Congedo parentale

A causa della chiusura di molte scuole, il governo ha disposto nuove misure per il sostegno delle famiglie, tra questi troviamo il congedo parentale e il Bonus baby sitter, in modo alternativo tra loro.

Tra le misure al vaglio del governo da inserire nel Decreto Sostegno a sostegno delle famiglie, c’è il bonus babysitter, in favore dei lavoratori dipendenti ma anche dei lavoratori autonomi. Oltre al bonus baby sitter sarà previsto anche il congedo parentale con stipendio ridotto al 50%.

Le nuove misure dovrebbero essere retroattive.

Nel Decreto Sostegno dovrebbero essere previsti 200 milioni di euro a sostegno delle famiglie. Tra le misure più importanti a sostegno delle famiglie c’è il bonus babysitter e il congedo parentale straordinario.

La ministra per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, ha dichiarato l’intenzione di reintrodurre “strumenti come i congedi parentali retribuiti e estesi per età, anche per figli con più di 14 anni” ed “il diritto allo smart working in qualsiasi caso le scuole vengano chiuse”.

Inoltre il governo sta lavorando anche per misure per i lavoratori professionisti, e le partite Iva.

Congedo parentale

Bonus baby sitter

Il Bonus baby sitter è uno dei principali bonus famiglie previsti nella prima ondata che ha accompagnato le famiglie con figli e stando alle prime indiscrezioni verrà riconfermato.

Il Bonus baby sitter previsto in favore sia dei lavoratori dipendenti sia dei lavoratori autonomi aveva un valore di 600 euro al mese, e poteva arrivare fino a 1.000 euro per alcune categorie come medici e infermieri. 

Il Bonus era scaduto il 31 dicembre 2020 ed il termine per presentare le richieste era stato prorogato al 28 febbraio 2021.

Congedo parentale

In alternativa al Bonus baby sitter c’è il congedo parentale. Le due misure sono alternative tra loro.

Il Congedo parentale è previsto in favore dei lavoratori dipendenti, del settore pubblico o privato, con figli minori di 14 anni

Attualmente i congedi parentali sono previsti in favore delle classi in quarantena di bambini sotto i 14 anni, tuttavia essi non spettano a chi è in smart working.

Per i giorni di congedo parentale l’indennità ammonta al 50% dello stipendio. Per chi ha figli al di sopra dei 14 anni, il congedo è possibile ma a stipendio zero.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here