risparmiare soldi

Dato il periodo complesso, molti hanno deciso di risparmiare, soprattutto sulle spese ricorrenti. Con alcuni accorgimenti relativamente alla casa e alle spese correlate, è possibile risparmiare anche nel 2021. In particolare per chi vuole rinnovare la propria abitazione, è possibile farlo risparmiando sulle spese, in termini di sconti sul fisco.

Un esempio a questo proposito è il superbonus 110%, che permette a chi svolge determinati lavori di ristrutturazione in casa di risparmiare sulle spese, per la parte relativa alle imposte.

Oltre al risparmio per chi svolge lavori di ristrutturazione, è possibile risparmiare sulle spese di casa anche tramite piccoli e grandi accorgimenti, sulle uscite economiche legate a affitto, bollette, acquisti. Vediamo in questo articolo qualche strategia per risparmiare nel 2021, sulla casa e non solo.


Risparmiare sui lavori di casa

Una delle prime strategie per risparmiare sulla casa è quella di eseguire dei lavori che possono portare ad un miglioramento a livello energetico dell’abitazione. Miglioramento che porta di conseguenza ad un risparmio sui consumi per: riscaldamento, condizionatore, bollette di casa.

A questo proposito lo stato ha recentemente introdotto con il superbonus 110%, ma non solo, una serie di agevolazioni fiscali per chi decide di migliorare la condizione della propria abitazione, dal punto di vista energetico.

Oltre a migliorare i sistemi di riscaldamento e raffreddamento, modernizzandoli con sistemi più evoluti, i bonus messi a disposizione dallo stato garantiscono un risparmio sui lavori stessi. Citiamo qui alcuni dei bonus per risparmiare sulle spese che si possono richiedere, direttamente all’Agenzia delle Entrate:

  • Superbonus 110%: in questo caso il bonus riguarda diversi lavori di ristrutturazione, con precedenza a quelli definiti trainanti, che permettono di migliorare la casa dal punto di vista energetico o sismico;
  • Bonus verde: è uno sconto fiscale sui lavori effettuati per riqualificare aree verdi e terrazzi;
  • Bonus mobili ed elettrodomestici: anche in questo caso si può risparmiare, acquistando mobili ed elettrodomestici. Per questi ultimi è indispensabile che la classe energetica sia almeno A+, e questo favorisce anche un risparmio energetico nel tempo, oltre ad un risparmio nell’immediato con l’applicazione del bonus;
  • Bonus facciate: questo bonus permette di ristrutturare o restaurare le facciate di casa all’esterno, risparmiando sui costi per il rifacimento delle stesse;
  • Bonus idrico: in questo caso viene garantito il risparmio per chi installa bagni e lavandini che favoriscono un minore consumo di acqua. Il bonus idrico permette di risparmiare sulle spese per i lavori nell’immediato, e di ottenere un risparmio nel tempo, anche sulla bolletta dell’acqua, legato al minor consumo di acqua.

Per tutti questi bonus è necessario informarsi nello specifico sui requisiti per potervi accedere, e su quali scadenze per la richiesta sono stabilite. In questo articolo sono disponibili tutte le informazioni specifiche su ciascun bonus.

Risparmiare sull’affitto nel 2021

Il canone di affitto è una delle spese fisse principali per le famiglie, quando è presente. Per chi vive in affitto, è necessario rispettare un contratto con il proprietario, ma non è detto che questo rimanga invariato nel tempo.

Grazie ad alcune misure specifiche, come il bonus affitto, quest’anno i proprietari possono ancora provvedere alla riduzione del canone di affitto, ricavando un risparmio a loro volta sotto forma di bonus erogato dallo stato.

In questo caso i proprietari decidono di diminuire la mensilità che l’inquilino deve mensilmente per il canone, e ricevono così un bonus direttamente dallo stato. Anche se si tratta di una decisione che può prendere solamente il proprietario, gli inquilini possono tuttavia chiedere ai proprietari di casa se è possibile applicare questo tipo di sconto contemplato fino alla fine dell’anno.

Un’altra possibilità di risparmio sull’affitto è data dal canone concordato. Forse non tutti sanno che esiste questo tipo di contratto di affitto che permette di trovare un accordo tra le parti coinvolte, in base alla zona specifica in cui si trova l’abitazione, e solitamente il canone concordato permette di risparmiare sia agli inquilini sia ai proprietari, che ottengono diversi sconti sulle imposte.

