Non di rado, soprattutto su internet ma non solo, vengono utilizzate immagini di persone (spesso conosciute e legate al mondo del cinema, dello sport, della musica, ecc…) senza però che quest’ultime abbiano preventivamente prestato il proprio consenso. Questo

ha visto negli ultimi anni in particolare una crescita esponenziale e ha dato vita anche a delle vere e proprie battaglie legali. Recente è per esempio il caso che ha coinvolto la modella Emily Ratajkowski, che ha visto pubblicati propri scatti su un libro da parte di un fotografo che aveva riprodotto dette immagini sfruttando la notorietà della modella per fini pubblicitari-economici, senza però che la stessa avesse prestato il proprio consenso.

Oltre ai risvolti di dette vicende, che sicuramente fanno molta notizia e spesso finiscono anche con la condanna di una parte al pagamento di ingenti somme di denaro a titolo di risarcimento danni, la domanda principale da porsi in questi casi è se effettivamente possono essere utilizzate immagini di una persona (sia essa famosa o meno) senza però questa abbia preventivamente prestato il proprio consenso.

Nel presente articolo cercheremo di dare una risposta a questi aspe...

Questo articolo è riservato agli abbonati:
Scopri come
abbonarti a Fiscomania.com.


Sei già abbonato?
Accedi tranquillamente con le tue credenziali: Login
Articolo precedenteLa Certificazione Unica e i compensi agli sportivi dilettanti
Prossimo ArticoloDonazione di soldi ai parenti: vanno dichiarati fiscalmente?
Laurea in diritto internazionale penale “I gender crimes nel diritto penale internazionale“ Iscritta all'Ordine degli Avvocati di Pistoia. Nel 2021 partecipa al Corso di Alta Formazione in Fashion Law presso l'Università Cattolica di Milano. Mi occupo di aspetti legali su proprietà intellettuale, marchi, brevetti, fashionlaw e diritto informatico.