Il modello 770 semplificato e ordinario: soggetti obbligati e scadenza

2
1738

Il modello 770 Semplificato per quanto riguarda i lavoratori autonomi è in scadenza il prossimo 31 ottobre. La stessa scadenza è quella prevista per l’invio telematico delle Certificazioni Uniche dei professionisti. Tutte le informazioni in questo contributo. 

La scadenza per l’invio telematico della Certificazione Unica relativa ai redditi dei professionisti è il prossimo 31 ottobre.

Con lo stesso termine deve essere inviato telematicamente anche il modello 770.

Si tratta di due adempimenti speculati che hanno l’obiettivo di andare a determinare il reddito e le ritenute subite da parte dei professionisti per ogni annualità.

Per questo motivo le due comunicazioni sono complementari. Compilare una comunicazione, molto spesso comporta anche il fatto di dover andare a predisporre anche l’altra.

Il modello 770 semplificato deve essere compilato a cura dei sostituti di imposta. Ovvero le società di persone, di capitali, gli enti non commerciali, le associazioni , i trust, i curatori fallimentari, i commissari liquidatori e dagli eredi.

L’obiettivo di questa comunicazione è di comunicare i dati relativi ai redditi e alle ritenute operate nell’anno sui redditi da lavoro autonomo. Nonché per fornire informazioni di carattere contributivo ed assicurativo.

In questo contributo tutte le informazioni e le scadenze utili per la presentazione del modello 770.

Modello 770

Modello 770 Semplificato ed Ordinario

La dichiarazione modello 770 si compone di due modelli:

  • Il Modello 770 Semplificato: deve essere compilato dai sostituti d’imposta (le società di persone, di capitali, gli enti commerciali e non commerciali, le associazioni, i trust, i curatori fallimentari, i commissari liquidatori, gli eredi), comprese le Amministrazioni dello Stato. Questo per comunicare i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell’anno sui redditi di lavoro dipendente e di lavoro autonomo. Nonché le altre informazioni di carattere contributivo e assicurativo;
  • Il Modello 770 Ordinario: deve essere redatto dai sostituti d’imposta, dagli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in operazioni fiscalmente rilevanti, tenuti a comunicare i dati relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale. Nonché i dati riassuntivi relativi alle indennità di esproprio.

Entrambi i modelli contengono i dati riassuntivi relativi ai versamenti effettuati, alle compensazioni operate ed ai crediti d’imposta utilizzati.

Modello 770: procedura di presentazione

I soggetti che presentano solo il modello 770 Semplificato devono includere nel modello i prospetti ST, SV e SX per indicare gli estremi dei versamenti effettuati e riepilogare i crediti e le compensazioni operate.

Il contribuente tenuto anche alla presentazione del modello 770 Ordinario e che ha operato compensazioni tra i versamenti attinenti al modello 770 Semplificato e quelli relativi al modello 770 Ordinario deve compilare il modello Semplificato senza i prospetti ST, SV e SX.

Questo facendo confluire i relativi dati nei quadri ST, SV e SX del Mod. 770 Ordinario

Trasmissione del modello 770

Le dichiarazioni modello 770 Semplificato e modello 770 Ordinario devono essere presentate esclusivamente in via telematica.

Questo direttamente o tramite un intermediario abilitato, attraverso l’utilizzo dei servizi telematici Entratel e Fisconline.

Nell’ambito di gruppi societari, in cui almeno una società o ente sia obbligato alla presentazione delle dichiarazioni per via telematica, la trasmissione delle stesse può essere effettuata da uno o più soggetti dello stesso gruppo esclusivamente attraverso il servizio telematico Entratel.

La dichiarazione dei sostituti d’imposta deve essere trasmessa entro il 31 ottobre e si considera presentata nel giorno in cui è conclusa la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Suddivisione dei modelli 770

Il sostituto d’imposta, tenuto alla presentazione di entrambi i modelli, può produrre il 770 Semplificato comprensivo dei quadri ST, SV e SX.

Questo qualora non abbia effettuato compensazioni “interne” tra i versamenti relativi al 770 Semplificato e quelli attinenti il 770 Ordinario.

Il sostituto d’imposta ha la facoltà di suddividere il 770 Semplificato in due parti:

  • Una parte con il frontespizio, le comunicazioni lavoro dipendente e assimilati e i relativi prospetti SS, ST, SV, SX e SY;
  • L’altra parte con il frontespizio, le comunicazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché i rispettivi prospetti SS, ST, SX e SY.

Tale modalità di trasmissione è possibile se sono soddisfatte le seguenti condizioni:

  • Devono essere trasmesse sia le Comunicazioni dati relativi al lavoro dipendente e assimilati, sia le Comunicazioni di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi;
  • Non devono essere state effettuate compensazioni interne tra i versamenti di ritenute attinenti il lavoro dipendente e il lavoro autonomo. Né tra tali versamenti e quelli attinenti i redditi di capitale.

Struttura delle dichiarazioni

Le due dichiarazioni, il modello 770 Semplificato e Ordinario, hanno strutture diverse.

Composizione del modello 770 semplificato

Il Modello 770 Semplificato è formato dalle seguenti parti:

  • Frontespizio;
  • Comunicazione dati delle certificazioni di lavoro dipendente, assimilati ed assistenza fiscale. Documento da utilizzare per l’indicazione dei dati fiscali, contributivi e assicurativi relativi ai redditi di lavoro dipendente e assimilati, le indennità di fine rapporto ed equipollenti, le altre indennità e l’assistenza fiscale;
  • Comunicazione dei dati delle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi;
  • Prospetto SS, contenente i dati riassuntivi relativi a quelli riportati nelle comunicazioni del modello di dichiarazione;
  • Prospetto ST, contenente i dati relativi alle ritenute alla fonte operate, alle trattenute di addizionali regionali all’IRPEF, alle trattenute per assistenza fiscale e ad alcune imposte sostitutive;
  • Il prospetto SV, contenente i dati relativi alle trattenute di addizionali comunali all’Irpef e alle trattenute per assistenza fiscale;
  • Prospetto SX, in cui deve essere indicato il riepilogo dei crediti e delle compensazioni effettuate;
  • Prospetto SY, contenente i dati relativi alle somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi e ritenute.

Composizione del modello 770 ordinario

Il Modello 770 Ordinario è composto dalle seguenti parti:

  • Frontespizio;
  • Quadri staccati, destinati all’esposizione delle somme e dei valori corrisposti in relazione alle diverse tipologie di redditi, esclusi quelli già contemplati nel modello semplificato:
    • Quadro SF – Redditi di capitale, compensi per avviamento commerciale, contributi degli enti pubblici e privati, redditi di capitale non imponibili o imponibili in misura ridotta imputabili a soggetti non residenti;
    • Quadro SG – Somme derivanti da riscatto di assicurazione sulla vita e capitali corrisposti in dipendenza di contratti di assicurazione sulla vita o di capitalizzazione. Rendite delle prestazioni pensionistiche erogate in forma periodica e delle rendite vitalizie con funzione previdenziale;
    • Il Quadro SH – Redditi di capitale, premi e vincite, proventi delle accettazioni bancarie, proventi derivanti da depositi a garanzia di finanziamenti;
    • Quadro SI – Utili e proventi equiparati pagati nell’anno;
    • Quadro SK – Comunicazione degli utili ed altri proventi equiparati corrisposti da soggetti residenti e non residenti, nonché altri dati delle società fiduciarie;
    • Il Quadro SL – Proventi derivanti dalla partecipazione a OICR di diritto estero e italiano, soggetti a ritenuta a titolo d’acconto;
    • Quadro SM – Proventi derivanti dalla partecipazione a OICR di diritto estero e di diritto italiano, soggetti a ritenuta a titolo d’imposta;

Quadro SO

Comunicazione delle operazioni, da parte degli intermediari e dagli altri soggetti che intervengono in operazioni che possono generare plusvalenze (art. 67, comma 1, lettere da c) a c-quinquies), del Tuir). Segnalazione da parte delle società fiduciarie dei dati utili alla segnalazione dell’Ivie per i soggetti da essi rappresentati;

    • Il Quadro SP – Titoli atipici;
    • Quadro SQ – Comunicazione dei dati dei versamenti dell’imposta sostitutiva applicata sui proventi delle obbligazioni. Nonché di quella applicata sugli utili derivanti dalle azioni e dai titoli similari immessi nel sistema Monte Titoli spa.
    • Quadro SR – Somme corrisposte a titolo di indennità di esproprio o ad altro titolo nel corso del procedimento espropriativo;
    • Il Quadro SS – Dati riassuntivi relativi concernenti quelli riportati nei diversi quadri della dichiarazione;
    • Quadro ST – Ritenute alla fonte operate, trattenute per assistenza fiscale e imposte sostitutive effettuate;
    • Quadro SV – Trattenute di addizionali comunali all’Irpef e alle trattenute per assistenza fiscale;
    • Il Quadro SX – Riepilogo dei crediti e delle compensazioni effettuate.

Modello 770: software

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti un software per la compilazione del modello 770.

Si tratta di un software che permette di presentare telematicamente sia il modello 770 semplificato che quello ordinario.

Attraverso questo programma è possibile per il sostituto d’imposta effettuare direttamente la predisposizione e l’invio della comunicazione relativa alle ritenute effettuate nei confronti dei professionisti.

Al link sottostante i software dell’Agenzia delle Entrate:

SOFTWARE AGENZIA ENTRATE

2 COMMENTI

  1. Buongiorno,

    una domanda per quanto riguarda il 770ordinario per la distribuzione degli utili di una SRL. il mio dubbio è nella compilazione del quadro SK campo 28, dove bisogna indicare il numero delle azioni o quote.Per quanto riguarda una SRL è sempre pari a uno (perchè ciascun socio è titolare di una sola quota,il cui ammontare è proporzionale al conferimento effettuato), è la percentuale di possesso che cambia. Giusto?

    Grazie

    Sonia

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here