Home Fisco Internazionale Tassazione di redditi esteri Interessi attivi di fonte estera: tassazione

Interessi attivi di fonte estera: tassazione

Le regole per la tassazione in Italia degli interessi attivi di fonte estera. Tassazione sostitutiva e opzione per la tassazione ordinaria nel modello Redditi P.F.

0

Gli interessi attivi sono la remunerazione che deriva un debito di qualsiasi natura (garantito o meno da ipoteca), indipendentemente dal fatto che tale remunerazione concorra o meno al diritto di partecipazione agli utili. Quando gli interessi attivi di fonte estera sono percepiti attraverso l'intervento di un sostituto di imposta residente l'imposta sostitutiva del 26% viene trattenuta direttamente da questi. Altrimenti, in caso di incasso direttamente all'estero è il contribuente che deve adempiere alla tassazione attraverso la compilazione del quadro RM del modello Redditi PF. È possibile, in questo caso, optare per l'opzione della tassazione ordinaria IRPEF del provento. In questo caso è spettante il credito per imposte estere ex art. 165 del TUIR.

Come devono essere dichiarati gli interessi attivi percepiti dall'estero? Come deve essere compilata la dichiarazione dei redditi?

Un soggetto fiscalmente residente in Italia è tenuto, ex art. 3 del DPR n. 917/86 (TUIR) a dichiarare in Italia tutti i suoi redditi, sia di fonte italiana che estera. Questa disposizione comporta anche l'obbligo di dichiarare i redditi derivanti da attività finanziarie detenute all'estero.

C...

Questo articolo è riservato agli abbonati:
Scopri come
abbonarti a Fiscomania.com.


Sei già abbonato?
Accedi tranquillamente con le tue credenziali: Login