L’Agenzia delle Entrate nella risposta all’Interpello n. 230 del 29 luglio 2020 ha fornito chiarimenti in merito alle detrazioni fiscali al 19%, per quanto riguarda la tracciabilità delle spese ed i documenti necessari da conservare.

La Legge di Bilancio 2020 ha previsto, a partire dal 1 gennaio 2020, l’obbligo dei pagamenti mediante mezzi tracciabili, per poter beneficiare delle detrazioni fiscali al 19%.

L’Agenzia delle Entrate, nella risposta all’Interpello n. 230 del 29 luglio 2020, ha fornito alcuni chiarimenti sui documenti da conservare, ovvero, è necessario esibire, in caso di controlli, l’estratto del conto corrente e, qualora non siano presenti le informazioni di dettaglio sul pagamento sostenuto, anche la copia delle ricevute relative ai versamenti effettuati.

E’ comunque necessario, conservare le copie cartacee dei documenti di spesa sulle spese sostenute dal 2020.

Detrazioni fiscali

Detrazioni fiscali e obbligo tracciabilità

A decorrere dal 1 gennaio 2020, per le spese di cui all’art. 15 del TUIR, devono essere sostenute mediante mezzi di pagamento tracciabili, ovvero, carte, bancomat ovvero bonifico bancario o postale, per poter beneficiare della detrazione fiscale al 19%.

L’obbligo di sostenere le spese, mediante mezzi di pagamento tracciabili, ai fini della detrazione fiscale, non trova applicazione per le spese mediche sostenute presso strutture pubbliche o private accreditate con il SSN.

Secondo quanto previsto nella risposta all’Interpello dall’Agenzia delle Entrate, l’indicazione dei mezzi di pagamento tracciabili prevista dalla norma è da ritenersi come esplicativa e non esaustiva, pertanto, rientrano nel campo di applicazione, anche, altri metodi di pagamento che garantiscano la tracciabilità delle spese, come le App associate a conti correnti bancari.

Pertanto, continua, l’Agenzia delle Entrate, in linea con quanto già precisato con la Risoluzione n. 108/E del 3 dicembre 2014, in materia di erogazioni liberali ai partiti politici per, “altri mezzi di pagamento” sono quelli che “garantiscano la tracciabilità e l’identificazione del suo autore al fine di permettere efficaci controlli da parte dell’Amministrazione Finanziaria”.

Mezzi di pagamento tracciabili

Sono da ricomprendervi tra i mezzi di pagamento tracciabili, anche gli strumenti che garantiscono:

  • La tracciabilità della spesa;
  • L’identificazione del suo autore, al fine di permettere efficaci controlli da parte dell’Amministrazione Finanziaria.

Alla luce di queste considerazione, tali strumenti di pagamento devono consentire di effettuare pagamenti o trasferire denaro mediante un account, da collegare al proprio conto corrente bancario, ogni account, tuttavia, deve essere collegato ad un utente e ad un dispositivo mobile, che permetta di garantire la tracciabilità della spesa.

Detrazioni fiscali e conservazione dei documenti

E’ necessario conservare ed esibire, in caso di controlli ed ai professionisti per l’apposizione del visto di conformità:

  • Documento fiscale attestante la spesa;
  • Estratto del conto corrente della banca, se riporta tutte le informazioni del beneficiario del pagamento;
  • In caso contrario è necessario conservare ed esibire anche la copia dei documenti di spesa.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here