Cartelle esattoriali

Dal 1 febbraio 2021 l’Agenzia delle Entrate avrebbe dovuto inviare gli atti di accertamento e le cartelle esattoriali rimasti sospesi durante l’emergenza Covid. Pertanto, l’attività di riscossione è bloccata fino alla fine del mese di febbraio. Questa mini proroga consente un po’ di respiro evitando di peggiorare le difficoltà economiche di molti contribuenti.

Pubblicità

La sospensione riguarda ogni tipologia di attività, vale a dire che, non saranno inviate nè cartelle esattoriali né atti di accertamento, nè si procederà con attività di riscossione, in quanto restano sospesi i termini di pagamento delle cartelle già inviate e gli eventuali pignoramenti.

Il provvedimento riguarda anche le tasse automobilistiche e le multe non versate e per le quali non è più possibile effettuare il pagamento.

Sono in attesa di emanazione dei provvedimenti per la ripresa della riscossione nel mese di marzo, che dovrebbero prevedere una ripresa graduale.

Il Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha parlato di uno scaglionamento degli invii delle cartelle esattoriali e degli atti di accertamento.

Cartelle esattoriali

Sospensione cartelle esattoriali e atti di accertamento

Il Governo ha disposto il rinvio al 28 febbraio 2021 delle notifiche di oltre 50 milioni di atti fiscali, 34 mila sono cartelle esattoriali.

Il decreto legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale, abroga il precedente provvedimento con il quale la sospensione veniva rinviata dal 31 gennaio.

Il Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, ha parlato di uno scaglionamento degli invii delle cartelle esattoriali e degli atti di accertamento con l’obiettivo di smaltire tutto entro la fine del 2022.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome