La SRL unipersonale è una particolare società a responsabilità limitata caratterizzata dalla presenza di un socio unico. Vediamo quali sono i vantaggi e gli svantaggi offerti dalla SRL unipersonale.  

La SRL Unipersonale è una società caratterizzata dalla presenza di un socio unico, la quale possiede determinate caratteristichecosti e norme che le permettono di differenziarsi da altre tipologie di società.

La SRL unipersonale è costituita da un unico socio, i capitali possono arrivare anche da più parti ma devono essere riconducibili al socio.

SRL unipersonale

E’ stata introdotta dal D.lgs. n. 88/1993 nel 2003, con la riforma del diritto societario, l’istituto del socio unico viene esteso anche alla SPA.

Per avere maggiori informazioni sulla SRL Unipersonale:

“Srl unipersonale: cos’è, come funziona e tutti i dettagli”

Cos’è la SRL unipersonale e come si costituisce?

La SRL unipersonale nasce con l’obiettivo di semplificare la vita degli imprenditori che hanno l’intenzione di effettuare un percorso da soli.

Per costituire una SRL unipersonale è sufficiente la redazione di un atto pubblico, anche unilaterale, inoltre, non sono necessari ingenti investimenti, il capitale sociale, deve essere compreso tra 1 e 9999 euro e deve essere versato per intero nel momento di costituzione della società.

La SRL unipersonale richiede, quindi, il versamento di un capitale sociale di almeno 10.000 euro, proprio come la SRL classica, tuttavia, il capitale deve essere versato interamente in denaro, diversamente da quanto accade per le SRL con più soci, in cui è concesso un 25% della quota.

Disciplina societaria

La disciplina della SRL Unipersonale è contenuta oltre che nellart. 2462 co. 2 c.c., riguardante il regime di responsabilità del socio unico, anche in varie norme del codice civile.

Per gli aspetti non espressamente regolati si applicano le disposizioni previste per la SRL Pluripersonale.

Essa si differenzia, per alcune particolarità, rispetto alla SRL Pluripersonale, che riguardano sia la fase costituiva sia quella successiva all’intervenuta unipersonalità, in tema di obblighi sui conferimenti e adempimenti presso il Registro delle imprese, oltre che nei rapporti fra unico socio e società.

Quanto costa aprire una SRL unipersonale?

La SRL unipersonale ha costi di apertura molto più bassi.

Non è necessario l’intervento di un notaio per un atto costitutivo personalizzato, è sufficiente sottoscrivere un atto pubblico, anche unilaterale. Nella SRL unipersonale non deve essere sostenuto neanche il costo diritto di bollo nè di segreteria.

Devono, essere versati, annualmente:

  • Imposta di registro;
  • Il diritto camerale annuale;
  • La tassa di concessione governativa per i libri sociali e relativa marca da bollo;
  • Diritti di segreteria.

Il modello di atto costitutivo è standard, tuttavia, esso può essere adattato alle varie esigenze. L’atto deve sempre contenere:

  • Dati anagrafici del socio unico;
  • Denominazione sociale con indicazione di SRL unipersonale;
  • Capitale sociale;
  • Attività;
  • Norme sul funzionamento;
  • Dati di eventuali amministratori;
  • Luogo e data di sottoscrizione.

Ricordiamo anche che in ogni atto e nella corrispondenza è obbligatorio indicare sempre che si tratta di una SRL con un unico socio.

Conferimenti

I conferimenti in denaro devono essere interamente versati:

  • In sede di costituzione della SRL Unipersonale, alla sottoscrizione dell’atto costitutivo (art. 2464 co. 4 c.c.);
  • In sede di aumento del capitale sociale sottoscritto dall’unico socio, all’atto della sottoscrizione stessa (art. 2481-bis co. 5 c.c.).

Qualora venisse meno la pluralità dei soci, i versamenti ancora dovuti devono essere effettuati entro 90 giorni (art. 2464 co. 7 c.c.).

Che cos’è la SRL semplificata unipersonale?

La SRL semplificata unipersonale si differenzia dalla SRL unipersonale, soprattutto per il capitale sociale, che parte da minimo 1 euro fino a massimo 9.999 euro.

Quali sono i rischi della SRL unipersonale?

Per quanto riguarda i rischi della SRL unipersonale, trovano applicazione le medesime regole della SRL pluripersonale.

I creditori possono rivalersi solo sul capitale della società e non sul patrimonio del socio unico.

Può, tuttavia, essere aggredito il capitale sociale del socio, per i debiti personali del socio.

Quali sono i vantaggi della costituzione di una SRL unipersonale?

I vantaggi della costituzione di una SRL unipersonale sono:

  • Costi di apertura ridotti;
  • Capitale sociale molto basso;
  • Possibilità di avere dei soci finanziatori;
  • Sicurezza patrimoniale per il socio unico.
  • 100% del potere decisionale per il socio unico che potrà quindi disporre delle sorti dell’impresa;
  • Protezione del patrimonio personale del socio unico.

I maggiori vantaggi riguardano, pertanto la fase di costituzione della società, tuttavia, una volta avviata, le spese fisse sono praticamente identiche.

Un fattore positivo concerne anche il pieno controllo dell’azienda da parte dell’imprenditore.

Tassazione

Per quanto riguarda la tassazione, non ci sono molte differenze tra SRL unipersonale e la SRL classica. Le tasse da pagare, sono:

  • IRES, l’imposta sul reddito delle società, che ammonta al 24% e si applica alla base imponibile ottenuta dai ricavi meno i costi deducibili;
  • IRAP, ovvero l’imposta regionale sulle attività produttive, che varia da regione a regione e in base all’attività e ha un’aliquota ordinaria al 3,9%;
  • IVA, liquidata mensilmente o trimestralmente.

I dividendi, sono tassati con un’aliquota fissa del 26%.

Quali sono i contributi INPS per i soci della SRLS?

Per quanto riguarda ogni socio non c’è una cassa previdenziale specifica e si ricorre quindi a quella che viene chiamata gestione separata INPS.

  • Gestione separata del 25% sul compenso percepito come socio amministratore;
  • Gestione artigiani e commercianti del 24% su un reddito minimo di 16.000 euro.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here