Al via Garanzia Italia, il nuovo strumento per sostenere, attraverso la garanzia Sace, la concessione di finanziamenti alle attività economiche e d’impresa danneggiate dall’emergenza Covid-19, come previsto dal Decreto liquidità.

Sono stati definiti i termini e le condizioni per il rilascio delle garanzie da parte della Sace a beneficio degli istituti di credito che emetteranno i finanziamenti. L’obiettivo è di fornire alle imprese nel minor tempo possibile la liquidità necessaria per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Sono ammessi a garanzia i nuovi finanziamenti erogati dal 9 aprile sino al 31 dicembre 2020.

Per le imprese con fatturato in Italia inferiore a 1,5 miliardi e con un numero di dipendenti in Italia minore di 5.000 e per tutti i prestiti fino a 375 milioni, l’erogazione del finanziamento dovrà avvenire entro 30 giorni dalla data di emissione della garanzia, che sarà rilasciata da SACE le 48 ore dalla richiesta da parte delle banche.

Garanzia Italia

E’ stato, inoltre, messo a disposizione delle imprese, da parte di Sace, un simulatore che permette di conoscere l’importo finanziabile e le tipologie di garanzie richiedibili.

Garanzia Italia

SACE emette la garanzia, Garanzia Italia, controgarantita dallo Stato a fronte di nuovi finanziamenti erogati dal 9 aprile fino al 31 dicembre 2020 da istituzioni finanziarie nazionali e internazionali e dagli altri soggetti abilitati all’esercizio del credito in Italia.

La garanzia potrà essere emesse in favore di qualsiasi impresa:

  • Con sede in Italia;
  • Indipendentemente dalla dimensione e dal settore di attività e dalla forma giuridica;
  • Non identificate come aziende in difficoltà al 31 dicembre 2019 ai sensi dei regolamenti Europei;
  • Alla data del 29 febbraio 2020, non risultavano segnalate tra le esposizioni deteriorate presso il sistema bancario, come definite ai sensi della normativa europea, ma che hanno affrontato o che si sono trovate in una situazione di difficoltà a seguito dell’epidemia di Covid-19.

Le piccole e medie imprese possono richiedere la garanzia SACE solo se abbiano pienamente utilizzato la loro capacità di accesso al Fondo di garanzia PMI.

Tre le soglie di garanzia previste:

  • La copertura pari al 90% dell’importo del finanziamento per le imprese con numero dipendenti Italia di gruppo inferiore a 5.000 e fatturato di gruppo globale fino a 1,5 miliardi di euro;
  • Copertura dell’80% dell’importo del finanziamento per le imprese con numero di dipendenti Italia di gruppo pari o superiore a 5.000 o con fatturato di gruppo globale da 1,5 miliardi di euro a 5 miliardi di euro;
  • Copertura pari al 70% dell’importo del finanziamento per le imprese con fatturato di gruppo globale superiore a 5 miliardi di euro.

Elementi essenziali

I finanziamenti per essere ammissibili alla garanzia Sace, dovranno avere le seguenti caratteristiche:

  • Destinati a sostenere costi del personale, investimenti o capitale circolante per stabilimenti produttivi e attività imprenditoriali localizzati in Italia. Non sono ammesse operazioni di rifinanziamento;
  • Durata totale non superiore a 6 anni;
  • Periodo di preammortamento fino a 24 mesi (comprensivo del preammortamento tecnico necessario per allineare la scadenza delle rate al primo trimestre solare successivo alla data di erogazione del finanziamento). P
  • Piano di ammortamento italiano con rata a quota capitale costante;
  • La periodicità di pagamento delle rate trimestrale (fine trimestre solare);
  • Erogazione in un’unica soluzione su un conto corrente dedicato dell’impresa richiedente su cui potranno transitare esclusivamente i flussi monetari relativi al finanziamento.

Come ricevere la Garanzia Sace?

Le richieste di finanziamento devono essere presentate dalle imprese direttamente ai soggetti finanziatori, che provvederanno a fare la richiesta di garanzia a SACE.

La garanzia SACE viene rilasciata con due modalità distinte a seconda:

  • Del fatturato,
  • Del numero dei dipendenti in Italia,
  • Dell’importo massimo del finanziamento.

Procedura semplificata

La procedura semplificata è riservata alle imprese con un fatturato inferiore a 1,5 miliardi di euro e con numero di dipendenti in Italia inferiore a 5.000, per finanziamenti di importo inferiore a 375 milioni di euro.

Procedura ordinaria

La procedura ordinaria è riservata alle imprese con fatturato superiore o uguale a 1,5 miliardi di euro o con numero di dipendenti in Italia superiore o uguale a 5.000 e per finanziamenti di importo superiore o uguale a 375 milioni di euro.

Il rilascio delle garanzie a favore delle banche, avverrà online attraverso il portale dedicato “Garanzia Italia” sviluppato da SACE, dove gli istituti di credito potranno inserire le proprie richieste e ottenere le relative garanzie, controgarantite dallo Stato, in tempi brevi.

Rilascio garanzie entro le 48 ore

Per la procedura semplificata dedicata alle imprese con fatturato inferiore a 1,5 miliardi e con meno di 5.000 dipendenti, e per tutti i finanziamenti di importo fino a 375 milioni, il rilascio della garanzia avverrà entro le 48 ore.

Per la concessione del finanziamento, le banche dovranno comunque effettuare una istruttoria secondo quanto previsto dalla regolamentazione vigente sulla base di quanto dichiarato dall’impresa beneficiaria.

Dalla data di emissione della garanzia Sace il soggetto finanziatore dovrà procedere all’erogazione del finanziamento e alla relativa comunicazione a Sace:

  • Entro 30 giorni di calendario per la procedura semplificata;
  • Entro 45 giorni di calendario per la procedura ordinaria.

La mancata erogazione e comunicazione entro i predetti termini comportano la decadenza della garanzia.

Disposizioni transitorie

Dal 9 aprile 2020 e fino al 17 maggio 2020, la delibera ed erogazione del finanziamento potrà avvenire anche antecedentemente alla presentazione della richiesta di garanzia a SACE e/o all’emissione della garanzia.

In tal caso il soggetto finanziatore si assume il rischio di conformità del finanziamento alla normativa e alle disposizioni di SACE (e quindi di non ammissibilità in garanzia del finanziamento).

Il finanziatore ha 30 giorni di tempo, per effettuare richieste di garanzia in relazione ai finanziamenti già erogati nell’intervallo dal 9 aprile al 17 maggio 2020.

Simulatore

E’ stato messo a disposizione delle imprese, nel sito web, un simulatore che permette di conoscere, una prima indicazione dell’importo massimo del finanziamento richiedibile.

Nella stessa pagina web sono disponibili le principali informazioni per imprese e banche, incluso il disciplinare per gli istituti di credito contenente le modalità operative e di accreditamento al portale Garanzia Italia.

Per conoscere l’importo massimo, l’impresa dovrà inserire:

  • L’importo del fatturato;
  • L’importo del fatturato in Italia;
  • Il numero dei dipendenti;
  • Il numero dei dipendenti in Italia;
  • Costo del personale sostenuto;C
  • Costo del personale sostenuto in Italia.

Dovrà, comunque, essere specificato se:

  • L’azienda è una PMI;
  • L’azienda è parte di un gruppo industriale.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here