Con il Provvedimento del 30 gennaio 2020, l’Agenzia delle Entrate ha approvato il Modello Redditi 2020 persone fisiche. Vediamo quali sono le modalità ed i termini di presentazione del Mod. Redditi 2020.

Il Modello Redditi è il modello che serve a determinati soggetti per presentare la propria dichiarazione dei redditi.

E’ stato mantenuto il Modello Redditi 2020 in tre fascicoli, numerati in modo progressivo.

I modelli sono disponibili dal sito internet dell’Agenzia delle Entrate, dal quale possono essere prelevati.

Modello redditi 2020

Modello Base del Modello Redditi 2020

Il modello base deve essere sempre compilato.

La prima facciata contiene:

  • Gli estremi di identificazione del contribuente;
  • L’informativa sul trattamento dei dati personali (privacy).

La seconda facciata contiene:

  • Il tipo di dichiarazione;
  • Dati identificativi del contribuente;
  • Dati identificativi del soggetto che presenta la dichiarazione;
  • Canone RAI imprese;
  • Impegno alla presentazione telematica;
  • Visto di conformità;
  • Certificazione tributaria.

La terza facciata contiene:

  • Firma della dichiarazione;
  • Quadri compilati.

La quarta facciata contiene:

  • Prospetto per i familiari a carico;
  • Quadro RA (reddito dei terreni).

La quinta facciata contiene:

  • Il quadro RB (redditi da fabbricati).

La sesta facciata contiene:

  • Il quadro RC (redditi da lavoro dipendente e assimilati);
  • Crediti di imposta.

La settima ed ottava facciata contengono:

  • Il quadro RP (oneri e spese detraibili e deducibili);
  • Il quadro LC (cedolare secca sulle locazioni).

La nona e decima facciata contengono:

  • Quadro RN (dati necessari al calcolo IRPEF);
  • Quadro RV (addizionale comunale e regionale IRPEF).

L’undicesima facciata contiene:

  • Quadro DI (dichiarazione integrativa ultrannuale).

La dodicesima facciata contiene:

  • Quadro RX (compensazioni-rimborsi).

Il fascicolo 2

Il fascicolo 2 contiene i quadri necessari per dichiarare i redditi (di capitale, diversi, di partecipazione) dai contribuenti non obbligati alla tenuta delle scritture contabili.

Quadro Contenuto
RHRedditi di partecipazione in società di persone e assimilate
RL Altri redditi (di capitale, di lavoro autonomo e redditi diversi)
RMRedditi soggetti a tassazione separata ed ad imposta sostitutiva, rivalutazione dei terreni
RTPlusvalenze di natura finanziaria
RRContributi previdenziali
RWInvestimenti all’estero e/o attività di natura finanziaria
ACComunicazione all’amministratore di condominio

Fascicolo 3

Il terzo fascicolo contiene i quadri per dichiarare i redditi di impresa, di lavoro autonomo, crediti d’imposta concessi alle imprese, da parte dei contribuenti obbligati alla tenuta delle scritture contabili.

Quadro Contenuto
RERedditi da lavoro autonomo derivanti dall’esercizio di arti e professioni
RFRedditi di impresa in contabilità ordinaria anche per opzione
RGRedditi di impresa in contabilità semplificata
LMRedditi da soggetti in regime dell’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità e redditi da contribuenti che applicano il Regime Forfettario
RDReddito da allevamento di animali e reddito da produzione di vegetali ed altre attività agricole
RSDati comuni ai quadri RA, RD, RE, RF, RG, RH, LM
RQImposte sostitutive e addizionali IRPEF
RUCrediti di imposta concessi a favore delle imprese
FCRedditi da soggetti controllati non residenti
NRNuovi residenti
CECredito di imposta per i redditi prodotti all’estero
TRImposizione in uscita e valori fiscali all’ingresso

Modalità di presentazione Modello Redditi 2020

La dichiarazione può essere presentata:

  • In via telematica, direttamente dal contribuente o dall’intermediario;
  • Tramite ufficio postale.

Presentazione in via telematica

I contribuenti che devono effettuare l’invio telematico della dichiarazione possono agire in due modi:

  • Rivolgersi ad un soggetto abilitato alla trasmissione telematica delle dichiarazioni;
  • Trasmettere direttamente la propria dichiarazione in via telematica.

Quali soggetti sono obbligati alla presentazione in modalità telematica del Modello Redditi 2020?

La trasmissione telematica delle dichiarazioni annuali redditi, IVA, IRAP, e 770 è obbligatoria per:

  • Tutti i contribuenti tenuti alla presentazione della dichiarazione IVA;
  • Soggetti tenuti alla presentazione della dichiarazione IRAP;
  • Soggetti tenuti alla presentazione del Mod. 730;
  • Soggetti tenuti alla presentazione del Modello per la comunicazione dei dati relativi all’applicazione dei nuovi indici sintetici di affidabilità (ISA).

