Il principio contabile nazionale OIC 12 contiene le regole di dettaglio delle disposizioni del codice civile relative alla composizione e agli schemi del bilancio d’esercizio, sia nella sua forma ordinaria che in quella abbreviata e per le piccole medie-imprese, contenute negli articoli 2423 - 24235-ter. I principi della chiarezza, della veridicità e della correttezza, di cui all’art. 2423, comma 2, cod. civ., impongono che gli schemi dei documenti che compongono il bilancio d’esercizio, che secondo l’attuale dispositivo normativo sono rappresentati da Stato Patrimoniale, Conto Economico, Rendiconto Finanziario e Nota Integrativa (art. 2423, comma 1, cod. civ.), debbano essere redatti secondo specifici criteri dettati dalla legge, la cui deroga è concessa solo in determinate circostanze e sempre per garantire il rispetto dei principi generali (anche noti come clausole generali del bilancio).

Revisionato da ultimo a dicembre 2017, la precedente edizione del principio è stata pubblicata nell’agosto 2014 ed aggiornava la versione di maggio 2005. La nuova edizione dell’OIC 12, che si applica ai bilanci con esercizio avente inizio a partire dal 01/01/2016 o da data successiva, è st...

Questo articolo è riservato agli abbonati:
Scopri come
abbonarti a Fiscomania.com.


Sei già abbonato?
Accedi tranquillamente con le tue credenziali: Login
Articolo precedenteMarchi: l’importanza del Licensing
Prossimo ArticoloOIC 12 – Struttura e composizione dello Stato Patrimoniale
Laureato in Economia Aziendale presso la Seconda Università degli Studi di Napoli, svolge la sua attività come Consulente Amministrativo per imprese, privati ed enti non profit. Appassionato di gestione aziendale, approfondisce tematiche legate alla contabilità d'impresa, al bilancio d'esercizio e ai principi contabili.