Bonus baby sitter: l’INPS è intervenuta con la Circolare n. 44 del 24 marzo 2020, fornendo le indicazione per fare domanda e richiedere i voucher fino a 600 euro. Vediamo come fare domanda e quali sono i requisiti richiesti.

Il Decreto Cura Italia, pubblicato in G.U. del 17 marzo 2020, ha previsto diversi aiuti alle famiglie dei lavoratori che versano in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria ed economica del Coronavirus (Covid-19).

E’ disponibile la procedura telematica per richiedere il bonus baby sitterintrodotto per sostenere le famiglie nell’assistenza ai figli a casa dopo la chiusura delle scuole.

Bonus baby sitter

In particolare, agli art. 23 e 25 del Decreto Cura Italia sono previste due misure, alternative tra loro:

  • Congedo parentale straordinario di 15 giorni;
  • Bonus per acquistare voucher baby sitter per i figli fino a 12 anni nel limite massimo di 600 euro tramite il libretto famiglia (limite aumentato a 1000 euro per sanità e forze di Polizia). Il limite di età in 12 anni non trova applicazione con riferimento ai figli con disabilità in situazione di gravità accertata.

Possono beneficiarne sia i lavoratori dipendenti, che gli iscritti alla Gestione separata INPS ed i lavoratori autonomi. Abbiamo già parlato di queste agevolazioni in questo contributo:

In questo contributo, invece, ci andiamo ad occupare del bonus baby sitter per i lavoratori iscritti all’INPS. Tuttavia, tale bonus spetta anche ai lavoratori autonomi non iscritti all’INPS (ma a casse previdenziali private), subordinatamente alla comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari.

L’INPS con la Circolare n. 44 del 24 marzo 2020 ha definito le modalità di richiesta e fruizione del bonus baby sitter.

In cosa consiste il bonus baby sitter?

Il bonus baby sitter di 600 euro è stato previsto dal Decreto Cura Italia per dare la possibilità alla madre o al padre lavoratore di richiedere, in alternativa al congedo parentale straordinario un bonus per l’acquisto di servizi di baby sitting.

L’importo del bonus baby sitter è pari a 600 euro ed è riconosciuto alle famiglie con figli fino a 12 anni di età.

I servizi di baby sitting, in particolare, sono erogati mediante la modalità del “Libretto Famiglia”.

Il bonus baby sitter è stato previsto in alternativa al congedo parentale straordinario.

I lavoratori dipendenti privati e pubblici, possono scegliere se tra il bonus baby sitter nel limite di 600 euro, da usare per il pagamento delle prestazioni fino alla riapertura delle scuole ed il congedo parentale.

Bonus 600 euro in presenza di più figli

La Circolare INPS n. 44 del 24 marzo 2020, ha chiarito che l’importo massimo riconosciuto è relativo alla totalità dei figli presenti nel nucleo familiare.

Le famiglie con due figli fino a 12 anni, dovono effettuare la domanda per il bonus baby sitter indicando una somma parziale per ciascun minore, sino alla concorrenza dell’importo massimo dei voucher che, comunque, non potrà superare il limite di 600 euro.

Potranno beneficiare la domanda, anche, i genitori di minori che alla data di presentazione della domanda abbiano già compiuto i 12 anni, purché tali minori alla data del 5 marzo rientrassero tra quelli agevolabili nel rispetto del limite prescritto.

Il limite d’età fissato in 12 anni non si applica in riferimento ai figli con disabilità in situazione di gravità accertata ai sensi dell’art. 4, co. 1, della L. n.104 del 5 febbraio 1992, iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale.

Chi può beneficiare del Bonus baby sitter?

Possono beneficiare del bonus baby sitter:

  • Dipendenti di amministrazioni pubbliche o di privati datori di lavoro;
  • Lavoratori parasubordinati iscritti alla gestione separata INPS;
  • Lavoratori autonomi non iscritti all’INPS, subordinatamente alla comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari.

Possano effettuare la domanda per il bonus baby sitter:

  • I genitori di figli di età inferiore a 12 anni alla data del 5 marzo 2020;
  • Anche adottati o in affido preadottivo;
  • Oltre il limite di età di 12 anni, in presenza di figli con handicap in situazione di gravità, purché iscritti a scuole di ogni ordine grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale.

Incompatibilità con il bonus baby sitter

Il bonus baby sitter spetta soltanto a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa (NASPI, CIGO, indennità di mobilità, ecc.).

Sarà possibile invece cumulare il bonus baby sitter con i 12 giorni di permesso retribuito per la legge 104.

La Circolare INPS chiarisce, inoltre, che il bonus baby sitter è riconosciuto al genitore del minore (anche in caso di adozione o affidamento). Nel caso di genitori che non fanno parte dello stesso nucleo familiare, il beneficio sarà riconosciuto al soggetto convivente con il minore.

Nel modulo di domanda il genitore richiedente deve indicare la presenza o l’assenza dell’altro genitore ovvero di essere l’unico genitore, e la convivenza con il minore.

A quanto ammonta il voucher?

Il voucher baby-sitting è erogato direttamente dall’INPS previa domanda dell’interessato, tramite Libretto di famiglia. L’importo massimo erogabile è di 600 euro.

Il bonus baby-sitting ammonta a 1.000 euro in favore dei lavoratori dipendenti impiegati:

  • Settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alla categoria dei medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici di radiologia medica e degli operatori sociosanitari;
  • Il personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza provocata dal Coronavirus.

Come fare domanda per richiedere il bonus baby sitter?

La domanda deve essere presentata dal soggetto interessato tramite i canali telematici dell’Inps.

Le modalità operative sono stabilite nella Circolare n. 44 del del 24 marzo 2020.

Come ha chiarito l’INPS, la domanda del voucher baby sitting dovrà contenere:

  • La prestazione di cui intende usufruire;
  • L’importo del bonus che si intende utilizzare.

La domanda può essere inoltrata telematicamente attraverso i consueti canali telematici:

  • Applicazione web: disponibile online sul sito INPS in “Prestazioni e servizi” > “Tutti i servizi” > “Domande per Prestazioni a sostegno del reddito” > Bonus servizi di baby sitting;
  • Contact center integrato: numero verde INPS 803.164 (gratuito da rete fissa) o numero 06 164.164 (a pagamento da rete mobile, in base alla propria tariffa telefonica);
  • patronato: attraverso i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

Nel modulo di domanda il genitore richiedente deve indicare la presenza o l’assenza dell’altro genitore ovvero di essere l’unico genitore, e la convivenza con il minore.

La domanda può essere inoltrata sul sito INPS, utilizzando per l’accesso:

  • PIN dispositivo;
  • SPID;
  • CNS;
  • CIE;
  • PIN semplificato.

E’ necessario chiarire che, dopo aver fatto la domanda, occorre inserire i dati del datore di lavoro e della baby sitter nella sezione del Libretto di Famiglia, per avere l’accredito dell’importo e in questo caso serve il PIN dispositivo

Fruizione del bonus mediante il libretto di famiglia

Il bonus potrà essere fruito mediante il Libretto Famiglia:

  • Il genitore beneficiario del bonus (famiglia) e il prestatore (baby sitter) devono preliminarmente registrarsi sulla piattaforma delle prestazioni occasionali, accessibile sul sito www.inps.it;
  • Le singole prestazioni vanno comunicate sul libretto di famiglia (via web, patronato o contact center INPS);
  • Il prestatore riceve il pagamento direttamente dall’INPS con le modalità di pagamento scelte in fase di registrazione.

Come accedere al libretto di famiglia

Il Libretto Famiglia è accessibile tramite il portale INPS e, come abbiamo detto, richiede una preventiva registrazione alla piattaforma sia per l’utilizzatore del voucher che per il prestatore.

L’utilizzatore e il prestatore possono accedere alla procedura:

  • Direttamente con l’utilizzo delle proprie credenziali;
  • Avvalendosi dei servizi di contact center INPS, che gestiranno, lo svolgimento delle attività di registrazione e/o degli adempimenti di comunicazione della prestazione lavorativa. E’ comunque necessario il possesso delle credenziali personali;
  • Tramite intermediari o enti di patronato.

In sede di registrazione, l’utilizzatore ed il prestatore dovranno fornire le proprie informazioni identificative. In particolare, il baby sitter dovrà indicare la modalità di pagamento ed inserire il proprio codice IBAN.

Il genitore beneficiario dovrà appropriarsi del bonus baby sitter entro 15 giorni dalla data di ricezione della domanda presentata, a pena l’impossibilità di utilizzare i voucher.

Il beneficiario potrà visualizzare l’importo e pagare la baby sitter per la prestazione erogata.

Come gestire i pagamenti?

La prestazione lavorativa svolta dalla baby sitter dovrà essere comunicata all’INPS dopo lo svolgimento della prestazione, tramite la procedura telematica disponibile sul Libretto Famiglia ovvero tramite il contact center INPS.

Le prestazioni inserite entro il 3 del mese successivo a quello in cui si sono svolte andranno in pagamento il 15 del mese stesso, mediante accredito delle somme sullo strumento di pagamento indicato dal baby sitter all’atto di registrazione sul sito INPS.

Al baby sitter verrà pagata una somma pari a 10 euro complessivi, di cui una parte verranno accantonati a titolo di contributi.

Il beneficiario del voucher deve indicare nel momento di presentazione della domanda che intende usufruire del “Bonus Covid 19” per il pagamento della prestazione. Inoltre, deve verificare che la procedura riporti correttamente i dati della domanda accolta e la tipologia di attività.

Le prestazioni svolte nel periodo suddette potranno essere comunicate sulla piattaforma delle prestazioni occasionali entro la data del 31 dicembre 2020.

Proroga bonus baby sitter fino al 31 agosto 2020

Le domande da presentare all’INPS per poter beneficiare ed usufruire il bonus baby sitting e bonus centri estivi possono essere inviate fino al prossimo 31 agosto 2020.

Il comunicato stampa INPS del 5 agosto 2020 ha fornito chiarimenti sulla scadenza per poter beneficiare del bonus baby sitter.

Potranno essere pagate tramite il Libretto Famiglia le prestazioni lavorative di baby-sitting svolte dal 5 marzo 2020 al 31 agosto 2020.

Le prestazioni svolte fino al 31 agosto 2020 potranno essere comunicate sulla piattaforma delle prestazioni occasionali entro il 31 dicembre 2020.

ATTENZIONE:
Ricordiamo che non è possibile beneficiare del Bonus Baby sitting se l’altro genitore è disoccupato, non lavoratore o titolare di strumenti a sostegno del reddito.

Per approfondire: “Bonus baby sitting: prorogato al 31 agosto 2020“.

Articolo precedenteEstensione dei permessi “Legge 104” causa emergenza Covid-19
Prossimo ArticoloPosso fatturare alla mia SRL? Come farlo senza rischi
Laurea in Economia Aziendale nel 2014 presso l'Università degli Studi di Firenze. Collabora stabilmente nella redazione giornalistica di RadioRadio nel ambito fiscale. Appassionato da sempre di Start-up, ha il sogno di diventare business angel per il momento opera come consulente azienda nel mondo delle Start up. [email protected]

205 COMMENTI

  1. Mi allego ai commenti sopra, in educatrice in asilo nido con partita iva può esercitare il lavoro di baby sitter presso una famiglia di un comune vicino a quello dì residenza? Se si deve emettere fattura oppure utilizzare i canali INPS come libretto di famiglia? Grazie mille

  2. Buongiorno, ho due quesiti:
    – che procedura deve utilizzare la baby sitter per ricevere il pagamento? Come emetto io il pagamento?.
    – se a marzo ho chiesto il congedo facoltativo e mi è stato automaticamente trasformato in congedo straordinario. Poi in seguito ho avuto una baby sitter. I due bonus sono incompatibili. Verrà trasformati di nuovo in congedo facoltativo al 30%? O devo fare qualcosa io?

  3. ho ricevuto e mi sono appropriato con procedura on line del bonus baby sitting covid . Ora la baby sitter deve registrarsi al sito dell’inps e attivare il libretto di famiglia o devo preventivamente assumerla?

  4. Io e il padre di mia Figlia non siamo
    Conviventi lui è un lavoratore autonomo e quindi dal 12/03 ha dovuto chiudere attività . Io posso usare baby sitter solo dal 5 marzo fino al 12 oppure anche per i giorni successivi fino a concorrenza della somma ?

  5. Buongiorno, anche un’educatrice con partita IVA può fare la babysitter ed essere pagata con il bonus baby sitter? In caso affermativo, deve emettere fattura al termine della prestazione?
    Grazie

  6. cristina 17 Aprile, 2020 at 8:37
    Buongiorno, posso nominare mia madre (pensionata) come baby sitter? e nel caso a lei cambierebbe qualcosa nella pensione?
    Federico Migliorini 17 Aprile, 2020 at 10:47
    Qualsiasi soggetto può essere baby sitter, con i voucher INPS non ci sono effetti sulla pensione.

    Buongiorno riporto su la domanda di Cristina e la Risposta del Dott. Migliorini, perchè mi riguarda, nel senso che mia madre che abità nell’ appartamento sotto al nostro in effetti svolge tutte le mattine e a volte tutto il giorno questa funzione per mio figlio visto che io e mia moglie lavoriamo su turni anche in questo periodo, ma è una cosa credibile inserire il genitore e quindi fargli avere 1000 euro?
    nello stesso tempo da fine febbraio e regolrmente per 3 volte a settimana facciamo fare delle ripetizioni online con una ragazza a mio figlio a pagamento, potremmo utilizzare il bonus per questo tipo di servizio visto che le scuole sono chiuse? generalmente col il libretto di famiglia si può fare, ma non ho capito se questo bonus lo prevede non ho trovato nulla in merito
    grazie

  7. Buongiorno: i voucher ricevuti dalla babysitter avranno un CUD da dichiarare nel prossimo 730? Inoltre: il bonus baby sitter compete con la domanda di disoccupazione? o possono coesistere? (sono un’insegnante della scuola primaria, mi è stato chiesto di svolgere questo servizio. Il mio contratto scade il 30 giugno, e vorrei fare domanda per la Naspi. Il bonus potrebbe impedire la pratica o in qualche modo interferire con il pagamaneto?)
    Grazie mille

  8. Salve,
    mi chiamo Diego e sono un lavoratore stagionale ed ho usufruito del bonus Per gli stagionali del turismo. Dalla chiusure delle scuole mi occupo di mio nipote, dato che mia sorella ha continuato a lavorare regolarmente. Pertanto chiedo gentilmente se possiamo usufruire del bonus baby sitter senza andare a perdere il bonus per lo stagionale del turismo,
    Ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.
    Diego

  9. Buonasera, grazie della risposta, potrebbe aiutarmi a capire questo passaggio

    “”, la cosa importante è rispettare la durata massima e gli importi previsti nell’agevolazione.””
    cioè devo inserire tipo 2 ore al giorno dal 5 marzo a 30 aprile anche se mia madre ha svolto questo tipo di assistenza per 6/8 ore al giorno?
    2*40 giorni*10 euro ora= 800 euro

    grazie

  10. Quello che voglio dire è che ci sono dei limiti specifici per l’utilizzo del Libretto Famiglia e dei limiti relativi alla fruizione del bonus baby sitter. Deve fare attenzione a rispettare entrambi questi limiti. Non possiamo entrare nel dettaglio in un commento.