Il Mod. 730/2020 può essere presentato anche dai soggetti privi di sostituti di imposta purchè tale contribuente abbia conseguito nel 2019 un reddito di lavoro dipendente o assimilato.

Determinati soggetti, anche se non sono obbligati alla presentazione della:

  • Dichiarazione IVA;
  • Dichiarazione IRAP;
  • Modello 770

qualora ricorrano alla presentazione della dichiarazione REDDITI 2020, devono utilizzare obbligatoriamente il canale telematico.

Ad esempio il lavoratore dipendente che decida di non presentare il Mod. 730, pur avendo i requisiti. Tale soggetto è obbligato all’invio telematico della dichiarazione REDDITI 2020.

Tale obbligo è esteso anche ai soggetti privi di sostituto d’imposta nel 2020, che avendo percepito un reddito da lavoro dipendente/assimilato nel 2019, possono presentare il Mod. 730/2020 “soggetti privi di sostituto”.

Si ritiene che anche tali soggetti, qualora ricorrano alla presentazione del Modello REDDITI 2020, dovranno utilizzare esclusivamente il canale telematico.

Soggetti obbligati a presentare la dichiarazione IVA o IRAPInvio telematico diretto o mediante intermediario abilitato
Soggetti obbligati a presentare il Mod. 770Invio telematico diretto o mediante intermediario abilitato
Soggetti tenuti alla presentazione del modello per la comunicazione dei dati relativi agli ISA Invio telematico diretto o mediante intermediario abilitato
Soggetti individuati dalla Legge n. 244/2007Invio telematico diretto o mediante intermediario abilitato

Quali sono i soggetti non obbligati alla presentazione del Modello Redditi 2020?

Sono esclusi dall’obbligo di presentazione della dichiarazione in via telematica delle dichiarazioni, le persone fisiche che:

  • Non possono presentare il Mod. 730, anche se possiedono i redditi che possono essere dichiarati con questo modello.
  • Pur potendo presentare il Mod. 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare tali dati tramite i quadri del Modello REDDITI;
  • Devono presentare la dichiarazione per conto dei contribuenti deceduti.

Soltanto tali soggetti potranno continuare a presentare il modello in formato cartaceo mediante ufficio postale.

Presentazione mediante servizio telematico del Modello Redditi 2020

Il contribuente può provvedere a trasmettere direttamente la propria dichiarazione tramite modalità telematica. Questa modalità è vantaggiosa qualora il contribuente predisponga in proprio le dichiarazioni.

E’ obbligatorio utilizzare l’App dell’Agenzia delle Entrate, “Desktop telematico” che costituisce un contenitore dei vari applicativi (Entratel, Fileinternet e Moduli di controllo) collegati con gli invii telematici. Tale applicazione, gestisce, inoltre, tutti gli aggiornamenti degli applicativi in esso contenuti.

In caso di presentazione telematica diretta, la dichiarazione è considerata presentata nel giorno in cui si è conclusa la ricezione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate.

La prova della presentazione della dichiarazione è data dalla comunicazione rilasciata dall’Agenzia delle Entrate, il quale attesta l’avvenuto ricevimento.

La stessa comunicazione può essere richiesta senza limiti di tempo a qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate.

Presentazione da parte di un intermediario abilitato

Gli intermediari abilitati alla presentazione della dichiarazione sono, coloro che sono:

  • Iscritti negli albi professionali dei dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali, consulenti del lavoro;
  • Soggetti iscritti nei ruoli di periti ed esperti tenuti dalle camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura, per la subcategoria di tributi, in possesso della laurea in giurisprudenza, in economia e commercio, o equipollenti o diploma di ragioneria;
  • Associazioni sindacali di categoria tra imprenditori;
  • Centri di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti e pensionati;
  • Centri di assistenza fiscale per le imprese;
  • Iscritti negli albi degli avvocati;
  • Iscritti nel registro dei revisori contabili;
  • Studi professionali di cui almeno la metà di cui la metà sia costituita da soggetti abilitabili;
  • Società di servizi di cui più della metà del capitale sociale sia posseduto da soggetti abilitabili;
  • Associazioni che raggruppano prevalentemente soggetti a minoranze etnico-linguistiche;
  • Coloro che esercitano abitualmente attività di consulenza fiscale;
  • Iscritti negli albi dei dottori agronomi, dei dottori forestali, agrotecnici e periti agrari;
  • Notai;
  • Società tra professionisti iscritte nell’albo dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili;
  • Società tra professionisti iscritte nell’albo dei Consulenti del lavoro.

