Home Fisco Internazionale Trasferimento all'estero 5 Paesi dove vivere con 1.000 euro al mese

5 Paesi dove vivere con 1.000 euro al mese

Lista di 5 Paesi dove puoi vivere con un budget di 1.000 euro al mese.

0

Lista dei 5 Paesi dove vivere bene con un budget di 1.000 euro al mese: Thailandia, Buthan, India, Costa Rica e Panama.

Se in patria la vita costa troppo, l’alternativa è quella di trasferirsi all’estero

Una delle domande che maggiormente ci viene posta da parte di soggetti che decidono di espatriare all’estero è individuare dei Paesi che consentano un buon tenore di vita anche con pochi soldi.

In particolare, specialmente per molti pensionati, il sogno è quello di vivere dignitosamente con meno di 1.000 euro al mese. Tutto questo senza rinunciare a qualità della vita e servizi accettabili. Naturalmente, nulla di paragonabile allo stile di vita italiano, ma se si è disposti a fare qualche sacrificio è possibile individuare almeno 5 Paesi che consentono di vivere bene con un budget di 1.000 euro al mese. Naturalmente la scelta non è semplice, ma come detto, alcune soluzioni sono comunque possibili.

Naturalmente, se quello che cerchi è un luogo in cui mantenere il tuo tenore di vita e magari vivere di rendita, sicuramente, è fuori dall’Europa a cui devi volgere il tuo sguardo.

Per questo motivo, anche in base alle esperienze avute dai nostri lettori abbiamo deciso di stilare una lista di 5 Paesi dove puoi vivere dignitosamente con un budget di denaro non certo esorbitante.

I 5 Paesi dove puoi vivere con un budget inferiore a 1.000 euro

Per l’esperienza che abbiamo avuto tramite i nostri lettori abbiamo stilato una lista di 5 Paesi dove puoi vivere con un budget di 1.000 euro al mese. Vediamo quali sono:

  1. Thailandia;
  2. Buthan;
  3. India;
  4. Costa Rica;
  5. Panama.

1 – Thailandia

La Thailandia attrae ormai da molto tempo expat da ogni parte del mondo. Il Paese presenta un clima fantastico, gente cordiale e una cultura esotica. La Thailandia viene scelta sia da persone con stipendio fisso (dipendenti o pensionati) che decidono di trascorrere quì la loro vita, ma anche imprenditori emergenti, con la creazione start-up.

Tieni presente che la maggior parte delle persone nelle aree urbane parla correttamente la lingua inglese.

Naturalmente, il consiglio è quello di non restare a lungo in grandi città come Bangkok, ma piuttosto cercare una sistemazione definitiva in luoghi meno affollati come Chiang Mai. La popolazione locale può vivere in media con circa 300/400 euro al mese con tranquillità, poiché il loro stipendio medio si aggira intorno a quella cifra. Tuttavia, devi tenere presente che per un soggetto che arriva dall’Europa vivere con questo budget significa comunque rinunciare a parte dei propri standard. Il caso classico è quello della connessione internet che se si vuole di buona qualità si deve essere disposti a pagarla.

La valuta ufficiale thailandese è il baht thailandese (THB o ฿ sui mercati di cambio valuta).

2 – Buthan

Il Regno del Bhutan è una monarchia costituzionale che si trova nella cetena montuosa dell’ Himalaya tra Tibet edIndia, non ha sbocco sul mare. E’ soprannominatala “terra della felicità“. Il paese possiede diverse risorse alivello naturale ed è in via di sviluppo. Se consideri il Bhutan come destinazione d’espatrio informati sulle possibilità che vi può offrire a livello professionale.

Considera che il costo della vita in Bhutan è tra i più bassi al mondo (322 euro al mese). Inoltre anche i livelli dei salari sono davvero minimi. Questo è il motivo per cui se puoi contare preventivamente su di una rendita mensile certa, il Bhutan è da considerare un’eccellente destinazione.

Per quanto riguarda la fiscalità devi tenere presente che il Bhutan ha il primato mondiale negativo per la percentuale più alta. L’IVA è al 50%, una cifra davvero alta che condiziona la compravendita di ogni bene e servizio. Dagli introiti dell’IVA lo Stato incamera parecchio denaro che utilizza in gran parte per migliorare i servizi collettivi.

3 – India

L’India è il luogo ideale per gli amanti della spiritualità e delle avventure fuori porta: è infatti una terra ricca di fiumi, altipiani, spiagge e deserti, ed è piena di meravigliosi lasciti della religione e della storia.

L’India è la più grande democrazia del mondo, con 1.2 miliardi di persone in una molteplicità di aree urbane e località rurali, sparse in 2.350 chilometri quadrati. Questa imponente nazione offre una vasta gamma di possibilità, e moltissime opzioni quando si tratta di scegliere quanto spendere per la vita di tutti i giorni. Il costo della vita varia di molto a seconda del posto in cui risiedi, se nelle aree urbane o nelle zone rurali. Molti expat, tuttavia, scelgono di risiedere nei centri urbani indiani per le opportunità e le infrastrutture offerte.

Che tu stia andando in pensione, o che tu stia cercando un Paese dove sfruttare il tuo budget l’India è sicuramente una meta da prendere in considerazione.

4 – Costa Rica

In Costa Rica il costo della vita è uno dei più bassi al mondo. Il costo medio di un alloggio è di circa € 400 al mese, che diminuisce spostandosi nelle zone più rurali del Paese.

Di ottime ragioni per decidere di trasferirsi in Costa Rica ce ne sono moltissime, a cominciare dal fatto che lo stile di vita che si può ottenere in questo Paese non è assolutamente comparabile a quello di altre Nazioni del Sud America o Centro America, visto che Costa Rica è un Paese piccolo, tranquillo e – ad oggi – dotato di una economica molto stabile nonché fervente.

Abitare in Costa Rica significa scegliere un Paese solidamente democratico e, soprattutto, privo di esercito. Si tratta infatti di una nazione che ha lavorato moltissimo per migliorare i diritti dei suoi cittadini e per infondere nel Paese una idea di pace, una sfumatura non banale nel contesto del continente Americano.

Inoltre, un aspetto fondamentale del Paese e che rende la scelta di viverci davvero ottima, è la sua ottima filosofia nei confronti dell’ambiente e della natura circostante. Da molti anni, infatti, questo Paese opera nel rispetto della natura e della biodiversità e ben più del 25% del suo territorio viene destinato a parchi nazionali o riserve protette. Questo garantisce sia un ottima base per tutte le attività eco-turistiche ed anche un contesto perfetto per chi ama la natura e cerca uno dei pochi luoghi rimasti ancora incontaminati al Mondo.

5 – Panama

Panama è un Paese del Centro America offre molti più comfort di quanto ci si aspetterebbe, in quanto si tratta di un luogo altamente sviluppato, moderno e con bei grattacieli che svettano nel centro di Panama City.

Tuttavia, essendo tuttora in pieno sviluppo, ci si può ancora permettere di scorrazzare in taxi per la città con pochi euro. Tuttavia, attenzione perché il costo della vita, come in tutti i paesi in via di sviluppo sta notevolmente aumentando. Anche in questo caso, quindi, allontanarsi dai flussi turistici e dalle grandi città è importante per restare nel budget di 1.000 euro al mese.

Nessun Commento

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 Paesi dove vivere con 1.000 euro al mese