  11. Buondì, io ho 3 Filgi minori di 12 anni, sia io che mia moglie lavoriamo, mia sorella che vende online degli oggetti, e dunque ha una p.iva, quindi lei sta già in pratica gestendo i miei Filgi, può richiedere il bonus baby Sitter ? poi una cosa non ho capito, sono 600 € massimo al mese ??? o 600 € punto e stop?
    grazie

  12. Buonasera, ho dovuto prendere una baby sitter proprio a causa della chiusura delle scuole e non abbiamo mai avuto in precedenza un rapporto di lavoro con regolare contratto. Inoltre per alcuni giorni anche la zia si è occupata del bambino. Posso pagare entrambe con i voucher del libretto famiglia? Grazie mille per l’aiuto.

  13. Buongiorno signor Migliorini. Ho da sempre riconosciuto a mia mamma che abita nel mio stesso condominio un piccolo compenso per l’affidamento post scuola delle mie 2 bambine. Glie le affidavo anche in orari di pranzo e cena, ma ho sempre aiutato economicamente mia mamma essendo una donna casalinga, disoccupata, senza pensione, che si mantiene con qualche ora di pulizia domestiche qua e la. La mia domanda del bonus è stato accettata, il problema è che l’operatrice al call center mi ha comunicato che “parenti residenti sotto lo stesso tetto” NON POSSONO risultare prestatori del servizio e quindi non possono essere remunerati economicamente. MI SEMBRA UNA COSA ASSURDA E INGIUSTA. Per quanto è la nonna delle mie bambine è in serie difficolta economiche quindi non capisco perché non possa utilizzare questo bonus. Mi può rispondere per cortesia. Grazie

  14. Buonasera , la nonna non convivente e pensionata, che in questa emergenza sta facendo da babysitter a mio figlio di 7 anni alternandosi con la sorella del bambino maggiorenne può essere remunerata utilizzando il libretto di famiglia? Mia figlia maggiorenne?
    Grazie

  15. Buonasera,
    lunedì 4 maggio il mio compagno rientrerà a lavoro ad orario pieno ed io parzialmente con alcune ore di cassa integrazione in deroga.
    E’ possibile richiedere il bonus baby sitter in questo caso?

  16. Salve, sono dipendente t.indet. per un’azienda che in questo periodo mi sta facendo lavorare al 50% in smart working e per il restante 50% mi ha applicato il FIS (fondo integrativo salariale). L’applicazione del FIS inibisce la possibilità di chiedere il bonus baby sitting, oppure posso chiederlo (ovvero mia moglie può chiederlo) ugualmente? Grazie anticipatamente.

  17. Buon pomeriggio, precedentemente al DPCM di marzo ho usufruito di alcuni giorni di congedo parentale ordinario, che successivamente mi sono stati convertiti d’ufficio in congedo straordinario covid. Posso comunque chiedere il bonus baby sitter? In alternativa può chiederlo mia moglie? Buon lavoro.

  18. Mia figlia che compirà 17 anni a settembre, studentessa liceale, da giugno a settembre farà da babysitter si cugini. Può rientrare nel bonus? C’è un limite di età?

  19. Buona sera ,mi hanno erogato sul libretto si famiglia i 600 euro di bonus baby sitting. Mio suocero non residente pensionato di 82 anni ha guardato per alcune mezze giornate mia figlia. Posso pagarlo con il bonus ?deve essere in possesso del pin ?
    Grazie Francesco

  20. Buona Sera
    Abbiamo ottenuto ed in parte già utilizzato il bonus baby sitter per la nostra bimba, oggi però il sistema non mi ha permesso di inserire la prestazione ed è comparsa una scritta che possono essere inserite solo prestazioni effettuate tra il 5-3 ed il 3-5.
    Come devo fare adesso? è un problema generale? del sistema? potete aiutarci?

  21. Salve, articolo molto interessante e ben scritto! Complimenti!
    Una domanda: io vorrei utilizzare il bonus babysitter (che mi risulta essere compatibile con il bonus nido che ho percepito fino a marzo) per pagare una educatrice che ha partita Iva.
    In questa situazione, essendo erogato tramite libretto famiglia e considerato quindi prestazione occasionale, non le farebbe perdere i 600 euro destinato alle partite IVA qualora fosse rinnovato, giusto?

  22. Buongiorno,

    avrei un quesito a cui l’inps non ha fornito risposta. Mio marito lavora in smartworking. Io lavoro in smartworking per 3 giorni a settimana e i restanti 2 giorni (ho un contratto full time 40 ore) sono in FIS. Nei giorni in cui presto attività lavorativa in smart working posso usufruire del bonus baby sitting?
    Grazie

  23. Una domanda .. ho usufruito del
    Congedo parentale perché sia io che mio marito lavoriamo bella stessa azienda .. ora devo tornare .. è possibile usufruire del bonus baby sitter se viene prorogato e io torno a lavoro ??

  24. Buongiorno, uno degli articoli migliori che trattano di questo tema! Complimenti! In realtà anche dal sito dell’Inps non sono ben chiari i requisiti che deve avere il prestatore. Il mio dubbio è: posso pagare come baby sitter una ragazza che al momento ha solo un contratto di stage sospeso fino a fine maggio e quindi non percepisce nulla in questo momento?
    Grazie per la risposta

  25. Buongiorno, avrei una domanda. Sono un lavoratore dipendente (non mi sono fermato dal lavoro e non ho richiesto congedi parentali), mia moglie ha un asilo nido e quindi le è stata sospesa l’attività e percepisce i 600 euro per i lavoratori autonomi. Avrei diritto al bonus baby sitter?
    grazie in anticipo.

  26. Buongiorno se sto percependo la naspi , posso svolgere attività di baby sitting presso la famiglia di mia sorella che fruisce del bonus baby sitting o devo rinunciare alla Naspi? (Non siamo residenti insieme)
    Grazie

  27. Salve signor Federico,
    vorrei richiedere il bonus baby sitting previsto sul prossimo decreto solo che non ho ben capito se mi spetti.
    Io lavoro e mio marito sta svolgendo una cassa integrazione a giornate.
    Nelle giornate lavorative, posso utilizzare i voucher per una baby sitter che gestisca mia figlia?

    Grazie mille

  28. Salve,
    vorrei sapere se posso beneficiare del bonus baby sitting avendo mio marito che ha inizato una cassa integrazione a giornate.
    E’ possibile utilizzare i voucher nei giorni in cui si reca a lavoro regolarmente?

    Grazie mille

  29. salve buongiorno sono un’educatrice di nido attualmente in cassa integrazione. posso andare a lavorare come baby sitter e essere pagata con voucher da parte della famiglia? ultima domanda, ricevere il voucher come pagamento, può incidere sulla dichiarazione dei redditi? cioè viene considerato un reddito aggiuntivo a quello che ho già attualmente al nido dove lavoro?
    grazie mille

  30. Salve, grazie per le informazioni.
    Gli insegnanti della scuola pubblica possono richiedere, essendo dipendenti statali, il bonus babysitter?
    Io per esempio ho una figlia di due anni, mia moglie sta continuando a recarsi al lavoro e io stesso ho lezioni live durante il giorno, oltre che le altre funzioni scolastiche da svolgere.

  31. buonasera, sono una lavoratrice in gestione separata (igienista dentale presso studio dentistico) che riprenderà il suo operato a fine mese.
    Ho percepito l’aiuto dei 600 euro del mese di marzo, quindi mi spetterà credo aprile e poi maggio.
    Posso utilizzare il bonus baby sitter e chiedere ad una vecchia educatrice del nido di mio figlio? anche se sono in cassa integrazione?
    Anche mio marito riprenderà alcuni giorni dopo aver lavorati in smart working. Ci servirebbe pertanto nei giorni in cui entrambi non saremo a casa.
    Grazie mille

  32. Silvestro, ovvio il bonus do 600 o 1000 euro riguarda quel periodo
    perchè scusa che periodo hai inserito? comunque è recuperabile
    se non erro puoi inserire 4 ore di lavoro al giorno come massimo a 10 euro l’ora 40euro al di
    entro il 03 giugno puoi inserire altre prestazioni riferibili a quel periodo
    io l’ ho fatto il 3 maggio 25 giorni *40 euro= 1000 euro, ho controllato e sono in pagamento al prestatore domani

  33. Salve vorrei un’info, la baby sitter deve avere una residenza diversa dal bambino che deve badare? Es: se volessi affidare mia figlia a sua sorella che è domiciliata presso un’altra famiglia (affidataria) e ha la residenza presso di noi si può fare? Grazie

  34. Abbiamo già risposto diverse volte a questa domanda, invito a fare attenzione alle risposte precedenti. Per i nonni l’Inps non prevede l’erogazione dei pagamenti perché si presume che un nonno non possa essere pagato per accudire un nipote.

  35. Buona sera, sono un educatore socio-pedagogico legato da un contratto a tempo indeterminato, come socio lavoratore, ad una cooperativa sociale. Attualmente sono in cassa integrazione per emergenza covid 19 e mi chiedevo, dato che dal sito dell’inps non è chiaro, se posso essere un prestatore di attività nell’ambito del bonus baby sitter oppure questa possibilità è preclusa dal fatto di usufruire della misura di sostegno al reddito? ( in casa siamo in due a fare riferimento al FIS). Nell’eventualità che non ci fossero impedimenti ci sarebbero cmq ricadute sulla denuncia dei redditi nei limiti del tetto reddituale previsto dal Libretto Famiglia? grazie anticipatamente per la gentile attenzione

  36. Salve,
    la mia situazione è la seguente: sono un dipendente di una azienda privata ed in questo periodo è stata aperta la CIGO. Al momento, sto lavorando in smart working 4 giorni su 5, mentre il quinto giorno sono in cassaintegrazione. Mi chiedevo se ho diritto al bonus babysitter (ovviamente mia moglie lavora con contratto part-time a 3,5 ore al giorno).
    La ringrazio.

