Bonus 2021

Bonus 2021: tutto ciò che c’è da sapere sugli incentivi erogati dal Governo a sostegno dell’economica, in questo grave momento di emergenza sanitaria.

L’emergenza sanitaria ha reso sempre più insistente la richiesta di intervento a sostegno dell’economia. La crisi economica derivante della situazione pandemica ha, infatti, costretto molti a ridurre le proprie aspettative patrimoniali.

Ciò ha generato non poche ripercussioni in molteplici settori, che sono stati incentivati attraverso svariati strumenti. Oltre ai bonus che in questo contesto ci accingiamo ad analizzare, il legislatore ha previsto sgravi fiscali e proroghe nei pagamenti, che si aggiungono alle dirette iniezioni di liquidità.

Vediamo in cosa consistono i bonus che il Legislatore ha predisposto per il 2021 a sostengo dell’economia e delle famiglie.

Bonus 2021
Bonus 2021: tutti gli incentivi

Bonus 2021: sostegno alle famiglie

Uno degli obiettivi principali assolti dalle politiche messe in campo, è stato quello di garantire sostegno e aiuti alle famiglie.

Soprattutto a seguito della chiusura prolungata delle scuole, è divenuta sempre più pressante la necessità per le famiglie di ricorrere ad aiuti domestici, nella conduzione della casa e nella gestione di bambini ed adolescenti.

Proprio per far fronte a tale criticità sono stati previsti alcuni Bonus a favore delle famiglie. Vediamo quali.

Bonus bebè

Tra i bonus 2021 è stato previsto il c.d Bonus bebè, introdotto al fine di sostituire il bonus natalità. Invero quest’ultimo continuerà ad essere operativo con riferimento al 2020. Quindi l’assegno di natalità operante negli anni precedenti, è ancora applicabile per gli eventi antecedenti al 2020, per le nascite, adozioni ed affidamenti preadottivi del 2020.

La prestazione dedotta nel bonus bebè, invece, è stata oggetto di riesame. La disciplina attuale, infatti, prevede l’erogazione di una somma in base al criterio di accesso universale. Nei limiti di un importo minimo, anche per Isee superiori alla soglia di 40.000 euro o anche in assenza dell’indicatore ISEE, potrà comunque essere fatta richiesta del bonus 2021, anche se verrà erogato nei limiti dell’importo garantito minimo.

E’ stato, inoltre, confermato per il 2021 e viene portata a 10 giorni la durata del congedo di paternità.

Per saperne di più: “Bonus bebè 2021”

Assegno unico figli

Uno dei bonus 2021, oggetto, di riesame da parte del legislatore è l’assegno unico e universale per famiglie con figli, per tutti i lavoratori, sia autonomi che dipendenti, ma anche a disoccupati e incapienti, a partire da luglio.

In questo caso è stato previsto un aumento delle somme stanziate, con un aumento da 3 miliardi per il 2021. L’importo erogato al richiedente varia in base all’ISEE, esso potrà arrivare fino a 250 euro al mese per figlio.

Per saperne di più: “Assegno unico per i figli”

Bonus asilo nido

Una delle problematiche maggior connesse all’emergenza sanitaria è stata quella di cercare collaboratori che si occupassero dei bambini, durante le ore lavorative. Proprio per tale motivo che sono state incrementate le risorse per 100 milioni dal 2022 a crescere fino a 300 milioni annui a regime dal 2026 per il c.d. bonus asilo nido.

Il bonus asilo nido è una misura a sostegno delle famiglie per il pagamento:

  • delle rette relative alla frequenza di asili nido pubblici o privati;
  • per forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.

L’importo massimo annuo del bonus è di 3.000 euro e viene erogato in base all’ISEE, che deve essere valido per le prestazioni ai minorenni, in corso di validità.

Per saperne di più “Bonus asilo nido”

Bonus figli disabili

La Legge di Bilancio 2021 ha, inoltre, introdotto un importante strumento di sostegno anche per le mamme con figli disabili.

Verrà quindi erogato bonus di importo fino a 500 euro al mese, erogato per 3 anni. A tal fine sono stati stanziati 5 milioni di euro, per ciascuno degli anni del triennio 2021-2023. L’aiuto è destinato a madri sole, disoccupate o monoreddito con un figlio che abbia una disabilità di almeno il 60%.

Bonus caregiver familiari

Tra i bonus 2021 previsti dal legislatore vi è anche il c.d. bonus caregiver familiari.

A tal scopo è stata prevista una dotazione di 30 milioni di euro annui per il triennio 2021-23. E’ stato quindi istituito un fondo per il riconoscimento del valore sociale ed economico dell’attività di cura non professionale, i cosiddetti caregiver familiari.

Il bonus ha, dunque, la funzione di riconoscimento del lavoro domestico, effettuato spesso da familiari, sacrificando le proprie attività quotidiane in favore della famiglia.

Bonus 2021: incentivi alle spese

Sempre in un’ottica volta a favorire la ripresa economica, sono stati inseriti dei bonus per il 2021, al fine di favorire l’incremento della spesa pubblica. In particolare si è inteso incentivare la spesa e gli acquisti di beni, soprattutto in determinati settori che sono stati particolarmente lesi dall’emergenza sanitaria.

Bonus occhiali o lenti a contatto

Una delle novità più interessanti della Legge di Bilancio 2021, è l’introduzione anche un voucher da 50 euro per l’acquisto di occhiali da vista o lenti a contatto.

Questo si connota anche per la semplicità di erogazione.

Il contributo è riconosciuto solo per chi ha l’ISEE fino a 10.000 euro. Tuttavia, non sarà necessario fare richiesta, ma lo sconto di 50 euro viene riconosciuto direttamente al momento del pagamento, ove il commerciante aderisca all’iniziativa.

A tal fine è stato istituito anche un fondo per la tutela della vista da 5 milioni di euro per ciascun anno dal 2021 al 2023.

Bonus kit digitalizzazione

Altrettanto interessante è il bonus 2021 per la digitalizzazione, il c.d. bonus smartphone. In questo caso sono stati stanziati 20 milioni di euro per il 2021.

Il bonus kit digitalizzazione consente di avere uno smartphone in comodato d’uso e Internet gratis per un anno, per chi vive in famiglie con reddito ISEE sotto i 20.000 euro. Non potrà esser richiesto più di un dispositivo per famiglia, purché non si sia già titolari di un contratto di connessione internet e di un contratto di telefonia mobile. Nel kit è incluso:

  • l’abbonamento a due giornali
  • l’app IO per i pagamenti digitali verso la PA e il cashback di Stato.

Bonus tv e decoder

Infine, tra i molteplici bonus 2021, si individua anche il c.d. bonus tv e decoder. Sono stati stanziati 100 milioni di euro per l’estensione del bonus. 

Il Bonus tv, con valore fino a 50 euro, è un’agevolazione per l’acquisto di tv e decoder idonei alla ricezione di programmi televisivi con i nuovi standard trasmissivi (DVBT-2/HEVC) che diventeranno operativi a partire dal 2022, oltre che per l’acquisto di decoder per la ricezione satellitare.

E’ possibile fare richiesta del bonus a partire dal 18 dicembre 2019 e fino al 31 dicembre 2022 o all’esaurimento delle risorse stanziate.

Per conoscere, poi, quali sono i bonus casa 2021: “Bonus casa 2021”

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here