Cassa Integrazione Covid

Con la Circolare n. 139 del 7 dicembre, l’INPS ha fornito alcuni chiarimenti sulla domanda per la Cassa Integrazione Covid-19.

Con la Circolare n. 139 del 7 dicembre 2020, l’INPS ha fornito le istruzioni per la gestione delle domande della Cassa Integrazione.

I datori di lavoro che, hanno già richiesto trattamenti di integrazione salariale connessi all’emergenza Coronavirus per periodi dal 13 luglio al 31 dicembre 2020, ovvero dal Decreto Agosto, potranno integrare le domande, includendovi anche i lavoratori occupati al 9 novembre 2020.

Coloro che, nei medesimi periodi, non hanno inoltrato domanda di integrazione salariale, possono richiedere i trattamenti anche per i lavoratori occupati al 9 novembre 2020, soltanto per i periodi di novembre e dicembre 2020.

Cassa Integrazione Covid

Cassa integrazione Covid-19: come fare domanda?

L’INPS ha chiarito che:

Tutti i datori di lavoro, sia quelli cui siano state autorizzate le 18 settimane previste dal decreto–legge n. 104/2020 sia quelli appartenenti ai settori interessati dal D.P.C.M. 24 ottobre 2020, come sostituito dal D.P.C.M. 3 novembre 2020 e, da ultimo, dal D.P.C.M. 3 dicembre 2020, riportati negli Allegati 1 e 2 al decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149, dovranno utilizzare la nuova causale “COVID -19 DL 137”.

Pertanto, per beneficiare delle 6 settimane aggiuntive previste dal Decreto Ristori, è previsto un cambio di causale: “COVID-19 DL 137”.

Le settimane aggiuntive possono essere richieste per l’arco temporale dal 16 novembre al 31 gennaio 2021.

Modalità e termini

Le modalità per effettuare la domanda restano invariate, cosi come i termini ovvero entro la fine del mese successivo a quello in cui ha avuto inizio il periodo di sospensione o di riduzione dell’attività lavorativa.

Quali lavoratori possono beneficiarne?

L’INPS ha chiarito che, il Decreto Ristori bis ha previsto l’accesso ai trattamenti di Cassa Integrazione salariale, ordinaria e in deroga, e assegno ordinario ai lavoratori che risultino alle dipendenze dei datori di lavoro richiedenti la prestazione al 9 novembre 2020.

Il Decreto Ristori quater ha previsto che anche le domande, potranno interessare anche i lavoratori che risultino alle dipendenze dei datori di lavoro richiedenti la prestazione al 9 novembre 2020, tuttavia, la trasmissione delle domande deve avvenire nel rispetto dei termini previsti.

Inoltre, è possibile integrare le domande relative al Decreto Agosto già trasmesse soltanto per inserire i lavoratori che risultino in forza alla data del 9 novembre 2020.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome