Decreto Novembre: contributi a fondo perduto per le attività penalizzate dal nuovo DPCM. L’indennizzo sarà erogato in modo automatico sul conto corrente dei beneficiari delle misure entro la metà di novembre.

Arrivano le prime anticipazioni sul decreto che il Governo è pronto a varare per fornire gli aiuti necessari ai settori economici maggiormente colpiti dai provvedimenti restrittivi emanati dall’ultimo DPCM del Governo.

In particolare si tratta di palestrepiscinecinema e teatri con provvedimenti di chiusura a partire dal 25 ottobre. Inoltre, molte atre attività commerciali pagheranno negativamente le limitazioni introdotte. Il caso principale è quello delle attività legate alla ristorazione (vedi ristoranti, pasticcerie, gelaterie e pub) che devono chiudere alle ore 18.00, rinunciando così alle ore serali.

L’obiettivo è quello di andare ad aiutare con nuova liquidità le imprese che stanno attraversando un momento difficile, alle prese con crisi economica ed effetti negativi sui consumi dati dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Per questo motivo, secondo le prime anticipazioni il Governo sta stanziando nuovi contributi a fondo perduto in favore delle partite IVA e delle PMI e potrebbero essere già inseriti nel Decreto Novembre, come è stato annunciato nei giorni scorsi dal ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri.

In particolare, il Decreto novembre, soprannominato come Decreto Ristoro, stabilirà chi sono i beneficiari del nuovo contributo sulla base al codice Ateco.

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha annunciato che gli indennizzi verranno erogati direttamente dall’Agenzia delle entrate.

L’automatismo del pagamento dei nuovi indennizzi, secondo quanto detto dal Presidente del Consiglio, dovrebbe riguardare le partite IVA che già hanno beneficiato del contributo previsto dal decreto Rilancio.

Per le altre attività, comprese quelle che superano la soglia dei 5 milioni di euro, è necessaria la presentazione di una apposita istanza.

Il Decreto novembre ha adesso carattere d’urgenza, a fronte dell’entrata in vigore del nuovo DPCM del 25 ottobre 2020, dovrà incrementare il totale delle risorse necessarie per il sostegno alle partite IVA in difficoltà. Si parla di un totale di risorse disponibili tra gli 1,5 ed i 2 miliardi di euro.

Decreto Novembre

Decreto Novembre: contributi a fondo perduto per partite IVA e PMI

Il primo provvedimento che dovrebbe essere introdotto è un nuovo contributo a fondo perduto. Si tratta di un provvedimento, simile a quelli già previsti per le scorse mensilità (marzo, aprile e maggio), in favore di attività di ristorazione, bar, palestre ed impianti sportivi.

Per l’ottenimento del contributo, chi ha già fruito del precedente bonus, non dovrà presentare alcuna domanda. In questo caso le somme saranno accreditate direttamente sul conto corrente, già dalla prima metà di novembre. Si occuperà della procedura direttamente l’Agenzia delle Entrate.

Soltanto nel caso in cui ci si trovi di fronte ad un soggetto che non ha mai presentato la domanda si rende opportuno, come nuovo beneficiario, inviare apposita domanda di contributo all’Agenzia delle Entrate.

Le partite IVA che potranno beneficiare dei nuovi indennizzi, saranno individuate sulla base al codice Ateco relativo all’iscrizione in Camera di Commercio.

Una novità riguarda, per il contributo a fondo perduto l’eliminazione del requisito del calo del fatturato.

Quando arriverà il pagamento del contributo a fondo perduto di novembre?

Il nuovo contributo a fondo perduto in arrivo per le attività colpite dalle restrizioni Covid, secondo quanto anticipato dal ministro Roberto Gualtieri, potrebbe arrivare “già entro metà novembre, forse persino entro l’11 novembre”.

La misura del contributo è variabile rispetto alle restrizioni imposte dal Governo. Quindi, le attività costrette alla chiusura totale (cinema, teatri, palestre, piscine, centri benessere, sale gioco, sale scommesse, bingo, discoteche) dovrebbe ricevere un contributo di importo maggiore, rispetto a bar, ristoranti e gelaterie, che devono, invece, chiudere l’attività alle ore 18 (salva la possibilità di asporto e domicilio).

Rinnovo del reddito di emergenza

Al fine di proseguire l’aiuto alle famiglie in difficoltà economica il Governo intende rinnovare ancora di un mese l’erogazione del reddito di emergenza. Questo significa che, sempre in attesa dell’uscita del decreto, sarà ancora possibile presentare la domanda. Ricordiamo che la scadenza per le domande era già chiusa dallo scorso 15 ottobre.

Indennità per i lavoratori dello spettacolo e stagionali del turismo

Anche per il settore dello spettacolo e del turismo sono previsti aiuti economici. In particolare, si parla di una indennità Covid una tantum lavoratori spettacolo e per gli stagionali turismo.

Un altro aiuto in arrivo è una nuova indennità mensile una tantum per stagionali del turismo, spettacolo e lavoratori a intermittenti dello sport, che non usufruiscono della cassa integrazione. Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha annunciato che il bonus sarà pari ad 800 euro per il solo mese di novembre.

Decreto novembre: Cassa Integrazione ed altri provvedimenti

Nel Decreto Novembre, saranno previste anche nuove misure a sostegno dell’occupazione come il rifinanziamento della Cassa Integrazione. Naturalmente si tratta di una misura che deve essere accompagnata dal prolungamento del divieto di licenziamento.

La bozza del decreto novembre dovrebbe estendere il divieto fino al 31 gennaio (legandolo quindi alle nuove 10 settimane di cassa integrazione Covid). Nonostante questo i sindacati dei lavoratori vorrebbero ottenere una ulteriore estensione del blocco dei licenziamenti, mentre le imprese, dal canto loro, chiedono il contrario. Su questo punto dovrà essere il Governo a mediare gli interessi di entrambe le parti in causa.

In conferenza stampa, il Presidente del Consiglio ha annunciato anche l’introduzione di altri aiuti. Ad esempio, la previsione di un nuovo credito d’imposta per gli affitti di quelle attività penalizzate dalla crisi economica da Covid-19.

Inoltre, verrà introdotto lo stop relativo al pagamento della seconda rata IMU – che verrà totalmente cancellata – in scadenza per il 16 dicembre 2020.

16 COMMENTI

  1. Anche io sono una p iva nel settore artistico,ma non rientro nel settore della ristorazione o relativo alle palestre e sono in zona arancione e ho ricevuto il contributo a marzo dopo relativa istanza.
    Credete che arriverà anche a me il contributo del decreto di novembre o c è una stretta sulle categorie?
    Grazie.

  2. CIAO SONO UN COMMERCIANTE IO AD OGGI NON MI E STATA PERCEPITO IL PAGAMENTO A FONDO PERDUTO NONOSTANTE FATTO DOMANDA E RINVIATA X LA 2 VOLTA IL 26 OTTOBRE MA AD OGGI 13 NOVEMBRE NIENTE ANCORA COSA POSSO FARE

  3. Buongiorno Federico, grazie per la disponibilià. Sono estetista e ho p.iva regime forfettario. Ho ricevuto bonus del periodo marzo aprile maggio. I bonus che verranno versati in automatico in novembre sono il doppio dello scorso periodo? (per il settore estetico forfattario) Grazie. Isabella.

  4. Salve sono un commerciante che a giugno ho ricevuto il fondo perduto ad oggi non mi sono visto accreditato nulla sono una pizzeria con somministrazione e da asporto con servizio a domicilio spetta anche a me

  5. Salve rifaccio la domanda in quanto non saprei se la prima sia pervenuta. Sono un agente di vendita porta a porta in passato ho già ricevuto il bonus.. lavoro in Campania.vorrei sapere se rientro nel nuovo decreto.grazie!

  6. Salve ho una pizzeria ho già avuto il primo aiuto del governo a luglio. Ora mi spetta il secondo ma attualmente non è arrivato sul conto corrente, il ministro dice che arrivava entro la meta di novembre, cosa devo fare?

  7. Buongiorno, io ho iniziato una attività di bar e ristorazione a luglio 2020. ho provato a chiedere , a diversi professionisti, se ci fosse stata la possibilità di ricevere un indennizzo causa covid e mi è stato detto che non è previsto in nessun modo.
    Questo perché, in qualsiasi domanda viene chiesto il bilancio dell’anno precedente che io essendo una nuova attività ,ovviamente, non posso dimostrare.
    POSSIBILE?

  8. Buongiorno ho una attività di bomboniere e art da regalo ma ancora ad oggi nn ho ricevuto il L aiuto dallo stato .mi sa dire qualcuno se arriveranno e per quando?

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here