genitori conviventi, separati legalmente oppure in caso di sentenza di divorzio deve essere presentato l’ISEE ordinario.

Per maggiori informazioni sull’ISEE ordinario: “Isee 2021: calcolo e documenti occorrenti”

“Isee precompilato 2021: cos’è e come funziona?”

“Chi deve fare l’isee 2021?”

Quando serve l’ISEE minorenni?

L’ISEE minorenni serve per tutte quelle prestazioni riconosciute per il figlio minore quando i genitori non sono né sposati né conviventi.

E’ necessario per il bonus bebè, per gli assegni al nucleo familiare e il bonus asilo nido.

Quindi, l’ISEE minorenni deve essere richiesto quando i genitori del figlio minore non sono coniugati tra di loro ed uno di loro non è presente nel nucleo familiare del minore, ovvero se ricorrono le seguenti ipotesi:

  • Qualora il genitore che ha riconosciuto il minore non è convivente nel nucleo familiare e non è coniugato con l’altro genitore del minore. In queste ipotesi il genitore si considera facente parte del nucleo familiare del minore, a meno che:
    • Il genitore sia coniugato con una persona diversa;
    • Il genitore ha altri figli con una persona diversa;
    • L’autorità giudiziaria ha stabilito il versamento degli assegni periodici per il mantenimento dei figli;
    • Qualora a seguito di un provvedimento di allentamento del genitore dalla residenza familiare ha perso la potestà sul figlio oppure è stato adottato;
  • Il genitore sia sposato o ha avuto figli con una persona diversa. In tale ipotesi, l’ISEE tiene conto della sua situazione economica. L’ISEE del figlio minore è integrato con una componente aggiuntiva calcolata sulla base della situazione economica del genitore non convivente;
  • Qualora a seguito di un provvedimento di allentamento del genitore dalla residenza familiare ha perso la potestà sul figlio va presentato l’ISEE ordinario.

Quando non è necessario fare l’ISEE Minorenni?

L’ISEE Minorenni non è necessario farlo:

  • Quando il genitore si sposa con una persona diversa dall’altro genitore;
  • Quando il genitore ha figli con una persona diversa dall’altro genitore;
  • Nel caso di un provvedimento dell’autorità giudiziaria che stabilisce il versamento di assegni periodici per il mantenimento dei figli;
  • Quando è stata tolta la potestà dai figli o quando c’è un provvedimento di allontanamento dalla residenza familiare.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here