Pagamento anticipato per le pensioni di aprile, maggio e giugno 2020: a renderlo è l’INPS nel comunicato stampa ufficiale di pochi minuti fa. Ecco le ultime novità ed il calendario.

Pagamento anticipato e scaglionato della pensione non solo per il mese di aprile, ma anche per maggio e giugno. Vediamo il calendario dei pagamenti.

Dopo l’annuncio del ministro Nunzia Catalfo che per il mese di aprile il pagamento delle pensioni sarebbe avvenuto, in maniera scaglionata, a partire dal 26 marzo e fino al 1 aprile, arriva la notizia che l’erogazione anticipata della pensione coinvolgerà anche i mesi di maggio e giugno.

Pagamento anticipato delle pensioni

L’INPS ha reso noto che il pagamento delle pensioni dei mesi di marzo, aprile e maggio 2020 sarà anticipato per effetto di quanto disposto dall’ordinanza del Consiglio dei Ministri del 19 marzo, emanato per contrastare l’emergenza Covid-19.

Il pagamento delle pensioni ed il calendario

In particolare, come si legge nel comunicato dell’istituto nazionale di previdenza sociale, nei mesi di aprile, maggio e giugno 2020 i pensionati riceveranno in anticipo le pensioni dei relativi periodi.

Il pagamento presso gli sportelli postali dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili sarà anticipato rispetto alle normali scadenze e verrà distribuito su più giorni.

L’obiettivo è quello di consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli uffici postali in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della
diffusione del virus Covid-19.

Calendario dei pagamenti delle pensioni di Aprile Maggio e Giugno

Secondo le ultime novità il pagamento avverrà secondo il seguente calendario:

  • 26-31 marzo per la mensilità di aprile 2020;
  • 27-30 aprile per la mensilità di maggio 2020;
  • 26-30 maggio per la mensilità di giugno 2020.

Per la prima scadenza sono stati stabiliti i seguenti scaglioni, suddivisi in base alle iniziali del cognome del titolare della prestazione:

  • A-B giovedì 26 marzo;
  • C-D venerdì’ 27 marzo;
  • E-K sabato 28 marzo;
  • L-O lunedì 30 marzo;
  • P-R martedì 31 marzo;
  • S-Z mercoledì 1° aprile.

Anche per le successive mensilità Poste Italiane programmerà l’accesso agli sportelli dei titolari delle prestazioni in modo da scaglionare le presenze all’interno degli uffici postali.

Il relativo calendario sarà comunicato in prossimità della scadenza.

Pagamento pensioni anticipato e scaglionato per evitare assembramenti

Il comunicato INPS diramato venerdì 20 marzo 2020 rappresenta un passaggio inevitabile in piena emergenza Coronavirus. Infatti, senza di esso non sarebbe possibile procedere al pagamento delle pensioni senza creare gli assembramenti, pericolosi e vietati dall’attuale normativa anti Covid-19, il Decreto Cura Italia.

L’INPS nel comunicato stampa lascia intendere che Poste Italiane programmerà l’accesso scaglionato agli sportelli per il ritiro delle pensioni “anche per le successive mensilità“.

Ovviamente tutti ci auguriamo che si tratti solo di una mera informazione di servizio, mirata a rendere noto che i prossimi mesi gli uffici postali organizzeranno i turni interessati dal pagamento delle pensioni in modo da ottimizzare i tempi dell’attività.

Naturalmente, qualora il periodo di pagamento anticipato delle pensioni fosse prolungato aggiorneremo questo articolo per tenervi informati.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here