Legge di bilancio 2021

Il Senato ha approvato il testo della Legge di Bilancio 2021, in vigore dal 1 gennaio 2021. Vediamo quali sono le principali misure previste a sostegno di imprese, lavoratori e famiglie.

Pubblicità

Il Senato ha approvato in via ufficiale il 30 dicembre 2020 la Legge di Bilancio 2021. Il testo della Manovra 2021 è arrivato in Aula alla Camera il 27 dicembre ed oggi è avvenuta l’approvazione definitiva.

Il testo della Legge di Bilancio 2021 è stato approvato al Senato con il voto di fiducia, con 156 voti a favore, 124 contrari e nessun astenuto.

Sono state stanziati, per le misure previste, 40 miliardi di euro.

Legge di bilancio 2021

Quali sono le principali misure previste dalla Legge di Bilancio 2021?

Tra le principali misure previste dalla Legge di Bilancio 2021, troviamo:

Misure a sostegno della famiglia: assegno unico per i figli

Tra le novità previste dalla Legge di Bilancio 2021, compare l’assegno unico per i figli per il quale sono stati stanziati 3 miliardi di euro.

A partire da luglio 2021 sarà riconosciuto l’assegno unico, ovvero un sostegno, il cui importo varia a seconda della condizione economica del nucleo familiare, che andrà a racchiudere tutti i bonus oggi erogati per ogni figli.

Esso sarà erogato dal settimo mese di gravidanza fino al 21 anno di età. L’assegno, viene esteso anche ai lavoratori autonomi e agli incapienti.

Per maggiori informazioni: “Assegno unico per i figli: 200 euro per ogni figlio”

Misure a sostegno della famiglia: Bonus bebè e congedo di paternità

Tra le misure a sostegno della famiglia è stata prevista la proroga di un anno del bonus bebè ed i giorni del congedo di paternità sono stati estesi fino a 10 giorni.

Il Bonus bebè è riconosciuto in favore di ogni figlio nato o adottato. La misura nasce nel 2015, e prevedeva che, per ogni figlio nato o adottato tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017 un importo variabile in base al valore di ISEE.

Nel 2020, l’importo del Bonus, per le famiglie con ISEE fino a 7.000 euro è di 160 euro al mese.

Per importi ISEE tra 7.000 euro e 40.000 euro il Bonus ammonta a 120 euro al mese.

Per ISEE superiori a 40.000 euro o in caso di non presentazione della DSU, per ottenere l’ISEE, l’importo del bonus è di 80 euro.

Per i figli successivi al primo, nati o adottati tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2020 la maggiorazione del bonus è del 20%. In tal caso la misura spettante ammonta a:

  • 192 euro;
  • 144 euro;
  • 96 euro mensili;

a seconda del valore assunto dall’ISEE minorenni. 

Per maggiori approfondimenti sul Bonus bebè

“Bonus bebè 2020: cos’è? come riceverlo?”

Bonus casa 2021: Bonus mobili sale il tetto massimo a 16.000 euro

Il tetto massimo del Bonus mobili sale da 10.000 a 16.000 euro.

Il Bonus mobili ed elettrodomestici consiste in una detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e elettrodomestici di classe almeno A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

Per maggiori informazioni: “Bonus mobili e elettrodomestici 2020”

Bonus casa 2021: proroga superbonus 110%

Prevista anche la proroga per beneficiare del Superbonus 110% fino al 30 giugno 2022.

Inoltre, qualora entro giugno 2022 sono stati effettuati lavori per almeno il 60% dell’intervento, esso spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022.

Bonus idrico 2021

Per il 2021 è stato previsto anche il bonus idrico o bonus bagno.

E’ in arrivo un bonus da 1.000 euro per l’acquisto di bagni lavandini in grado di favorire un minore consumo di acqua. La scadenza del bonus è fissata il 31 dicembre 2021.

Il Bonus idrico 2021 potrà essere utilizzato per acquistare rubinetti, doccia, e per installare ogni tipo di apparecchiatura che consenta di risparmiare acqua.

E’ stato istituito dal ministero dell’Ambiente un fondo un Fondo per il risparmio di risorse idriche pari a 20 milioni di euro. Sarà possibile farne richiesta per poterne beneficiare entro il 31 dicembre del 2021.

L’importo previsto ammonta a :

  • 1.000 euro per le famiglie;
  • 5.000 euro per i pubblici esercizi.

Le spese effettuate devono riguardare:

  • Fornitura e posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico;
  • Fornitura e installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, comprese le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e dismissione dei sistemi preesistenti.

Bonus occhiali da vista e lenti a contatto

Previsto dalla nuova manovra anche un bonus occhiali e lenti a contatto. Esso consiste in un voucher da 50 euro erogato una tantum in favore dei nuclei familiari con un Reddito ISEE non superiore a 10.000 euro per l’acquisto di occhiali e lenti a contatto progressive.

Bonus tv

In arrivo anche il bonus tv in favore dei nuclei familiari con reddito ISEE fino a 20.000 euro. Esso consiste in un voucher da 50 euro per l’acquisto di un televisore nuovo e di nuova generazione, con le nuove tecnologie DVBT2 e favorire il corretto smaltimento degli apparecchi obsoleti, mediante il riciclo.

Incentivi auto 2021 

Previsto il rifinanziamento dell’extra-bonus per gli acquisti di veicoli e elettrici e ibridi per tutto il 2021. E’ stato previsto, inoltre, un nuovo incentivo per gli acquisti di veicoli a motorizzazione termica tipo euro sei.

In particolare, vengono stanziati 250 milioni di euro per l’acquisto di vetture con motorizzazione benzina e diesel (termiche al 100%, mild-hybrid e full-hyibrid), 120 milioni, per quelle elettriche, a cui devono essere aggiunti i fondi già previsti per le vetture ibride ricaricabili a batteria.

Cassa integrazione

E’ stata confermata la proroga della cassa integrazione per ulteriori 12 settimane, fruibili fino al 31 marzo 2021.

Proroga divieto licenziamento al 31 marzo 2021

E’ stata prevista la proroga del divieto dei licenziamenti fino al 31 marzo 2021.

Credito imposta per adeguamento luoghi di lavoro

Il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro troverà applicazione fino a giugno 2021.

Semplificazioni fiscali

Tra le semplificazioni fiscali introdotte, troviamo la possibilità di annotare trimestralmente e non mensilmente, le fatture nei registri IVA, per i:

  • Titolari di partita IVA con un volume d’affari non superiore a 400.000 euro;
  • Le imprese che esercitano altre attività con un volume d’affari fino a 700.000 euro.

A partire dal 1° gennaio 2022 sarà, inoltre, cancellato l’esterometro.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome