Autoliquidazione INAIL: come si calcolano i premi?

0
1285

Tutte le informazioni e le istruzioni operative per la determinazione dell’autoliquidazione INAIL 2019. Se vuoi scoprire in modo semplice come calcolare il premio INAIL affidati a questa guida. Nota INAIL 5453 del 3 aprile 2019.

Anche per quest’anno l’INAIL ha reso note le tariffe dei premi che gli imprenditori sono tenuti a versare annualmente.

Attraverso la Nota n 5453 del 3 aprile 2019 l’Istituto ha fornito le istruzioni operative da seguire per l’autoliquidazione del premio.

Per il 2019 i datori di lavoro sono chiamati ad effettuare i versamenti entro la data del 16 maggio 2019. Entro questa data deve essere calcolato e versato il premio INAIL dovuto a conguaglio a saldo per l’anno precedente (regolazione) e di anticipo per l’anno in corso (rata).

Attraverso l’autoliquidazione del premio il datore di lavoro comunica all’INAIL anche le retribuzioni effettivamente corrisposte nell’anno precedente ai lavoratori ed agli altri soggetti:

  • Assicurati contro gli infortuni sul lavoro e
  • Assicurati contro le malattie professionali.

Quest’anno, inoltre, vi sono delle novità. Infatti, sono state eliminate alcune riduzioni, addizionali, premi supplementari e maggiorazioni (che non si applicano alla rata 2019), nonché le polizze con tasso unico ponderato.

Vediamo, quindi, le istruzioni operative per l’autoliquidazione INAIL 2019.


AUTOLIQUIDAZIONE INAIL: QUADRO GENERALE

Il versamento del premio INAIL 2019 deve essere effettuato entro la data del 16 maggio 2019. Il versamento deve essere effettuato con modello F24 in modalità telematica.

In particolare, entro la scadenza sopra indicata, il datore di lavoro è chiamato ad effettuare una serie di adempimenti. Si tratta dei seguenti:

  • Presentazione della dichiarazione delle retribuzioni telematica;
  • Pagare il premio di autoliquidazione INAIL;
  • Inviare la comunicazione motivata di liquidazione.

Il termine del 16 maggio 2019 si applica anche ai datori di lavoro che hanno cessato l’attività a gennaio e febbraio 2019.

contributi associativi devono essere versati in unica soluzione entro il 16 maggio 2019.

Al 16 maggio 2019 è differito anche il termine per la presentazione del modulo “Autocertificazione per sconto settore edile” da trasmettere via PEC alla sede competente per fruire della riduzione dell’11,50% alla regolazione 2018.

Vediamo in dettaglio questi adempimenti.

DICHIARAZIONE TELEMATICA DELLE RETRIBUZIONI

Il datore di lavoro è chiamato alla presentazione della dichiarazione telematica delle retribuzioni entro il 16 maggio 2019.

Tale comunicazione deve essere comprensiva dell’eventuale comunicazione del pagamento in 4 rate del premio di autoliquidazione. Nonché della domanda di riduzione del premio artigiani in presenza dei requisiti previsti.

Per la presentazione di questa comunicazione telematica possono essere utilizzati i seguenti servizi telematici:

  • Invio dichiarazione salari“;
  • Alpi online“;
  • Invio retribuzioni e calcolo premio” (solo per il settore marittimo).

PAGAMENTO DEL PREMIO DI AUTOLIQUIDAZIONE INAIL

Sempre entro il 16 maggio 2019 il datore di lavoro è chiamato al versamento del premio. In particolare, è necessario eseguire i seguenti adempimenti:

  • Calcolare il premio anticipato per l’anno in corso (rata) e il conguaglio per l’anno precedente (regolazione);
  • Conteggiare il premio di autoliquidazione dato dalla somma algebrica della rata e della regolazione;
  • Pagare il premio di autoliquidazione utilizzando il modello di pagamento unificato F24 o il modello di pagamento F24 EP (Enti Pubblici). Se il termine scade di sabato o di giorno festivo il versamento è tempestivo se effettuato il primo giorno lavorativo successivo, ex articolo 18, comma 1 del DLgs n 241/97.

Il pagamento del modello F24 deve essere effettuato con modalità telematica.

Il numero di riferimento da indicare nel modello F24 è il seguente:

902019

Per la Pubblica Amministrazione il servizio online di Invio Retribuzioni e Calcolo del Premio fornisce il numero di riferimento da riportare nel modello F24 EP.

Per approfondire le modalità di versamento con modello F24 ti lascio a questo contributo dedicato:

Modello F24: le modalità di versamento

Nel caso in cui l’attività sia iniziata nel corso dell’anno precedente, il premio INAIL anticipato dovuto per l’anno in corso deve essere determinato in base alle retribuzioni presunte indicate nella denuncia di iscrizione. Si tratta dei dati presenti nella colonna “Presunto“, delle basi di calcolo del premio.

COMUNICAZIONE MOTIVATA DI RIDUZIONE DELLE RETRIBUZIONI

Il datore di lavoro che presume di erogare per l’anno di rata 2019 un importo di retribuzioni inferiori a quello corrisposto nell’anno precedente, deve adempiere ad una comunicazione.

Si tratta della comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte. Questo è quanto prevede l’articolo 28, comma 6, del DPR n 1124/65,

La comunicazione può essere presentata tramite il servizio online “Riduzione presunto“. Deve essere indicato il valore delle minori retribuzioni erogate per il calcolo della rata di premio anticipata.


AUTOLIQUIDAZIONE INAIL: LA BASE DI CALCOLO

Come ogni anno, anche per il 2019 sono state aggiornate le “basi di calcolo” del premio.

Nel servizio Richiesta basi di calcolo è pubblicato il relativo tracciato record con la descrizione delle modifiche apportate a seguito dell’applicazione delle tariffe approvate con decreto interministeriale 27 febbraio 2019.

Nelle istruzioni operative l’INAIL illustra gli elementi per il calcolo del premio che sono variati rispetto all’autoliquidazione dell’anno scorso, in applicazione delle:

  • Disposizioni contenute nella legge di Bilancio 2019 e dei
  • Decreti interministeriali 27 febbraio 2019 di approvazione delle nuove tariffe 2019.

AUTOLIQUIDAZIONE INAIL: LA RATEAZIONE DEL PREMIO

Il premio annuale di autoliquidazione, anziché in unica soluzione, può essere pagato in quattro rate trimestrali. Per ottenere la rateazione è necessario darne comunicazione direttamente nella dichiarazione delle retribuzioni.

Per effetto del rinvio al 16 maggio 2019 della scadenza del pagamento del premio di autoliquidazione 2018-2019:

  • Le prime due rate (50% del premio annuale) devono essere versate entro il 16 maggio 2019 senza maggiorazione degli interessi;
  • Le rate successive devono essere versate entro il 20 agosto 18 novembre 2019 maggiorate degli interessi calcolati applicando il tasso medio di interesse dei titoli di Stato per l’anno 2018 pari a 1,07%.

Il pagamento in quattro rate non è ammesso per il conguaglio in caso di cessazione del codice ditta.

I coefficienti da utilizzare per il calcolo degli interessi da applicare alla terza e quarta rata del premio di autoliquidazione 2018/2019, sono i seguenti.

RataData scadenzaData pagamentoCoefficiente
116 maggio 201916 maggio 2019
216 maggio 201916 maggio 2019
316 agosto 201920 agosto 20190,00269699
416 novembre 201918 novembre 20190,00539397

AUTOLIQUIDAZIONE INAIL: LE RIDUZIONI CONTRIBUTIVE

Infine, occorre ricordare che in sede di autoliquidazione, il datore di lavoro può usufruire di specifiche agevolazioni contributive che si riportano in sintesi:

SCONTO EDILI

Si tratta di una riduzione del premio dell’11,50% per le imprese edili.

Per poter usufruire di tale agevolazione, i datori di lavoro del settore edile:

  • Devono essere in possesso dei requisiti per il rilascio della certificazione di regolarità contributiva (DURC) da parte di INAIL, INPS e Casse Edili;
  • Non devono aver riportato condanne passate in giudicato per la violazione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro per la durata di 5 anni dalla pronuncia della sentenza.

L’ammissione al beneficio è subordinata alla presentazione, da parte dei datori di lavoro interessati, dell’autocertificazione dell’assenza di condanne, utilizzando il modello autocertificazione per sconto settore edile disponibile sul portale dell’INAIL.

RIDUZIONE PER IL SETTORE DELLA PESCA

Lo sgravio contributivo per le imprese che esercitano la pesca costiera e nelle acque interne e lagunari, si applica nella misura del 45,07% sia alla regolazione 2018 che alla rata 2019.

Per i pescatori della piccola pesca marittima e delle acque interne tenuti ad assicurare i familiari con i premi ordinari, la domanda di ammissione al beneficio si presenta indicando nella dichiarazione delle retribuzioni sezione “Retribuzioni soggette a sconto” il “Tipo” codice “3” e l’importo delle retribuzioni alle quali si applica la riduzione.

DIPENDENTI IN CONGEDO DI MATERNITA’/PATERNITA’

Il beneficio è riservato alle sole aziende che occupano meno di 20 dipendenti ed è pari al 50% del premio dovuto per il personale assunto con contratto a tempo determinato o temporaneo in sostituzione di lavoratori in congedo per maternità e paternità.

La riduzione si applica sia alla regolazione 2018 che alla rata 2019, a condizione che il datore di lavoro sia in possesso dei requisiti per il DURC on line.

La richiesta si presenta indicando nella dichiarazione delle retribuzioni, sezione “Retribuzioni soggette a sconto”, il “Tipo” codice “7” e l’importo delle retribuzioni alle quali si applica la riduzione.

SCONTO ARTIGIANI

La riduzione si applica solo alla regolazione 2018 nella misura del 7,09%.

Il beneficio in oggetto è rivolto alle imprese iscritte alla gestione Artigianato:

  • In regola con gli adempimenti contributivi e con tutti gli obblighi previsti dal D.Lgs n. 81/2008 (T.U. Sicurezza) e dalle specifiche normative di settore;
  • Che non hanno registrato infortuni nel biennio precedente alla data della richiesta di ammissione al beneficio (2016-2017);
  • Che hanno presentato richiesta preventiva di ammissione allo sgravio barrando la casella del modello 1031 “Certifico di essere in possesso dei requisiti ex lege 296/2006, art. 1, commi 780 e 781”, inviato entro il 28 febbraio 2018.

Assunzione di “over 50” e donne

Dal 1° gennaio 2013 è fissata la riduzione del 50% della contribuzione e dei premi dovuti dal datore di lavoro in caso di assunzione (proroga/trasformazione), anche in somministrazione, di lavoratori (uomini e donne) di età non inferiore a 50 anni, disoccupati da oltre 12 mesi (codici da H a M).

Addizionale fondo vittime amianto

L’INAIL ricorda che, per il triennio 2018 – 2020, l’addizionale sui premi assicurativi relativi ai settori delle attività comportanti l’esposizione all’amianto non trova applicazione (quindi non è dovuta sulla rata 2019 né sulla regolazione 2018).

Riduzione premi speciali unitari artigiani in caso di cessazione

L’INAIL ricorda che i premi speciali unitari artigiani sono ridotti di tanti dodicesimi nel loro ammontare per ogni mese solare intero che segue la data di cessazione dell’attività (cessazione dei rapporti assicurativi tra l’INAIL e tutti gli artigiani dell’azienda, cioè cessazione del codice ditta) intervenuta tra il 1° gennaio e la data di scadenza dell’autoliquidazione (per il 2019 è il 16 maggio).

Dal 1° gennaio 2019 la suddetta riduzione si applica anche al premio speciale unitario del singolo componente del nucleo artigiano che ha cessato l’attività tra il 1° gennaio e la data di scadenza dell’autoliquidazione (cessazione del rapporto assicurativo tra l’INAIL e il singolo artigiano).

RIEPILOGO DELLE RIDUZIONI IN FORMA TABELLARE

AGEVOLAZIONEREGOLAZIONE 2018RATA 2019
Riduzione Legge di Stabilità 2014 SINO
Sconto edili SINO
Sgravi piccola pesca costiera e nelle acque interne e lagunari SISI
Sgravi della gestione navigazione per attività di pesca oltre gli stretti, pesca mediterranea e pesca costiera SISI
Sgravio Registro Internazionale SISI
Sostituzione dipendenti in congedo di maternità/paternità SI SI
Sconto artigiani SINO
Datori di lavoro operanti a Campione d’Italia SISI
Riduzione del premio per le cooperative agricole e loro consorzi operanti in zone montane e svantaggiate SISI
Riduzione del premio per le cooperative agricole e i loro consorzi in proporzione al prodotto proveniente da zone montane o svantaggiate conferito dai soci SISI
Assunzione di “over 50” e donne SISI

PREMIO INAIL: LE SANZIONI

La violazione dell’obbligo di comunicare all’INAIL l’ammontare delle retribuzioni effettivamente corrisposte nel periodo assicurativo nei termini previsti, è punita con una sanzione amministrativa.

Si tratta di una sanzione pecuniaria del valore di € 770,00.

La sanzione può essere applicata nella:

  • Misura ridotta: € 250,00;
  • Misura minima: € 125,00,

Le riduzioni si applicano qualora la mancata o tardata comunicazione non determina una liquidazione del premio inferiore al dovuto (articoli 28 e 195 del DPR n 1124/65).


PREMIO INAIL 2019: CONCLUSIONI

In questo articolo ho voluto mostrarti tutte le principali indicazioni per il calcolo ed il versamento del premio INAIL.

L’aspetto su cui prestare attenzione è legato alla corretta applicazione delle riduzioni spettante, in relazione alle casistiche sopra indicate.

La regolazione del premio di autoliquidazione, come ogni anno, è accompagnato dalla comunicazione delle retribuzioni. Per questo motivo è opportuno prepararsi con adeguato anticipo alla comunicazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here