  37. Buongiorno, ho un contratto part-time a tempo indeterminato (29 ore a settimana) e lavoro solo al mattino ( addetta alle pulizie),la mia domanda è: posso fare la babysitter in pomeriggio senza avere percussioni con la dichiarazione dei redditi? Grazie mille!

  38. I nonni possono assolutamente essere i beneficiari del voucher ho parlato proprio stamattina con l’inps!!Io invece ho un quesito.Se si è in cassa integrazione parziale nelle giornate lavorate si può usufruire del voucher?

  39. Buongiorno,

    io collaboro con una casa editrice e la mia collaborazione e’ classificata come “diritti d’autore a forfait”, non pago quindi contributi.
    Tuttavia sono iscritta alla Gestione separata dell’INPS in quanto in passato sono stati versati dei contributi.
    La mia posizione può essere considerata “lavoratore autonomo iscritto alla gestione separata” e posso quindi usufruire del bonus babysitter?

    Grazie

  40. Lei non è un lavoratore parasubordinato iscritto all’Inps, potrebbe essere considerato lavoratore autonomo in virtù dei redditi che percepisce, ma per i quali non versa Inps. Occorrerebbe un chiarimento su questa casistica, ma che al momento non c’è.

  41. L’Inps forse non è così chiaro, perché abbiamo avuto dei casi in cui il bonus non è stato erogato per questa motivazione. Comunque siamo felici che il bonus venga erogato anche ai nonni, ci mancherebbe! Nelle giornate lavorative il bonus può essere fruito.

  42. Buon giorno. Se uno dei due genitori ha usufruito nel recente passato di congedi parentali per ‘Covid-19’, può attivare in un secondo momento il ‘bonus baby sitter’? Se non è attivabile dal genitore che ha già usufruito di tale congedo, il bonus può essere richiesto dall’altro genitore? Grazie.

  43. Buongiorno, io sono una studentessa universitaria iscritta regolarmente alla facoltà di Medicina e iscritta alla cassa dei medici odontoiatri, mio marito è medico dipendente del SSN.. Possiamo chiedere il bonus babysitter per i nostri 3 bambini? Grazie mille!

  44. Buonasera, complimenti per la puntualità dell’articolo. Volevo chiedere, Lunedì tornerò a lavorare a tempo pieno dopo 2 mesi di FIS al 50%, posso fare richiesta del “Nuovo” bonus Baby sitter – Decreto Rilancio – visto che sia io che la mia compagna siamo lavoratori dipendenti e che io, da questo lunedì, inizio nuovamente a lavorare al 100%?
    Grazie per la disponibilità

  45. buongiorno. una domanda che non ho letto tra le domande fatte….
    il prossimo anno chi riscuote queste somme (baby sitter ) deve comunque dichiararle tra gli altri redditi ? quanto incide in dichiarazione ?

  46. Gent.mo,
    sono in FIS solo alcuni giorni della settimana, è possibile usufruire il bonus baby sitter per coprire i restanti?
    Il padre lavora 100%
    Grazie mille per le informazioni

  47. Mi scusi non ho chiara la risposta fornita a Chiara.
    Se uno dei requisiti per l’accesso è che nel nucleo familiare non ci siano beneficiari di strumenti di sostegno al reddito, il fatto che si fruisca parzialmente di FIS è di per se comunque motivo di esclusione (!?).
    Anche io sono in una situazione simile: entrambi i genitori abbiamo una riduzione parziale dell’orario lavorativo (io il 25% mio marito il 20% ).
    Possiamo chiedere il bonus

  48. Federico Migliorini Maggio 27, 2020 at 18:55
    Potrebbe gentilmente approfondire questa sua risposta? “Il prestatore di lavoro riceve il bonus con libretto famiglia, i redditi che percepisce non devono essere inseriti in dichiarazione.”
    Potrebbe indicare il passaggio del decreto in cui questo viene asserito?

    Non riesco a capire perché un reddito, regolarmente percepito, non debba essere dichiarato nella propria dichiarazione dei redditi.
    Vorrei essere assolutamente certo della cosa.
    La ringrazio

  49. Come indicato nell’articolo il bonus baby sitter spetta soltanto a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa (NASPI, CIGO, indennità di mobilità, ecc.).

  50. Buongiorno
    io ho fatto tutta la procedura di appropriazione e nella lista comunicazione vedo tutti i pagamenti ma a fianco hanno un simbolo che se cliccato dice ” Prestazione disposta in pagamento con errore “. cosa potrebbe significare?
    Grazie

  51. Buonasera, sono architetto quindi non verso ad INPS ma a cassa di previdenza privata.
    Ho inteso che le misure di sostegno per “baby sitting” possono essere estese anche a centri estivi. Nel caso specifico infomatami presso il CAF mi è stato detto che non ci dovrebbero essere problemi nell’usufruire del bonus vista la mia condizione lavorativa, ma mi sorge un dubbio: io ho identità spid e posso attivare il libretto famiglia come indicato, posto che lo faccia anche l’ente che mi eroga il servizio, per il servizio di centro estiva mi chiedono il pagamento anticipato di una fattura, non possono certo stare ad aspettare che INPS accolga la mia domanda, eroghi loro i soldi ecc… Come funziona in questo caso?

  52. Scusi io non ho ben capito se io e mia moglie usufruiamo della fis parzialmente del tipo 2 gg a settimana posso o non posso chiedere il bonus in questione.
    Grazie

  53. Grazie. . Pero inps mi ha appena risposto
    il bonus babysitting è incompatibile con la CIG ad orario ridotto sia del richiedente che dell’altro genitore.
    Secondo lei avranno capito
    Grazie ancora della risposta….

  54. Buongiorno
    ho compilato questa mattina tutto il modello per richiedere il bonus da 1.200€ come da decreto rilancio.
    Tutto ok perchè impostato con l’aggiornamento degli importi fino a 1.200€ ma quando arrivo alla fine nel prospetto, dove si riepilogano le dichiarazioni, mi fa sottoscrivere:
    Dichiaro, altresì, di essere a conoscenza che:
    La determinazione del beneficio dipende dal settore di appartenenza del richiedente e può arrivare fino ad un massimo di 600,00 euro per nucleo familiare ovvero di 1.000,00 euro per nucleo familiare per il comparto dei pubblici sanitari e della sicurezza impegnati nell’emergenza COVID 2019;
    Cosa evidentemente non vera perchè l’importo è 1200€.
    cosa fare in questo caso? si può procedere cmq?

  55. Buonasera, io sono una dipendente della pubblica amministrazione ( comparto enti locali), posso presentare la domanda per il bonus baby Sitter? Ho letto nei suoi post che l’INPS eroga il contributo anche a nonni o affini, giusto?La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità!

  56. Buongiorno,
    mio figlio studente universitario avrebbe l’opporunità di fare da baby sitter al figlio di un nostro vicino. Potrebbe tranquillamente farlo e i genitori del bambino pagarlo con i soldi del bonus baby sitter?? Non trovo indicazioni se il baby sitter deve avere determinati requisiti.
    Grazie mille

  57. Buongiorno,
    mio marito è dipendente di un’azienda privata mentre io sono dipendente pubblico ma non nel settore sanitario che presto dovrò rientrare al lavoro. Possiamo chiedere il bonus baby sitter oppure non essendo dipendente publlico nel settore sanitario non è possibile?
    La ringrazio

  58. Il Bonus può essere, anche, beneficiato da i seguenti lavoratori dipendenti del settore sanitario pubblico e privato accreditato:
    -Medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici di radiologia medica, operatori sociosanitari, etc…
    -Personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza COVID-19.

  59. Buona sera. Vorrei sapere, in caso di genitori separati, il genitore che fa richiesta per il bonus babysitter, che è genitore collocatario, con il quale vive il minore, deve barrare la casella genitore unico? Grazie

  60. Scusi ma ieri aveva risposto che ere possibile farlo perchè alternativi. (congedo parentale con il decreto “cura Italia”, bonus baby sitting con il decreto “rilancio”). E’ possibile o no? Se possibile sarà di 600 euro o 1200 euro?

  61. Buonasera.
    io sono dipendente pubblica, per cui non posso richiedere il bonus. Mio mio marito è un autonomo (artigiano). Lui e il suo socio lavorano ma il loro unico dipendente è stato posto in cassa integrazione. Mio marito può richiedere il bonus baby sitter?
    Grazie

  62. Buongiorno,
    Sia io che mio marito lavoriamo in un azienda privata che ci mette in cassa integrazione per i 2 giorni a settimana.
    Ovviamente per i restanti 3 giorni lavoriamo è nostra figlia viene affidata alla nonna.
    Possiamo richiede il Bonus Baby Sitting per i giorni in cui non siamo in cassa Integrazione ?
    Grazie mille.
    Saluti
    Francesca

  63. Le prestazioni di servizi occasionali (Bonus Baby Sitter) vanno dichiarate nel 730 o sono esenti? Essendo titolare di pensione INPS. Nell’attesa di una V.s risposta porgo cordiali saluti

  64. Salve ho fatto la domanda per la naspi che se accettata ammonterà a circa 350 euro. Posso essere prestatore( baby sitter) per il bonus baby sitter covid 19?

  65. Buonasera.sono risultata idonea al bonus baby sitter ho aperto il mio libretto famiglia ora non riesco a capire come posso girare questi soldi alla nonna che si occupa dei bambini. Devo registrarla sul sito dell’Inps come prestatrice? Grazie

  66. Buongiorno, mio padre (titolare di pensione di vecchiaia) e’ prestatore per il servizio di baby sitting (BONUS BABY SITTING introdotto con il Decreto Rilancio). Nella dichiarazione dei redditi del prossimo anno dovra’ dichiarare tale entrata? Grazie

  67. Buongiorno,

    mi chiedo se usufruendo del bonus baby sitter ed erogandolo sui nonni (di un altro nucleo famigliare) questi ultimi avranno ripercussioni su abbassamento della pensione.

    Grazie

  68. Buongiorno,
    io sono una mamma che ha sempre lavorato nell’intero periodo Covid, il mio compagno/convivente è stato a casa nel mese di aprile e ha percepito la Cassa Integrazione. Ora potrei richiedere comunque il bonus baby sitting (per la suocera che mi tieni i bambini tutto il giorno) ? inoltre volevo chiedervi se devo dichiarare di essere genitore unico ? non sono sposata ma convivente.
    grazie

  69. Buongiorno, sono un genitore che lavora nella pubblica istruzione, mia moglie è disoccupata posso fare domanda per far ottenere il bonus baby sitter a mia suocera?

  70. Buongiorno, chi deve barrare la casella GENITORE UNICO? Io e il padre dei bambini non siamo sposati e non risultiamo sullo stesso stato di famiglia, quindi devo considerarmi genitore unico? Grazie

  71. Compilando il modulo inps però ti chiedono di dichiarare che l’altro genitore non percepisce la cassa integrazione, ma nel caso in cui entrambi l’abbiamo percepita nel solo mese di maggio, posso richiedere il bonus per il periodo restante o no?

  72. Sono madre di due bambini di età inferiore ai 12 anni che sono residenti con me. Non sono sposata e il padre risiede in un’altra città. Chiedo:
    1. nella richiesta devo scegliere Genitore unico?
    2. il padre dei bambini ha partita iva ed ha usufruito del bonus partite iva nei mesi di marzo e aprile (600 euro), vorrei sapere se questo causa per me incompatibilità col bonus baby sitter.

  73. Nel periodo di maggio ho avuto a casa mia madre per affidarle i bambini, visto che entrami i genitori lavoriamo.
    Volevo sapere è possibile richiedere il bonus baby sitter, anche se mia mamma è residente in un altra regione ?

  74. Salve.
    Ho sbagliato inserire la data di prestazione x il bonus baby sitter. Posso correggere in qualche modo? Sul sito non dice come fare. Grazie i anticipo x la risposta.

  75. Non sposata , ma convivente, con 2 bimbe, il mio compagno titolare di partita iva ha fatto richiesta per il finanziamento covid. Posso fare comunque domanda per il bonus baby sitter da versare in seguito ai nonni?

  76. Buongiorno,
    mia mamma si è occupata della cura dei miei figli durante il lockdown, lavorando sia io che mia moglie. Per usufruire del bonus baby sitter COVID, devo fare registrare mia mamma come prestatore di lavoro?
    Grazie

  77. Buona sera.
    Ho errato la data della prestazione inserita stasera. È possibile correggerla? Inoltre non avendo capito come funzionava il sito, ho inserito otto ore nella stessa giornata. In effetti i nonni hanno accudito mio figlio tutti i giorni per 8 ore. Per cui penso che non cambi Nulla se si inserisce un’ora al giorno o 8 ore in un giorno. Sarebbe comunque insufficiente l’importo a coprire tutto il periodo. Mi confermate?

  78. salve devo aver sbagliato qualcosa infatti dopo l’appropriazione del bonus, mi chiedeva di inserire un istituto bancario ed ho effettuato il versamento dell’ importo di € 600,00 sul libretto famiglia. Come posso recuperare i soldi che ho versato?

  79. Buonasera, le ore svolte dalla babysitter possono essere caricate fino a dicembre giusto? Quindi posso registrare oggi prestazioni svolte a maggio? Se la babysitter al tempo era in cassa integrazione e ad oggi non lo è più e ora si deve registrare sul sito come deve inquadrarsi? Grazie.
    Maria

  80. mi potreste aiutare a capire se c’è un problema oppure è il sistema in tilt? Praticamente ho inserito tutte le prestazioni entro il 3 agosto, adesso vado a cliccare su info pagamento e mi compare questa dicitura: “Prestazione disposta in pagamento con errore”

    sapresti dirmi cosa significa?

    l iban del prestatore è corretto…

    grazie

  81. Vorrei chiedere il bonus baby sitter per il nonno che ha curato mio figlio. Non è convivente con noi, ha un altro nucleo famigliare ma abita nella stessa palazzina e quindi abbiamo lo stesso indirizzo (anche se ovviamente appartamenti diversi).
    C’è qualche contrarietà in merito?

  82. Buonasera, sono avente diritto del bonus baby sitting, ma per mero errore materiale ho inserito date errate delle prestazioni occasionali. Ho contattato più volte il call center X correggere, ma nessuno mi aiuta a capire come cancellare e reinserire le prestazioni con date corrette. come posso fare?

Lascia una Risposta