Risparmiare sulle bollette nel 2021

Un’altra uscita economica importante è dovuta dalle spese per le bollette di casa. Dalla bolletta del gas a quella dell’acqua, a quella dell’elettricità, molto spesso il conto del mese risulta piuttosto salato.

Come si può risparmiare sulle bollette? La prima indicazione utile, risulta quella di consumare meno. Utilizzare meno acqua, luce e gas può essere un inizio per risparmio, ma ci sono modi per risparmiare in modo più decisivo mese per mese.

Prima di tutto è necessario valutare quali sono i consumi abituali all’interno dell’abitazione, e provvedere a rinnovare alcuni sistemi, come quello di riscaldamento, che possono essere molto dispendiosi. Indubbiamente un sistema di riscaldamento o raffreddamento moderno, rispetto ad un vecchio impianto, possono garantire un risparmio nel tempo sui consumi.

Seconda cosa, è importante verificare che non ci siano impianti difettosi, rubinetti che perdono, anche di poco, che nel tempo possono provocare scompensi e far salire alle stelle i costi.

Negli ultimi mesi si è parlato tanto anche del canone Rai in bolletta. A questo proposito è necessario fare attenzione a cosa si paga. Nel caso in cui nell’abitazione non siano presenti apparecchi televisivi, il canone Rai in bolletta non va pagato. Lo stesso vale per i cittadini che hanno superato i 75 anni di età, che di fatto sono esclusi dal pagamento del canone.

Se si vuole risparmiare a questo proposito, bisogna procedere con la richiesta di disdetta del canone, quando è possibile. Al momento è stato deciso tuttavia che il canone non verrà più saldato con la bolletta dell’energia elettrica, ma verrà pagato a parte come accadeva in passato.

Risparmiare sull’automobile

Lo stato ha messo a disposizione dei cittadini anche una serie di incentivi auto per l’acquisto di una nuova automobile. Per risparmiare sia sull’acquisto iniziale che sull’utilizzo nel tempo del veicolo, è consigliato acquistare uno dei veicoli scontati dagli incentivi auto.

Si tratta in questo caso di incentivi che promuovono la vendita di veicoli a minor consumo e minor impatto ambientale, come ad esempio le auto elettriche, o quelle ibride. Per poter accedere agli incentivi auto è sufficiente acquistare un veicolo che rientra nelle categorie per cui sono previsti gli sconti, ed è possibile anche rottamare la vecchia auto.

Risparmiare sull’auto molto spesso significa risparmiare sul carburante: è meglio acquistare un’automobile a metano o gpl piuttosto che un’auto a benzina, in cui i prezzi del carburante risultano essere sempre più elevati.

Risparmiare sulla spesa

Infine, ultima ma non meno importante, risulta possibile anche risparmiare sulla spesa che viene sostenuta per casa. Dalla spesa alimentare a quella per prodotti di tecnologia, per la scuola e studi annessi, la spesa per l’arredamento di casa.

Per risparmiare sui beni alimentari, la cosa migliore è scegliere accuratamente dove acquistare, prediligendo prodotti a km 0 che costano meno e sono di facile reperibilità. Questi prodotti oltre ad avere un prezzo migliore, la maggior parte delle volte presentano anche una qualità migliore, e soprattutto non hanno viaggiato per troppo tempo per arrivare alle tavole dei cittadini.

Per tutte le altre spese può essere utile tenere traccia di un bilancio delle spese di casa, per valutare qual è l’eventuale budget che può essere destinato per le spese che rimangono, come ad esempio quelle per le vacanze, per i viaggi, per acquisti straordinari o manutenzioni in casa.

Articolo precedenteTrust in Italia: profili fiscali
Prossimo ArticoloCassa integrazione: novità e aggiornamenti
Classe 1992, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Torino, da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo alcune esperienze all'estero, ho deciso di approfondire tematiche inerenti la fiscalità nazionale relativa alle persone fisiche ed alle partite Iva. Collaboro con Fiscomania.com per la pubblicazione di articoli di news a carattere fiscale. Un settore complesso quello fiscale ma dove non si finisce mai di imparare.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome