Pagamenti INPS giugno 2021: il calendario del mese di giugno relativo ai pagamenti dell’ente previdenziale, tra indennizzi e pensione anticipata. Di seguito tutte le date che dovrai tener ben a mente.

Il mese di giugno non si apre solo con le scadenze fiscali. Nei prossimi giorni, infatti, l’INPS provvederà all’erogazione dei pagamenti dei non pochi bonus introdotti per far fronte alla crisi economica, conseguente l’emergenza sanitaria. Sono, invero, molti gli appuntamenti, recentemente arricchiti grazie ai Decreto Sostegni e Decreto Sostegni bis.

I primi pagamenti INSP sono già programmati per la data del 10 giugno, quando avranno inizio le erogazioni NASPI, a cui seguiranno i bonus previsti a sostengo delle famiglie, in particolare il c.d. bonus bebè.

La rete di aiuti è divenuta fitta di misure e provvedimenti che rendono il lavoro dell’Ente previdenziale assai complesso. Tuttavia, i blocchi nelle erogazioni che hanno caratterizzato i primi mesi dell’anno, sembrano ormai superati. L’INPS, nel recente periodo, ha provveduto in modo spedito e senza particolari intoppi. Similmente si auspica, allora, che anche per il prossimo mese si proceda ad un buon ritmo, in modo da aiutare le famiglie in questa fase di ripresa.

Vediamo, dunque, tutte le date dei pagamenti INSP di giugno 2021.

Pagamenti INPS giugno 2021
Pagamenti INSP giugno 2021: tutte le date

Pagamenti INSP giugno: NASPI

Come poc’anzi anticipato, tra i primi pagamenti del mese di giugno 2021, è particolarmente atteso l’erogazione della NASPI. Con tale acronimo si intende un sussidio economico, volto a sostenere i cittadini che, soprattutto in questa fase emergenziale, hanno perso involontariamente il lavoro e versano in uno stato di disoccupazione. Il contributo può essere erogato in favore di lavoratori dipendenti, con un contratto di lavoro subordinato.

In base al calendario dei pagamenti INSP giugno 2021, il sussidio in questione verrà erogato a partire dal 10 giugno. Invero, la data è puramente indicativa, in quanto gli importi vengono corrisposti dall’Istituto previdenziale sulla base della data in cui è stata inoltrata la domanda di NASpI. 

Laddove fossi interessato a sapere quando riceverai il pagamento, puoi verificare la data online, sulla tua pagina personale. Tramite le proprie credenziali, e accedendo al fascicolo previdenziale è possibile consultare la data precisa di assegnazione del proprio credito.

Reddito di cittadinanza

Tra le date dei pagamenti INSP di giugno 2021, altrettanto attesa, è quella concernente il reddito o la pensione di cittadinanza. Il sussidio, normalmente erogato il 27 di ogni mese, verrà sposato e dilazionato fra il 25 e il 28 giugno. Tuttavia, per tutti coloro che ne hanno fatto richiesta per la prima volta, potranno aver a disposizione il sussidio a partire già dal 15 giugno.

Sul punto, ci sembra opportuno ricordare il meccanismo normalmente impiegato per il pagamento del reddito di cittadinanza.

Come forse già saprai, gli importi erogati ogni mese vengono accreditati, a partire dal mese successivo a quello della richiesta di RdC, su una carta prepagata emessa da Poste Italiane. Questa si sostanzia in una carta di pagamento elettronico su cui viene caricato mensilmente il RdC.

Reddito di emergenza

A seguito dell’emergenza pandemica, il legislatore ha introdotto il c.d. Reddito di emergenza che può essere richiesto dai cittadini in forte difficoltà economiche, laddove sussistano i seguenti requisiti:

  • Essere residenti in Italia, con riferimento al componente richiedente il beneficio
  • Isee inferiore a 15.000 euro
  • Reddito familiare degli ultimi due mesi inferiore alla cifra erogata con il Rem
  • Non possedere un patrimonio mobiliare familiare con riferimento all’anno 2019 inferiore a una soglia di euro 10.000, accresciuta di euro 5.000 per ogni componente successivo al primo e fino ad un massimo di euro 20.000.

Le date dei pagamenti INPS giugno del presente contributo sono le seguenti:

  • dal 15 giugno 2021, pagamento della seconda mensilità per coloro che hanno presentato la domanda entro il 30 aprile 2021;
  • dal 15 giugno 2021, pagamento della prima mensilità per coloro che hanno presentato la domanda entro il 31 maggio 2021.

Incompatibilità tra reddito di cittadinanza e reddito di emergenza

Per quanto riguarda le ipotesi di non cumulabilità di queste forme di sussidio l’Inps con il messaggio n. 1378 del 1° aprile 2021 ha fornito alcuni chiarimenti importanti. Nel documento, infatti, l’Inps ha precisato i casi di incompatibilità del reddito di emergenza, segnalando che questa misura straordinaria non può essere richiesta insieme al reddito di cittadinanza. Per questo motivo occorre prestare attenzione per evitare l’applicazione di sanzioni e la restituzione del reddito ottenuto in modo non conforme.

Bonus bebè tra i pagamenti INPS giugno

Il calendario dei pagamenti INPS giugno 2021 prevede tra i suoi appuntamenti anche l’erogazione del c.d. Bonus Bebè. Quest’ultimo è una misura di sostegno alla natalità introdotta dalla Legge di stabilità del 2015 per il triennio 2015-2017 (attuata con il DPCM 27 febbraio 2015).

La prestazione viene erogata sulla base delle soglie ISEE ed è prevista soltanto per 12 mensilità, fino al compimento del primo anno di età o del primo anno di ingresso in famiglia del bambino.

Il pagamento del bonus bebè per il mese di giugno 2021 è previsto nelle giornate comprese tra il 10 e il 18 giugno.

Bonus stagionali

Il bonus stagionali da 2400 euro è stato recentemente introdotto con il Decreto Sostegni, con l’intento di sostenere una delle categorie che maggiormente hanno risentito della crisi pandemica.

Alla data del 31 maggio 2021, è, poi, scaduto il termine per la presentazione della domanda per accedere al bonus in questione. Non sono state, tuttavia, ancora comunicate le date per i pagamenti del presente contributo. E’, invero, però possibile monitorare l’andamento della domanda sul sito dell’INPS, nell’area personale.

Bonus IRPEF

Tra i pagamenti INPS del mese di giugno 2021, invece, vi è il bonus IRPEF. Questo, introdotto in sostituzione del precedente bonus Renzi da 80 euro, è un contributo periodico, che viene versato ogni mese. Verrà, quindi, erogato direttamente sul conto corrente dei beneficiari delle numerose prestazioni economiche a sostegno del reddito. Tra queste, per esempio, rientra anche l’assegno di disoccupazione (Naspi).

I versamenti saranno, dunque, effettuati dall’ente previdenziale a partire dal 23 giugno 2021.

Pensione anticipata

In fine, il calendario dei pagamenti INPS per il mese di giugno 2021, prevede anche il completamento dell’erogazione delle pensioni anticipate. Queste, infatti, sono state versate secondo il seguente calendario:

  • A-B: mercoledì 26 maggio;
  • C-D: giovedì 27 maggio;
  • E-K: venerdì 28 maggio;
  • L-O: sabato 29 maggio;
  • P-R: lunedì 31 maggio;
  • S-Z: martedì 1 giugno;

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here