Home News In arrivo un Bonus da 4.200 euro nel Decreto Sostegno

In arrivo un Bonus da 4.200 euro nel Decreto Sostegno

0

Secondo le ultime novità, nel Decreto Sostegno dovrebbe essere inserito un bonus per professionisti ed imprese per un importo medio di circa 4.200 euro. Ad anticiparlo è stato il sottosegretario all’Economia Claudio Durigon. Vediamo chi potrà beneficiarne.

Il Decreto Sostegno sarà approvato entro la fine di questa settimana e tra le misure previste, secondo le ultime indiscrezioni, compare un bonus di importo medio da 4.200 euro. L’indennizzo verrà calcolato sulla media mensile della perdita e sarà erogato una tantum.

Il sottosegretario all’Economia ha annunciato che saranno 2.8 milioni i beneficiari del nuovo bonus.

Non è detto che tutti i beneficiari del Bonus riceveranno 4.200 euro, esso è l’importo medio, pertanto, sulla base alla perdita di fatturato subita a causa delle restrizioni legate al Covid-19, riceverà di più o di meno.

Il Bonus dovrebbe essere riconosciuto in favore dei liberi professioni e delle aziende e sarà calcolato in base alla perdita di fatturato subita a causa dell’emergenza Covid-19.

In arrivo un Bonus da 4.200 euro

Bonus da 4.200 euro: chi potrà beneficiarne?

Il Bonus potrà essere beneficiato da tutte le attività ed i professionisti che possano dimostrare la perdita di fattura a causa delle restrizioni dovute all’emergenza Covid-19, non essendo più prevista la distinzione in codici ATECO.

Stando alla bozza del Decreto occorrerà dimostrare di aver subito nel 2020 un calo di ricavi pari ad almeno il 33% rispetto all’anno prima.

Dovrebbero essere previste tre aliquote differenti, pari al 10%15% e 20%.

Le percentuali saranno calcolate sulla base del reddito complessivo:

  • 20% per i soggetti con ricavi non superiori ai 400.000 euro nel periodo d’imposta 2019;
  • 15% per i soggetti con ricavi superiori a 400.000 euro e fino a 1 milione di euro nel periodo d’imposta 2019;
  • 10% per i soggetti con ricavi superiori a 1 milione di euro nel periodo d’imposta precedente al 2019.

I contributi erogati non concorrono alla formazione del reddito imponibile.

Per quanto riguarda l’erogazione, si procederà come con i precedenti contributi riconosciuti dal Decreto Ristori.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Nessun Commento

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here