Bonus lavoratori stagionali del turismo è una delle proposte della ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo. Inoltre, il bonus sarà retroattivo, il bonus di 600 euro sarà, quindi, erogato fin dal mese di marzo.

Secondo quanto è stato proposto, i lavoratori stagionali, per poter beneficiare del Bonus, dovranno rispettare precisi requisiti, ovvero, dovranno essere:

dipendenti a tempo determinato che operano nel settore turismo e degli stabilimenti termali che hanno lavorato sia nel 2018 sia nel 2019 per almeno trenta giornate“.

Le risorse verranno dal Fondo per il reddito di ultima istanza.

Bonus lavoratori stagionali

Bonus lavoratori stagionali del turismo

Secondo la proposta della ministra del lavoro, il bonus 600 euro, potrà quindi, esser beneficiato, anche dai lavoratori stagionali, con contratto di lavoro a tempo determinato nei settori del turismo e degli stabilimenti termali, che hanno lavorato sia nel 2018 sia nel 2019 per almeno trenta giornate.

Il Bonus inoltre, sarà retroattivo, essendo previsto per i mesi di marzo, aprile e maggio 2020.

La ministra del lavoro, Nunzia Catalfo, ha dichiarato che:

“Sto lavorando a un decreto rivolto ai lavoratori del settore turismo che, pur lavorando come stagionali, sono stati assunti con contratti a tempo determinato e per questo non hanno avuto accesso agli strumenti di sostegno al reddito stanziati dal Governo. Non appena questo provvedimento passerà al vaglio della Ragioneria generale dello Stato e della Corte dei Conti, il bonus di 600 euro per i mesi di marzo, aprile e maggio potrà essere richiesto e percepito da quei lavoratori dipendenti a tempo determinato che operano nel settore turismo e degli stabilimenti termali che hanno lavorato sia nel 2018 sia nel 2019 per almeno trenta giornate”

Pacchetto per l’occupazione

Il Governo sta, inoltre, lavorando ad un pacchetto per l’occupazione, in particolare, tramite la reintroduzione di incentivi sulle assunzioni a tempo indeterminato, mediante sgravi contributivi per 6 mesi, ed il vincolo del blocco dei licenziamenti dei neo assunti per i successivi 9-12 mesi.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here