Gli intermediari abilitati:

  • Sono obbligati a trasmettere all’Amministrazione finanziaria in via telematica le dichiarazioni predisposte per conto del contribuente;
  • Hanno la facoltà di accettare, le dichiarazioni che il contribuente consegna loro già compilate.
Dichiarazione predisposte da parte degli intermediari abilitati Obbligo di trasmissione della dichiarazione
Dichiarazione predisposte da parte del contribuente Facoltà di accettare la dichiarazione. In caso di accettazione vi è obbligo di trasmissione.

Documentazione rilasciata al contribuente

L’intermediario abilitato che ha presentato la dichiarazione, deve:

  • Consegnare al contribuente, in forma libera e contestualmente alla ricezione della dichiarazione o dall’assunzione dell’incarico per la predisposizione, l’impegno a trasmettere la dichiarazione in via telematica. Deve essere precisato se la dichiarazione è già stata o dovrà da lui essere compilata. Deve essere riportata la data di rilascio dell’impegno e la sottoscrizione dell’intermediario;
  • Consegnare al dichiarante, entro 30 giorni dal termine per la presentazione della dichiarazione in via telematica, l’originale della dichiarazione trasmessa, redatta su un modello conforme a quello approvato dall’Agenzia delle Entrate. Sottoscritta dal contribuente, insieme alla copia della comunicazione dell’Agenzia delle Entrate che ne attesta l’avvenuto ricevimento.

Presentazione della dichiarazione in forma cartacea del Modello Redditi 2020

Un’altra modalità di presentazione della dichiarazione è quella di consigliare la dichiarazione ad un ufficio postale situato nel territorio nazionale.

Possono utilizzare tale canale soltanto le persone fisiche:

  • Non possono presentare il Mod. 730 pur essendo in possesso di redditi dichiarabili;
  • Pur potendo presentare il Mod. 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i dati relativi quadri del Modello REDDITI;
  • Devono presentare la dichiarazione per conto dei contribuenti deceduti.

Le dichiarazioni presentate agli uffici postali da soggetti obbligati all’invio telematico, si considerano redatte su un modello non conforme a quello approvato.

La presentazione della dichiarazione agli uffici postali, da parte di un soggetto obbligato all’invio telematico si considerano redatte su un modello non conforme a quello approvato. Costituisce una violazione punibile con una sanzione da 250 euro a 2.000 euro.

La compilazione della dichiarazione, può avvenire manualmente, oppure con l’utilizzo di strumenti informatici.

L’ufficio postale è tenuto a rilasciare una ricevuta per ogni dichiarazione presentata, conservata dal contribuente in quanto costituisce prova della presentazione.

La copia ad uso del contribuente, deve essere conservata, anche per determinare gli importi degli eventuali acconti d’imposta da pagare nel 2020.

I contribuenti che possono presentare la dichiarazione su un modello cartaceo ad un ufficio postale, hanno la facoltà di avvalersi del servizio telematico per la presentazione della propria dichiarazione.

Dichiarazione spedita all’estero

La dichiarazione può essere presentata in via telematica anche dall’estero.

Per i soggetti, non titolari di reddito di impresa o di lavoro autonomo, che, presentano la dichiarazione all’estero, è possibile, in alternativa, spedire la dichiarazione, con raccomandata o altro mezzo, dal quale risulti la data di spedizione.

Termine di presentazione Modello Redditi 2020

Il termine di presentazione della dichiarazione dei Redditi dipende dalla modalità di presentazione, ovvero:

  • Dalla trasmissione in via telematica, diretta o tramite un intermediario abilitato;
  • Presentazione ad un ufficio postale, a decorrere dal 2 maggio al 30 giugno 2020.

Il Decreto crescita, ha spostato il termine di presentazione telematica della dichiarazione, in materia di imposte sui redditi, IRAP dal 30 settembre al 30 novembre.

Dichiarazione presentata dagli eredi

In caso di decesso del contribuente tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi, la presentazione deve essere effettuata dagli eredi.

Presentazione tramite uffici postali:

DecessoTermine di presentazione
1 gennaio 2019 – 29 febbraio 2020 2 maggio 2020 – 30 giugno 2020
1 marzo 2020 – 30 giugno 2020Proroga di 6 mesi: 31 dicembre 2020

Presentazione tramite via telematica:

DecessoTermine di presentazione
1 gennaio 2019 – 31 luglio 202030 novembre 2020
1 agosto 2019 – 30 novembre 2020Proroga di 6 mesi 31 maggio 2021

Le persone decedute nel 2019 o entro il mese di febbraio 2020, gli eredi, devono eseguire i versamenti, nei termini ordinari, ossia entro il 30 giugno 2020 ovvero entro il 30 luglio 2020, con una maggiorazione dello 0,4%.

Le persone decedute successivamente al 29 febbraio 2020, i termini sono prorogati di 6 mesi e scadono il 30 dicembre 2020.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here