Home Fisco Nazionale Cos’è e come richiedere SPID?

Cos’è e come richiedere SPID?

0

Addio al PIN INPS. A partire dal 1° ottobre 2020 sarà lo SPID l’unico modo per poter accedere ai servizi online INPS. A prevederlo è la Circolare n. 87 del 17 luglio 2020. Vediamo cos’è e come richiedere SPID, ovvero il Sistema Pubblico di identità digitale.

L’INPS con la pubblicazione della Circolare n. 87 del 17 luglio 2020 ha reso pubblica la rinuncia al codice Pin per effettuare l’accesso ai servizi telematici dell’istituto di previdenza.

Per effettuare l’accesso alla propria posizione individuale ogni soggetto deve dotarsi del sistema SPID, ovvero il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Il passaggio allo SPID sarà obbligatorio per tutti i servizi online forniti dallo Stato, e coinvolgerà quindi anche l’Agenzia delle Entrate.

Lo SPID è il sistema di autenticazione che permette a cittadini e imprese di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione.

L’identità SPID è costituita da credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate all’utente e permettono l’accesso a tutti i servizi online.

Che cos’è lo SPID?

Lo SPID permette ai cittadini e alle imprese di accedere ai servizi online della Pubblica amministrazione italiana e dei privati aderenti nei rispettivi portali web con un’unica identità digitale.

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale è un’identità singola con cui è possibile accedere non solo ai servizi online degli enti pubblici, ma anche a quelli degli enti privati che hanno aderito al progetto.

È possibile avere più di una identità digitale, anche con diversi livelli di sicurezza, anche con differenti gestori di identità digitale.

Inoltre, è possibile annullare la richiesta d’identità digitale ad un Identity provider e sceglierne un altro in qualunque momento, senza alcun tipo di obbligo o conseguenza.

Chi può richiedere SPID?

SPID può essere richiesto da tutti i cittadini italiani che abbiano compiuto il 18° anno di età.

Come ottenere lo SPID?

Per ottenere lo SPID devi scegliere uno tra i vari Identity provider e registrarti sul loro sito, consistente in 3 step:

  • Inserisci i dati anagrafici;
  • Crea le tue credenziali SPID;
  • Effettua il riconoscimento.

Quali documenti sono necessari per richiedere lo SPID?

Ci sono, alcuni, documenti necessari per chi risiede in italia o all’estero.

Residenza in Italia

Chi ha la residenza in Italia ha bisogno di:

  • Indirizzo e-mail;
  • Numero di telefono del cellulare che usate normalmente;
  • Documento di identità valido, uno tra: carta di identità, passaporto, patente;
  • Tessera sanitaria con il codice fiscale.

Residente all’estero

  • Indirizzo e-mail;
  • Numero di telefono del cellulare che usate normalmente;
  • Documento di identità italiano valido, uno tra: carta di identità, passaporto, patente;
  • Codice fiscale.

A chi devo rivolgermi per ottenere lo SPID? Identity Provider

Per ottenere le credenziali SPID bisogna rivolgersi a uno tra gli Identity provider e registrarsi sul loro sito, inserendo dati anagrafici, credenziali SPID ed effettuando il riconoscimento.

I tempi di rilascio variano a seconda dell’identity provider selezionato. Per poter effettuare una scelta tra i vari provider è necessario sapere che ciascuno ha livelli di sicurezza differenti. Inoltre, non tutti effettuano il riconoscimento in forma gratuita.

Gli Identity Provider sono:

  • Aruba (3 livelli di sicurezza);
  • Infocert (2 livelli di sicurezza);
  • Intesa(2 livelli di sicurezza);
  • Namirial (2 livelli di sicurezza);
  • Poste (3 livelli di sicurezza);
  • Register (2 livelli di sicurezza);
  • Sielte (2 livelli di sicurezza);
  • Tim (2 livelli di sicurezza);
  • Lepida (2 livelli di sicurezza).

La registrazione consiste in 3 step:

  • Inserimento dei dati anagrafici
  • Creazione delle credenziali SPID
  • Riconoscimento

I tempi di rilascio dell’identità digitale dipendono dai singoli Identity Provider.

Come scegliere tra i diversi Identity Provider?

Ogni Identity Provider ha diverse modalità di registrazione, le quali, possono essere gratuite o a pagamento e i rispettivi SPID hanno diversi livelli di sicurezza.

Alcuni suggerimenti per orientarsi nella scelta sono:

  • Livello di sicurezza SPID necessario;
  • Nel caso in cui si sia già clienti di un identity provider, il processo di riconoscimento potrebbe risultare più semplice;
  • Comodità della modalità di riconoscimento (di persona, Carta d’Identità Elettronica (CIE), Carta Nazionale dei Servizi (CNS), Firma Digitale o tramite webcam).

SPID è’ gratuito?

E’ possibile richiedere gratuitamente le credenziali SPID a uno dei soggetti abilitati, come Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte, Tim o Lepida.

Aruba, Infocert, Poste, Tim e Lepida oltre alla modalità di erogazione gratuita, offrono anche modalità di registrazione a pagamento.

Tempi per ricevere lo SPID

Il tempo di attesa medio è di circa una settimana per ricevere i dati di accesso per la propria Identità digitale.

Vengono effettuate, alcune attività di controllo per evitare un furto di attività, e per questo richiedono diverso tempo.

Una società può richiedere SPID?

Il responsabile legale della società può richiedere e utilizzare la propria identità digitale per accedere e utilizzare i servizi online dedicati all’impresa.

Quali sono le differenze tra i vari livelli di sicurezza?

Lo SPID presenta tre livelli di sicurezza:

  • Primo livello permette di accedere ai servizi online attraverso un nome utente e una password scelti dall’utente;
  • Secondo livello, necessario per servizi che richiedono un grado di sicurezza maggiore, permette l’accesso attraverso un nome utente e una password scelti dall’utente, più la generazione di un codice temporaneo di accesso (one time password);
  • Terzo livello, oltre al nome utente e la password, richiede un supporto fisico (es. smart card) per l’identificazione.

E’ possibile richiedere lo SPID senza Identity provider?

Ci sono altre modalità per ottenere lo SPID, che prevedono l’utilizzo di:

  • Firma digitale;
  • Carta d’identità elettronica (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

In questo caso è necessario avere un lettore di smart card da collegare al computer.

Inoltre, la carta di identità elettronica e la carta nazionale dei servizi, devono essere preventivamente abilitate per l’utilizzo dei servizi online.

È possibile avere più di una identità digitale?

E’ possibile richiedere più di una identità digitale, anche con diversi livelli di sicurezza, con l’opportunità di rivolgersi a differenti gestori di identità digitale.

Cosa fare in caso di perdita delle credenziali SPID?

Per effettuare, il recupero delle credenziali SPID, è necessario distinguere dal tipo di provider scelto:

Nessun Commento

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here