Bonus prima casa

Sono sospesi fino al 31 dicembre 2021, i termini di decadenza dalle agevolazioni previste per l’acquisto della prima casa.

Uno degli emendamenti al testo del Decreto Milleproroghe da convertire in legge entro il 1° marzo, prevede la sospensione dei termini fino al 31 dicembre 2021. Resta congelata la scadenza per il trasferimento della residenza, per la vendita e per il riacquisto di un’altra abitazione.

L’art. 24 del decreto-legge n. 23 del 2020, prevede la sospensione per il periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 ed il 31 dicembre 2020 del:

  • 18 mesi dall’acquisto della prima casa, entro cui trasferire la residenza nel comune in cui è ubicata l’abitazione;
  • 1 anno entro il quale procedere all’acquisto di altro immobile da destinare a propria abitazione principale;
  • 1 anno entro il quale procedere alla vendita;
  • Termine per il riacquisto della prima casa.

La sospensione dei termini è prevista fino al 31 dicembre 2021. Pertanto, gli adempimenti e le scadenze saranno congelate fino al 31 dicembre 2021, i termini “riprenderanno” a partire dal 1 gennaio 2022.

Bonus prima casa
Bonus prima casa: termini sospesi fino al 31 dicembre 2021

L’agevolazione fiscale per l’acquisto prima casa

La ratio normativa legata all’agevolazione prima casa è senza dubbio quella di stimolare i trasferimenti nel mercato immobiliare.

Con questa agevolazione il legislatore ha voluto “premiare” i soggetti che decidono di acquistare casa stabilendovi la propria residenza anagrafica.

In questa fattispecie il soggetto che acquista casa ha la possibilità di godere di una particolare agevolazione fiscale. L’agevolazione consente la riduzione dell’Imposta di Registro o dell’IVA (a seconda dei casi), dovute al momento dell’acquisto.

In particolare, le riduzioni delle imposte indirette sull’acquisto della prima casa sono le seguenti:

  • L’imposta di registro, o in alternativa l’IVA vengono applicate in misura ridotta:
    • 2% per l’imposta i registro e
    • 4% per l’Iva;
  • Le imposta ipotecaria sono dovute in misura fissa di € 50,00 ciascuna per gli atti soggetti ad imposta di registro. Mentre l’imposta è di € 200,00 per gli atti soggetti ad IVA.

Per maggiori informazioni sul Bonus prima casa 2021: “Bonus prima casa 2021: agevolazione fiscale iva e imposta di registro”

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

2 COMMENTI

  1. Gentt. Sigg.
    Gradirei sapere se le deroghe relative all’art. 24 per il periodo di pandemia sono sopspese solo per che ha acquistato la casa (come prima abitazione) per il 2020 o sono valide anche per chi ha acquistato come prima casa nel mese di marzo 2021. In conclusione: Ho acquistato casa in data 25/03/2021, quanto tempo ho per il ravvedimento operoso ? dodici mesi a partire dalla data di acquisto o 12 mesi dall’01/01/2021?
    Ringrazio anticipatamente per la vs. cortese risposto e porgo cordiali saluti.
    Antonio Di Napoli

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here