nuovo decreto sostegni

Il Decreto Sostegni torna anche nel 2022, come proseguimento di quelli che sono stati i decreti emanati gli scorsi anni per sostenere la situazione pandemia. Lo stato di emergenza al momento è esteso almeno fino a marzo 2022, secondo quelle che sono le ultime decisioni del governo.

Sta per arrivare il nuovo Decreto Sostegni, che attualmente è in fase di strutturazione. Questo Decreto sarà anche una risposta alle richieste del tessuto imprenditoriale italiano, ancora una volta in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria e della crisi economica.

La ripresa prospettata per il 2022 infatti viene nuovamente frenata dalla diffusione del virus e dalle misure applicate per la tutela della salute, per le imprese. Tra tutti i settori lavorativi, alcuni risultano essere più colpiti rispetto ad altri. Il turismo in primis, ma anche le attività rivolte al pubblico come le discoteche e le attività ristorative.

Nel frattempo stanno per essere attuate diverse misure come ammortizzatori sociali rivolti ai cittadini, ai lavoratori e alle famiglie. Vediamo nell’articolo tutte le ipotesi che riguardano il nuovo Decreto Sostegni, anche in vista delle misure che in ogni caso verranno introdotte a breve a seguito dell’ultima manovra.

Nuovo Decreto Sostegni: misure per il 2022

Il nuovo Decreto Sostegni conterrebbe ulteriori misure specifiche per i mesi in arrivo, misure a contrasto del nuovo peggioramento della situazione epidemiologica. Le ipotesi principali sulle nuove misure di sostegno alle imprese vedono al centro il turismo, ma anche il settore degli eventi e dello spettacolo, le attività che più di tutte stanno affrontando nuove chiusure, come le discoteche.

E intorno a questi settori dovrebbero arrivare aiuti specifici anche per chi lavora intorno a questi ambiti, come ad esempio le agenzie di tour operator, oppure le aziende di catering. Sale l’attesa per conoscere le disposizioni finali del nuovo Decreto Sostegni 2022, tuttavia si possono già fare le prime ipotesi.

Secondo le prime indiscrezioni, non sarà fatto un nuovo scostamento di bilancio rispetto ai fondi ipotizzati dalla Legge di Bilancio 2022, ma si procederà con l’impiego di due miliardi di euro per sostenere le imprese dei settori maggiormente colpiti dalla nuova situazione di crisi legata alla pandemia.

Quello che è certo è che i nuovi sostegni non verranno erogati in modo universale a tutti, ma saranno destinati in modo mirato a specifiche imprese. Sorgono nuove ipotesi anche per quanto riguarda i sostegni al lavoro, come la cassa integrazione. Questa misura dovrebbe essere nuovamente impiegata con causale Covid-19 per diversi mesi, tuttavia non ci sono ancora conferme definitive.

Ricordiamo che la possibilità per le aziende di avvalersi della cassa integrazione con causale Covid-19 è stata garantita per diversi mesi lo scorso anno, con l’obiettivo di affrontare il periodo di crisi economica senza tuttavia rischiare la perdita di posti di lavoro.

Nuovo Decreto Sostegni: turismo e spettacolo al centro

Il nuovo Decreto Sostegni 2022 quindi secondo le prime indiscrezioni darà la priorità al mondo del turismo, che nell’ultimo periodo sta affrontando la crisi dei mesi invernali. Il turismo dall’inizio della pandemia è uno dei settori più svantaggiati, proprio a causa dei rallentamenti delle attività come conseguenza delle limitazioni per la salvaguardia della salute dei cittadini.

Tuttavia mentre per la scorsa estate il turismo ha potuto in tutta Italia registrare un andamento economico positivo, così non si può dire per il turismo invernale, in cui sono coinvolte numerose attività come centri ricettivi, attività ristorative, tour operator, impianti sciistici e attività annesse.

Per il turismo la situazione al momento è nuovamente critica, a causa della diminuzione drastica del numero di turisti italiani e da altri paesi esteri che decidono di trascorrere il periodo invernale nelle mete italiane più conosciute.

Il nuovo Decreto Sostegni quindi sarà principalmente un aiuto in più per questo settore, e per tutti quelli che nuovamente vengono limitati dalle recenti misure applicate per il contrasto della diffusione del Covid-19. Si tratta di misure che al momento prevedono l’utilizzo del super green pass esteso per molte attività, dispone alcune chiusure (come quelle delle discoteche) e prevedono nuovamente l’entrata di alcune regioni in zona gialla o arancione.

Per quanto riguardagli altri settori che verranno aiutati dal nuovo Decreto Sostegni, oltre al turismo, si prospettano nuovi aiuti allo spettacolo e allo sport, e alle discoteche. Queste attività nuovamente vanno incontro a chiusure, che per il momento ne determinano lo stop almeno fino alla fine di gennaio 2022.

Le misure del Decreto Sostegni tuttavia dovrebbero aiutare le imprese non solamente per questo mese, ma per tutti i mesi in cui verranno ancora applicate le misure per la tutela della salute dei cittadini. Si parla al momento di sostegni erogati almeno fino a marzo 2022, secondo quelle che sono le misure emergenziali.

Decreto Sostegni 2022 e cassa integrazione

Oltre agli aiuti mirati per i settori maggiormente limitati dalle misure di contrasto al Covid-19, con il nuovo Decreto Sostegni dovrebbero arrivare nuovi aiuti anche sotto forma di possibilità di accesso alla cassa integrazione con causale Covid-19.

Secondo l’ultima conferenza stampa di Mario Draghi, dello scorso 10 gennaio, oltre ai sostegni alle imprese di determinati settori, come il turismo, arriveranno anche nuovi cuscinetti per limitare l’aumento del prezzo delle bollette ulteriore del periodo attuale.

Si tratta di aumenti che hanno coinvolto tutte le famiglie italiane e le imprese negli ultimi mesi, e che ancora per il 2022 non sembrano scendere. Secondo le ultime dichiarazioni quindi sono possibili diverse misure per i prossimi mesi, inclusa la possibilità per le imprese di chiedere la cassa integrazione, tutto dipende dall’andamento della situazione epidemiologica.

Il nuovo Decreto Sostegni 2022 dovrebbe arrivare entro la prossima settimana, introducendo misure apposite per i settori maggiormente colpiti dalle chiusure i primi mesi del 2022. Ricapitolando, le possibilità introdotte da questo decreto potrebbero includere:

  • Nuova cassa integrazione Covid-19 per i primi mesi del 2022;
  • Nuovi sostegni al turismo;
  • Nuovi sostegni alle imprese chiuse come le discoteche;
  • Nuovi sostegni a spettacolo e sport;
  • Nuovi cuscinetti economici per contrastare gli aumenti in bolletta;
  • Possibilità di equiparare nuovamente la quarantena a malattia;
  • Congedi parentali per lavoratori con figli inferiori a 14 anni, in didattica a distanza, fino a fine marzo 2022.

Oltre a queste misure attualmente in discussione, il nuovo Decreto Sostegni dovrebbe mantenere una continuità con quelle che sono le misure introdotte nella Legge di Bilancio 2022 in materia di ammortizzatori sociali, e di fondi per diversi settori. Tuttavia per il momento si esclude un nuovo scostamento di bilancio apposito per affrontare la situazione emergenziale di questi mesi.

Classe 1992, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Torino, da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo alcune esperienze all'estero, ho deciso di approfondire tematiche inerenti la fiscalità nazionale relativa alle persone fisiche ed alle partite Iva. Collaboro con Fiscomania.com per la pubblicazione di articoli di news a carattere fiscale. Un settore complesso quello fiscale ma dove non si finisce mai di imparare.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome