Proroga cassa integrazione Covid-19. Le istruzioni INPS per la nuova domanda Cassa Integrazione con modalità semplificate. Le indicazioni per procedere nel Messaggio n. 2101 del 21 maggio 2020.

L’Inps, nel Messaggio n. 2101 del 21 maggio 2020, ha reso noti gli strumenti per procedere ad effettuare la nuova domanda. Gli strumenti già online vengono arricchiti e ottimizzati per accorciare i tempi delle richieste.

Le novità riguardano:

  • La copia della domanda Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria;
  • Dichiarazione semplificata fruito Cassa Integrazione;
  • Duplica domanda Fondi di integrazione salariale.
Proroga Cassa Integrazione

Proroga Cassa Integrazione

La funzione Copia domanda Cigo sul portale INPS, permette di caricare in maniera rapida tutti i quadri precompilati e di inviare la richiesta per la proroga della Cassa integrazione Covid 19, in pochi passaggi.

Le casistiche sono di due tipologie:

  • Proroga Cassa integrazione per Covid 19 senza alcuna variazione, per procedere occorre:
    • Indicare:
      • Le date relative alla proroga della domanda;
      • Numero ticket;
      • 5 dichiarazioni (tipologia di pagamento, eventuale dichiarazione di fallimento, …).
    • Convalidare e, se superati tutti i controlli previsti, confermare l’invio della domanda.
  • Proroga cassa integrazione per Covid 19 con variazione, l’azienda o l’intermediario può modificare, in parte o tutte, le informazioni già presenti nei 9 quadri che compongono la domanda CIGO (incluso il Quadro G) e indicare i dati come nel caso precedente.

Per procedere è possibile utilizzare la nuova funzione per duplicare la domanda CIGO cliccando sul tasto dedicato e confermando l’azione.

La nuova domanda utile per una proroga della cassa integrazione in modalità semplificata è nella sezione Lavorazione, sulla spalla sinistra della schermata dove vengono visualizzate tutte le richieste che risultano da completare o convalidare.

I quadri I (Dati sui lavoratori addetti allo stabilimento/cantiere per mansione) e L (Dati su assunzioni, licenziamenti e dimissioni) non sono più obbligatori e le specifiche causali Covid 19 prevedono ulteriori semplificazioni:

  • Non compilazione del quadro D (Dati ripresa attività);
  • La non compilazione del quadro N (Dati sulle comunicazioni alle rappresentanze sindacali);
  • Eliminazione dell’obbligo di allegazione della relazione tecnica o altra documentazione a supporto.

Proroga Cassa integrazione: assegno ordinario FIS

La funzione “Duplica domanda“, per l’invio delle domande online che riguardano l’assegno ordinario FIS, Fondi di solidarietà, è stata implementata per una procedura più rapida.

Utilizzando lo strumento “Cerca esiti” è possibile effettuare la duplicazione di una domanda a partire da domande già inviate per causale COVID-19, indicando due informazioni:

  • Il periodo di interesse;
  • Il tipo di pagamento desiderato, che può essere variato rispetto alla domanda precedentemente inviata.

Una volta indicate le informazioni, è possibile cliccare sul tasto “Invia domanda duplicata Covid“.

La funzione non è stata ancora ottimizzata del tutto, nel messaggio si legge:

“Al momento è possibile modificare solo il periodo ed il tipo di pagamento, mentre non è ancora possibile modificare l’elenco dei beneficiari ed il tipo di causale e, qualora si debbano modificare questi parametri, è necessario inviare una nuova domanda con la consueta funzione “Invio domande” nel menu principale dell’applicazione. Con successivo messaggio sarà comunicata la disponibilità delle altre funzioni”.

Per inviare la domanda duplicata sarà necessario inserire il ticket, selezionando il pulsante “Inserimento ticket domanda duplicata Covid“, senza uscire dalla schermata “Visualizza“.

Proroga Cassa integrazione: dichiarazione semplificata fruito CIGO

Un ulteriore semplificazione riguarda la “Dichiarazione semplificata fruito CIGO Covid“.

L’INPS mette a disposizione un file excel, per dichiarare il fruito CIGO, da allegare per le domande di proroga cassa integrazione causale Covid 19.

La dichiarazione riguarda soltanto la parte riguardante l’emergenza Coronavirus.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here