scadenze fiscali dicembre 2021

Il 2021 è al termine, e l’ultimo mese dell’anno presenta alcune importanti scadenze fiscali di cui tenere conto, sia per cittadini, professionisti e imprese. Tra le scadenze fiscali previste vi sono in particolare due che coinvolgono tutti i cittadini italiani: il pagamento della seconda rata dell’IMU, dove è prevista, e il pagamento del bollo auto.

Per quanto riguarda l’IMU, è ancora possibile per il 2021 in molti casi essere esonerati dal suo pagamento. Sono in particolare esonerati dal versamento dell’IMU per tutto l’anno, quindi anche per la rata di dicembre, i proprietari di immobili in cui è stato attivato il blocco sfratti, una misura che lo stato ha introdotto con l’arrivo dell’emergenza sanitaria per poter tutelare gli inquilini nei mesi di crisi economica.

Anche per questo mese sono previste alcune ipotesi di proroga ulteriore della pace fiscale, che supera la data stabilita fino ad ora del 30 novembre 2021. Vediamo nell’articolo quali sono inoltre tutte le scadenze fiscali del mese di dicembre, in particolare in riferimento anche alle comunicazioni dell’Agenzia delle Entrate.

Scadenze fiscali 01 dicembre 2021: imposta di registro

Il primo giorno di dicembre è dedicato alla scadenza dell’imposta di registro che riguarda i contratti di locazione di affitto che sono stati stipulati al 01/11/2021 o rinnovati tacitamente a quella data. Si tratta delle parti contraenti di contratti di locazione di affitto che non hanno optato per la cedolare secca.

Sono interessati a questa imposta i dipendenti, pensionati, persone fisiche, imprenditori artigiani e commercianti, lavoratori autonomi e titolari di P.Iva, società di persone o di capitali, istituti di credito e enti che svolgono attività commerciali, organi dello stato e altri soggetti, in merito ai contratti di locazione di affitto. Il pagamento avviene tramite modello F24.

Scadenze fiscali 15 dicembre 2021: comunicazioni e adempimenti contabili

Al 15 dicembre sono previste le scadenze per comunicare i dati relativi al canone tv tramite le fatture emesse dalle imprese elettriche. Devono provvedere alla comunicazione le società di capitali ed enti commerciali. 

Inoltre in questa data risultano anche alcune scadenze che riguardano gli adempimenti contabili e dei soggetti IVA:

  • Emissione e registrazione delle fatture su beni consegnati nel mese precedente, o spediti secondo documento di trasporto. Si tratta di adempimenti contabili a carico di imprenditori artigiani e commercianti, lavoratori autonomi con partita IVA società di persone o di capitali e istituti di credito.
  • Scadenziario fiscale per associazioni sportive dilettantistiche, le associazioni senza scopo di lucro e proloco con regime fiscale agevolato: si tratta dei corrispettivi derivati dai proventi di esercizio di attività commerciale in riferimento al mese precedente;
  • Adempimenti contabili per i soggetti esercenti di commercio al minuto, che sono esonerati dalla trasmissione telematica dei corrispettivi. Si tratta dell’annotazione del registro dei corrispettivi delle operazioni con scontrino fiscale o ricevuta fiscale riferite al mese precedente.


Scadenze fiscali 16 dicembre 2021: gli obblighi

A metà del mese, al 16 dicembre 2021, sono previste le scadenze della presentazione del canone tv per i pensionati, da parte di società di capitali ed enti commerciali, cooperative ed enti pubblici e privati. Si tratta del versamento della rata per i soggetti che corrispondono redditi di pensione, tramite modello F24.

In questa data è prevista anche la scadenza del versamento dell’imposta sugli intrattenimenti e la Tobin Tax, ovvero l’imposta di operazioni su strumenti finanziari e valori immobiliari. Si tratta anche del versamento dell’imposta che comprende i trasferimenti di proprietà di azioni e di altri strumenti finanziari.

Sempre per questa data è prevista la scadenza del versamento delle ritenute del mese precedente da parte dei sostituti d’imposta. Si tratta del versamento delle ritenute alla fonte su interessi e redditi di capitali corrisposti nel mese precedente, da versare tramite modello F24 sui servizi telematici.

Risulta anche la scadenza dell’IVA nei casi in cui è da corrispondere, da parte dei contribuenti IVA per quanto riguarda il mese di novembre. La liquidazione versamento IVA è prevista anche per i soggetti che procedono a servizi di mercato virtuale, tramite vendite a distanza di smartphone, console da gioco, tablet, PC e laptop.

Il versamento dell’IVA riguarda anche gli enti pubblici con vincolo di tesoreria unica e gli altri soggetti. Al 16 dicembre è fissato anche il versamento dell’imposta sostitutiva dell’irpef e di addizionali regionali e comunali sulle somme verso i dipendenti. Infine a questa data è prevista anche la scadenza dei versamenti che riguardano il ravvedimento relativamente a imposte e contributi. Si tratta dell’ultimo giorno per la regolarizzazione delle imposte non versate entro il 16 novembre 2021.

Scadenze fiscali 20 dicembre 2021: versamenti e comunicazioni

Al giorno 20 dicembre 2021 sono fissate alcune scadenze che riguardano i versamenti delle imposte sulle assicurazioni per quanto riguarda le imprese di assicurazione, italiane e estere che operano in Italia.

A questa data si procede anche al versamento delle ritenute per il periodo che va da giugno a novembre 2021 sugli importi mensilmente inferiori a 500 euro, per quanto riguarda i condomini in qualità di sostituti d’imposta.

Per quanto riguarda alcune comunicazioni obbligatorie, il 20 dicembre scade l’obbligo di comunicazione su addebiti, accrediti e riscossioni del canone RAI del mese precedente. Per questo adempimento si procede esclusivamente tramite web con il servizio Entratel o Fisconline.

Scadenze fiscali 27 dicembre 2021: IVA e INTRASTAT

Al 27 dicembre 2021 è fissato il termine per il versamento dell’acconto IVA per tutti i contribuenti IVA soggetti a obblighi e versamento mensile trimestrali. Si tratta del versamento dell’acconto dell’anno 2021, che avviene necessariamente tramite modalità telematica.

Sono interessati a questo obbligo imprenditori, artigiani, commercianti, autonomi con Partita IVA, società di persone e di capitali e cooperative, istituti di credito. Infine a questa data e anche obbligatoria la presentazione di tutte le informazioni che riguardano l’INTRASTAT, ovvero gli elenchi riepilogativi sui beni e sui servizi resi nel mese precedente verso soggetti che non sono residenti in territorio italiano, che fanno parte dell’Unione Europea. Anche in questo caso i soggetti interessati devono procedere tramite servizio telematico all’Agenzia delle Entrate o all’Agenzia delle Dogane.

Scadenze fiscali 30 dicembre 2021: IRPEF e altre imposte

Alla fine del mese è prevista la scadenza del versamento IRPEF per quanto riguarda gli eredi di persone decedute successivamente al 28 febbraio 2021, tramite dichiarazione dei redditi. Oltre a questa Imposta sono previste sempre per gli eredi di persone decedute il versamento dell’addizionale regionale e comunale IRPEF dove è dovuta.

A questa data sono quindi fissati i termini per tutte le imposte relative alle persone decedute, di cui si occupano gli eredi. Si tratta del saldo IVA eventuale, del versamento IRPEF, Oppure delle imposte sostitutive con regime forfettario.

Scadenze fiscali 31 dicembre 2021: versamenti e dichiarazioni

Per l’ultimo giorno dell’anno sono previste le scadenze dell’imposta di bollo per quanto riguarda la rata bimestrale, il versamento dell’IVA sugli acquisti intracomunitari da parte di enti non commerciali e agricoltori esonerati, la registrazione e il versamento dell’imposta di registro per i contratti di locazione, stipulati al primo dicembre 2021 o rinnovati tacitamente alla stessa data.

Si aggiungono a queste scadenze anche la dichiarazione dei redditi eventuale presentata dagli eredi del contribuente deceduto, la presentazione dell’INTRA da parte di enti non commerciali e agricoltori esonerati, la comunicazione di fine anno relativa al canone RAI.

Classe 1992, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Torino, da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo alcune esperienze all'estero, ho deciso di approfondire tematiche inerenti la fiscalità nazionale relativa alle persone fisiche ed alle partite Iva. Collaboro con Fiscomania.com per la pubblicazione di articoli di news a carattere fiscale. Un settore complesso quello fiscale ma dove non si finisce mai di imparare.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome