Le modalità di tassazione nella Convenzione OCSE contro le doppie imposizioni fiscali di interessi dividendi e royalties transnazionali. Strumenti di Pianificazione fiscale internazionale per evitare fenomeni di doppia imposizione dei redditi.

Nell'ambito della pianificazione fiscale internazionale di società e persone fisiche la Convenzione OCSE contro le doppie imposizioni rappresenta uno degli elementi da prendere in considerazione. Tale convenzione rappresenta, di fatto, la base di riferimento delle convenzioni internazionali siglate dall'Italia con i vari stati esteri. Si tratta di convenzioni che hanno l'obiettivo di andare a ridurre o eliminare fenomeni di doppia imposizione internazionale di redditi. L'obiettivo che mi pongo con questo articolo è quello di andare ad analizzare i criteri di collegamento dei redditi che derivano dal percepimento di interessi, dividendi e royalties transnazionali.

Come detto, il modello di Convenzione OCSE contro le doppie imposizioni rappresenta ormai uno dei principali punti di riferimento in relazione alle convenzioni siglate dall'Italia con la maggior parte dei Paesi esteri in tema di doppie imposizioni fiscali. Per questo motivo ...

Questo articolo è riservato agli abbonati:
Scopri come
abbonarti a Fiscomania.com.


Sei già abbonato?
Accedi tranquillamente con le tue credenziali: Login
Articolo precedenteCome fatturare a Google Adsense?
Prossimo ArticoloSRL semplificata (SRLS): che cos’è, come funziona, costi
Dottore Commercialista, Tax Advisor, Revisore Legale. Aiuto imprenditori e professionisti nella pianificazione fiscale. La Fiscalità internazionale le convenzioni internazionali e l'internazionalizzazione di impresa sono la mia quotidianità. Continuo a studiare perché nella vita non si finisce mai di imparare. Se hai un dubbio o una questione da risolvere, contattami, troverò le risposte. Richiedi una consulenza personalizzata con me.