mutuo prima casa giovani

A partire dal 24 giugno 2021 e fino al 30 giugno 2022 è possibile presentate le domande per beneficiare del bonus prima casa per i giovani under 36.

La misura prevede che coloro che non abbiano ancora compiuto 36 anni, con un ISEE fino a 40.000 euro annui, possano accedere al Fondo di garanzia sui mutui per la prima casa, ottenendo un prestito dalla banca per un importo pari al 80% del prezzo della casa garantito dallo Stato.

La domanda può essere presentata alla banca o all’intermediario finanziario a cui si richiede il mutuo a partire dal 24 giugno 2021 fino al 30 giugno 2022 compilando un modulo scaricabile dal sito della Consap. Il modulo deve essere compilato e consegnato alla banca o all’intermediario finanziario a cui si richiede il mutuo.

Leggi anche: “Bonus prima casa under 36: la guida del notariato”


Mutuo prima casa giovani: il modulo da scaricare

Il Decreto Sostegni bis ha ampliato la platea dei beneficiari del bonus prima casa. Il Fondo garanzia mutui prima casa, permette di poter beneficiare di una garanzia mutui ipotecari per l’acquisto o la ristrutturazione di unità immobiliari da adibire a prima casa.

Il Decreto Sostegni bis ha esteso la garanzia all‘80% in favore di:

  • coppie coniugate o conviventi more uxorio da almeno due anni, in cui almeno uno dei richiedenti non abbia 36 anni di età;
  • -famiglie monogenitoriali con figli minori, in cui il mutuo è richiesto da una persona singola non coniugata, né convivente con l’altro genitore di nessuno dei propri figli minori con sé conviventi o da persona separata/divorziata ovvero vedova, convivente con almeno un proprio figlio minore;
  • giovani che non abbiano compiuto 36 anni di età.

La domanda può essere presentata alla banca o all’intermediario finanziario a cui si richiede il mutuo a partire dal 24 giugno 2021 fino al 30 giugno 2022 compilando un modulo scaricabile dal sito della Consap. Il modulo deve essere compilato e consegnato alla banca o all’intermediario finanziario a cui si richiede il mutuo.

Il modulo può essere scaricato dal sito della Consap, poi va compilato e consegnato alla banca o all’intermediario finanziario a cui si richiede il mutuo.

La garanzia opera quando l’ISEE non sia superiore ai 40.000 euro annui e il mutuo sia superiore all’80% rispetto al prezzo d’acquisto dell’immobile, comprensivo di oneri accessori.

Coloro che, pur rispettando i requisiti di accesso al Fondo, hanno un ISEE superiore a 40.000 euro, la garanzia resta al 50% della quota capitale.

Un volta presentata la domanda Consap entro 20 giorni comunica alla banca l’ammissione alla garanzia e la banca entro 90 giorni farà sapere a Consap il perfezionamento del mutuo garantito oppure il contrario.

Nel modulo della domanda deve essere dichiarato di non essere proprietari di altri immobili a uso abitativo, salvo quelli di cui il/i sottoscritto/i abbia/abbiano acquistato la proprietà per successione a causa morte, anche in comunione con altro
successore, e che siano in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli e quindi di voler:

  • acquistare
  • acquistare e intervenire con opere di ristrutturazione e accrescimento dell’efficienza energetica
  • acquistare con accollo da frazionamento

Sono escluse le abitazioni di categoria catastale  A1, A8, A9.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome