lotteria degli scontrini

Recentemente le disposizioni del governo hanno confermato che l’iniziativa del cashback di stato non tornerà nel prossimo anno, mentre per quanto riguarda la lotteria degli scontrini, la possibilità che l’iniziativa ritorni è piuttosto concreta.

La lotteria degli scontrini è un’iniziativa del governo in linea con la lotta all’evasione fiscale, ancora alta in Italia. Si tratta di un vero e proprio gioco a cui tutti i cittadini che acquistano possono partecipare. Al momento l’iniziativa è ancora attiva, e per partecipare è necessario che durante ogni acquisto il cittadino comunichi all’esercente la propria volontà di partecipare al gioco.

L’iniziativa di fatto obbliga i negozianti e gli esercenti a aggiornare i propri sistemi per poter trasmettere gli scontrini che partecipano al gioco. L’obiettivo dell’iniziativa rimane queello di lottare contro l’evasione fiscale, e per farlo si partecipa conservando proprio lo scontrino emesso dall’esercente.

Pubblicità

Partecipando alla lotteria degli scontrini, i cittadini possono vincere importanti premi in denaro, ma non solo, perché anche ai negozianti che emettono gli scontrini vincenti è riservato un premio particolare per gli scontrini vincenti. Vediamo nell’articolo quali sono le prospettive per la lotteria degli scontrini per l’anno nuovo, come funziona l’iniziativa e come verrà adattata in futuro.


Lotteria degli scontrini: l’iniziativa contro l’evasione fiscale

Contro l’evasione fiscale lo stato ha intrapreso diverse iniziative. L’obiettivo generale dell’ultimo anno è quello di limitare l’utilizzo del contante, favorendo le transazioni di tipo digitale o elettronico, e proseguire la lotta contro l’evasione fiscale.

Uno dei principali problemi nel paese italiano che riguardano da vicino la problematica dell’evasione fiscale è proprio la mancata emissione degli scontrini fiscali, al termine di una vendita avvenuta al cittadino. Sono ancora moltissimi i negozi, soprattutto di piccole e medie dimensioni, che al momento non emettono regolarmente scontrino fiscale, per questo motivo lo stato ha introdotto diverse iniziative come il cashback di stato e la lotteria degli scontrini.

In questo modo viene incentivata l’emissione dello scontrino elettronico, che in quest’ultimo caso viene utilizzato sia dal cittadino che dal negoziante per partecipare al gioco e vincere i premi in palio. Per poter emettere correttamente uno scontrino per partecipare al gioco, i negozianti hanno dovuto già da diversi mesi aggiornare il proprio registratore di cassa telematico, che allo stesso tempo permette di comunicare in modo trasparente le transazioni avvenute e di essere in regola con il fisco.

Per il 2021 sono stati previsti diversi premi, che vanno da quelli settimanali, da 10.000 euro, ai premi più consistenti di frequenza mensile. Chiunque può partecipare alla lotteria degli scontrini, purché si tratti di persone maggiorenni che risiedono stabilmente in Italia. L’estrazione per i premi avviene mensilmente, in particolare si può dire che in questi primi giorni di novembre sono già stati resi noti i biglietti vincenti per l’estrazione del mese. La lotteria degli scontrini in ogni caso continua, perché tornerà anche nel 2022.

Lotteria degli scontrini: ipotesi per il 2022

La lotteria degli scontrini viene confermata dal MEF e dall’Agenzia delle Dogane per l’anno nuovo, tuttavia ci sono alcune ipotesi di modifiche per il funzionamento del gioco. Si parla in particolare di rendere questa iniziativa più facilmente raggiungibile dai cittadini e dai negozianti, per incentivare ancora una volta all’emissione dello scontrino elettronico.

Attualmente comunque i negozi che hanno deciso di partecipare a questo tipo di iniziativa sono una minoranza, in particolare stanno partecipando le grandi catene di distribuzione, ma spesso i negozi più piccoli ancora non si sono aggiornati tecnologicamente per il gioco.

Alcune ipotesi prevedono che l’iniziativa verrà modificata anche utilizzando alcune applicazioni web facilmente fruibili da smartphone, per garantire una semplificazione dell’iniziativa. Al momento si tratta solo di ipotesi, l’obiettivo rimane quello di aggiornare i sistemi di registrazione di cassa per garantire a tutti i negozianti la partecipazione all’iniziativa.

Rispetto ad altre misure, come il cashback di stato, questo gioco è passato in secondo piano, e sono ancora pochi i cittadini che al momento stanno partecipando attivamente alla lotteria. Una delle ipotesi più accreditate è quella che venga istituito un metodo per accedere al gioco tramite l’applicazione già esistente “Io”, utilizzata da molti cittadini per mettersi in contatto con alcune amministrazioni pubbliche o prenotare alcuni servizi specifici.

Quello che è certo è che la lotteria degli scontrini tornerà nel 2022, e probabilmente verrà modificata in modo da semplificarne le regole. Si ipotizza anche la possibilità che vengano introdotti premi istantanei, per cui non dovrà essere necessario attendere fino all’estrazione mensile per conoscere la vincita.

Obiettivo cashless: come sta andando

La lotteria degli scontrini, oltre al cashback di stato e altre iniziative promosse nell’ultimo periodo vanno tutte in un’unica direzione: quella di incentivare l’utilizzo di pagamenti in formato elettronico, la tracciabilità dei movimenti, la trasparenza verso il fisco.

In sostanza si tratta di andare verso una direzione di cashless condivisa tra tutti i cittadini: l’obiettivo riguarda la riduzione del denaro contante utilizzato e in circolazione. In parte l’obiettivo quest’anno è stato raggiunto, in quanto sono sempre di più i cittadini italiani che scelgono di adottare metodi di pagamento tracciabili, attraverso l’utilizzo di carte prepagate, bancomat oppure applicazioni web nate appositamente per il pagamento. Per fare questo comunque di conseguenza ne deriva una diminuzione del denaro in contante in circolazione.

In linea con questo obiettivo infatti si può dire che rispondono anche le nuove tecnologie digitali, che mettono a disposizione di tutti metodi alternativi al contante. Nonostante l’andamento generale delle iniziative cashless sia positivo, per quanto riguarda gli obiettivi raggiunti, la lotteria degli scontrini rimane ancora una iniziativa poco presa in considerazione dai cittadini e dai negozianti, per questo motivo la prima necessità che riguarda da vicino il gioco è quella di renderlo più semplice.

Per quanto riguarda invece altre iniziative che lo stato ha preso nella stessa direzione, da un lato vi è il cashback di stato, che comunque non ha trovato una ricollocazione per il prossimo anno, e dall’altro molte iniziative come i bonus e le agevolazioni fiscali, che vanno nella direzione del cashless, incentivando i cittadini a utilizzare solamente pagamenti tracciabili.

Una novità importante riguarda l’iniziativa che molte banche stanno decidendo di prendere per istituire dei sistemi di rimborso Cashback interni e privati per tutti i clienti che decidono di pagare attraverso modalità elettroniche, accantonando il contante. Si tratta sicuramente di misura interessanti in linea con la necessità di ridurre il denaro contante in circolazione, per una riduzione del nero e dell’evasione fiscale.

Classe 1992, laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Torino, da sempre sono appassionata di scrittura. Dopo alcune esperienze all'estero, ho deciso di approfondire tematiche inerenti la fiscalità nazionale relativa alle persone fisiche ed alle partite Iva. Collaboro con Fiscomania.com per la pubblicazione di articoli di news a carattere fiscale. Un settore complesso quello fiscale ma dove non si finisce mai di imparare.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome