Tra le principali scadenze fiscali previste per il mese di aprile 2022 troviamo la comunicazione per l’opzione della cessione del credito e le liquidazioni mensili Iva. Il mese di aprile si conclude con l’invio dei dati negli elenchi Intrastat.

Il decreto Milleproroghe ha concesso una possibilità di rateizzazione di quanto dovuto al Fisco ai contribuenti decaduti dalla pace fiscale prima del periodo di sospensione del decreto Cura Italia. La domanda deve essere presentata entro la scadenza del 30 aprile 2022.

Vediamo quali sono le principali scadenze previste per il mese di Aprile.

Scadenze fiscali aprile: 7 aprile 2022 Amministratori di condominio

Gli amministratori di condominio dovranno comunicare, entro il 7 aprile, all’Anagrafe Tributaria, i dati relativi alle spese sostenute nell’anno precedente dal condominio con riferimento agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, e con riferimento all’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Nella Comunicazione devono essere indicate le quote di spesa imputate ai singoli condomini

La comunicazione avviene in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, avvalendosi del servizio telematico Fisconline o Entratel e utilizzando i prodotti software di controllo e di predisposizione dei file resi disponibili gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate.

Comunicazione cessione del credito e sconto in fattura: proroga al 29 aprile 2022

Nonostante sul calendario riportato dall’Agenzia delle entrate sia riportata la scadenza inizialmente prevista del 7 aprile con la conversione in legge del decreto Sostegni ter, tra gli emendamenti approvati c’era la proroga della scadenza per la comunicazione dello sconto in fattura e della cessione del credito. La scadenza è pertanto fissata al 29 aprile 2022.

I beneficiari delle detrazioni per interventi di recupero del patrimonio edilizio, di efficienza energetica, di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici e di colonnine di ricarica, superbonus 110% che hanno optato per la cessione del credito o per lo sconto in fattura per le spese sostenute nel 2021 e per le rate residue delle detrazioni riferite alle spese sostenute nel 2020 dovranno effettuare la la comunicazione entro il 29 aprile 2022.

La comunicazione deve avvenire in via telematica, direttamente o tramite un intermediario abilitato, utilizzando i servizi telematici Fisconline o Entratel effettuando la Trasmissione all’Agenzia delle Entrate della “Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica”.

Scadenze fiscali aprile: 11 aprile 2022 Esercenti commercio al minuto e agenzie di viaggio e turismo, Comunicazione delle operazioni in contanti legate al turismo

I Soggetti di cui agli art. 22 (esercenti commercio al minuto e attività assimilate) e 74-ter (Agenzie di viaggio e turismo) del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 663, presso i quali sono effettuati, in denaro contante, gli acquisti di beni e dai quali sono rese le prestazioni di servizi legate al turismo, che effettuano la liquidazione mensile ai fini Iva, dovranno effettuare, entro l’11 aprile, la comunicazione dei corrispettivi relativi alle operazioni in contanti legate al turismo effettuate nell’anno 2020 dai soggetti di cui agli artt. 22 e 74-ter del D.P.R. n. 633 del 1972 nei confronti delle persone fisiche di cittadinanza diversa da quella italiana e comunque diversa da quella di uno dei Paesi dell’Unione europea ovvero dello Spazio economico europeo, che abbiano residenza fuori dal territorio dello Stato, di importo pari o superiore a euro 1.000.

Scadenze fiscali aprile: 11 aprile Domanda cinque per mille

L’11 aprile 2022 è prevista anche la scadenza per la presentazione della domanda di iscrizione per il cinque per mille per:

Scadenze fiscali aprile: 15 Aprile adempimenti dei soggetti IVA

Il 15 aprile è prevista la scadenza per gli adempimenti contabili dei soggetti Iva, con l’emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali effettuata l’operazione nonché fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione effettuate nel mese precedente.

La fattura deve anche contenere l’indicazione della data e del numero dei documenti cui si riferisce. Per tutte le cessioni e prestazioni di servizi effettuate nel mese precedente fra gli stessi soggetti è possibile emettere una sola fattura riepilogativa.

Le associazioni sportive dilettantistiche, associazioni senza scopo di lucro e associazioni pro-loco che hanno optato per il regime fiscale agevolato di cui all’art. 1 della legge 16 dicembre 1991, n. 398, devono annotare, anche con un’unica annotazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali, con riferimento al mese precedente.

Scadenze fiscali aprile: 19 aprile Scadenza IVA, ritenute e imposte sostitutive

Il 19 aprile ci sono 58 versamenti da effettuare:

I soggetti autorizzati a corrispondere l’imposta di bollo in maniera virtuale (Poste Italiane S.p.a., banche, societa’ di gestione del risparmio, societa’ capogruppo dei gruppi bancari di cui all’articolo 61 del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia, societa’ di intermediazione mobiliare, soggetti di cui ai titoli V, V-bis e V-ter del citato testo unico di cui al decreto legislativo n. 385 del 1993, nonche’ le societa’ esercenti altre attivita’ finanziarie indicate nell’articolo 59, comma 1, lettera b), dello stesso testo unico, imprese di assicurazioni), dovranno versare a titolo di acconto, entro il 19 aprile, una somma pari al 100% dell’imposta di bollo provvisoriamente liquidata per il 2022.

Il 19 aprile 2022 è prevista la scadenza anche della Tobin tax, versamento dell’imposta sulle transazioni finanziarie dovuta sulle operazioni su strumenti finanziari derivati e su valori mobiliari effettuate nel mese precedente.

Inoltre, è prevista la scadenze per effettuare il versamento delle ritenute operate nel mese precedente da parte dei sostituti d’imposta, della liquidazione e versamento dell’IVA relativa al mese precedente ed il versamento dell’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali ai lavoratori dipendenti erogate nel mese precedente.

Scadenze fiscali aprile: 20 aprile Regime speciale IVA MOSS

Il 20 aprile è prevista la scadenza per la Trasmissione telematica della dichiarazione relativa alle operazioni effettuate nel trimestre precedente e contestuale versamento dell’Iva dovuta. Ad effettuare la trasmissione sono chiamati i soggetti passivi domiciliati o residenti fuori dell’Unione europea, non stabiliti non identificati in alcuno Stato membro dell’Unione (c.d. operatori extracomunitari) che effettuano prestazioni di servizi di telecomunicazione, di teleradiodiffusione o elettronici nei confronti di committenti non soggetti passivi d’imposta domiciliati o residenti nell’Unione europea, e che si avvalgono del regime speciale previsto dall’art. 74-quinquies del D.P.R. n. 633/1972.

Scadenze fiscali aprile: 26 aprile INTRASTAT

Gli Operatori intracomunitari con obbligo mensile dovranno presentare, entro il 26 aprile, gli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE.

Anche gli Operatori intracomunitari con obbligo trimestrale (per il 1 trimestre 2022) dovranno presentare entro il 26 aprile, gli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel primo trimestre del 2022 nei confronti di soggetti UE.

Articolo precedenteSrl artigiana: requisiti e condizioni
Prossimo ArticoloDetrazioni per figli a carico e assegno unico: cosa cambia?
Laureata in Giurisprudenza presso l'Università di Firenze. Approfondisce i temi legati all'IVA ed alla normativa fiscale domestica oltre ad approfondire aspetti legati al diritto societario.

Lascia una Risposta