Superbonus 110%: al via la comunicazione per la cessione del credito. L’Agenzia delle Entrate ha chiarito come esercitare l’opzione per la cessione del credito oppure per lo sconto in fattura. Le istruzioni.

Dal 15 ottobre 2020 è possibile comunicare l’esercizio del diritto di opzione per la cessione del credito e per lo sconto sul corrispettivo, per un ammontare corrispondente alla detrazione spettante o per fruire di uno sconto in fattura applicato dai fornitori sul corrispettivo e poi da questi recuperato in forma di credito fiscale.

Il modello da utilizzare è quello fornito il 12 ottobre.

Superbonus

Per il Superbonus ai fini dell’esercizio del diritto di opzione, è necessario il visto di conformità attestante la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione e l’asseverazione del rispetto dei requisiti tecnici.

Superbonus 110%: Cessione del credito

La comunicazione deve essere presentata esclusivamente in via telematica mediante il servizio web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle Entrate oppure mediante i canali telematici dell’Agenzia.

Dopo l’autenticazione, occorre procedere nel modo seguente: 

  • La mia scrivania;
  • Servizi per Comunicare / Comunicazione opzione cessione/sconto – ecobonus e sismabonus (singole unità immobiliari).

La cessione del credito può essere disposta in favore di:

  • Fornitori dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi;
  • Persone fisiche, anche esercenti attività di lavoro autonomo o d’impresa, società ed enti;
  • Istituti di credito e intermediari finanziari.

La cessione del credito, può essere esercitata per i seguenti interventi:

  • Recupero del patrimonio edilizio, ovvero il bonus ristrutturazioni;
  • Efficienza energetica;
  • Sismabonus;
  • Bonus facciate;
  • Impianti fotovoltaici;
  • Installazione di colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici.

Cessione del credito: Modello

La comunicazione deve essere presentata utilizzando il modello denominato “Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica (articoli 119 e 121, decreto-legge n. 34 del 2020)“, reperibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

La comunicazione deve essere inviata entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese.

Il modello deve essere trasmesso dal beneficiario della detrazione per gli interventi eseguiti sulle unità immobiliari o dall’amministratore del condominio per gli interventi eseguiti sulle parti comuni degli edifici.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here