Bonus occhiali da vista

E’ stato previsto un bonus per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto nel 2021, per coloro che hanno un reddito ISEE inferiore a 10.000 euro.

Per il triennio 2021-2023 è stato previsto un contributo una tantum per l’acquisto di occhiali e lenti a contatto correttive, riservato in favore dei nuclei familiari con reddito ISEE fino a 10.000 euro. Il bonus sarà erogato attraverso un voucher.

È stato approvato un emendamento in Commissione Bilancio che prevede l’erogazione di un bonus di 50 euro per l’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto per coloro che hanno un reddito ISEE inferiore a 10.000 euro.

Il bonus occhiali da vista e lenti a contatto non prevede una detrazione ma è un contributo di 50 euro una tantum previsto per coloro che hanno un reddito ISEE non superiore ai 10.000 euro.

Bonus occhiali da vista

Bonus occhiali da visto e lenti a contatto correttive

Per il triennio 2021-2023 è stato previsto un contributo una tantum per l’acquisto di occhiali e lenti a contatto correttive, riservato in favore dei nuclei familiari con reddito ISEE fino a 10.000 euro. 

La Commissione Bilancio ha approvato un emendamento che prevede l’erogazione di un Bonus una tantum per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto correttive. Sono stati stanziati 5 milioni l’anno, dal 2021 al 2023.

Il Bonus sarà disciplinato da un decreto attuativo del Ministero della Salute di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, in cui verranno stabilite le modalità ed i termini per l’erogazione del Bonus.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome