calendario pagamenti INPS novembre

Anche il mese di novembre è ricco di date dei pagamenti INPS. Come negli ultimi 21 mesi, si inizia già da fine ottobre con il pagamento anticipato delle pensioni. Ancora non è confermato, invece, il pagamento anticipato per le pensioni di dicembre, tuttavia non è da escludere, data la proroga dello stato di emergenza.

Oltre ai pagamenti delle pensione sono altrettanto attesi:

  • secondo versamento dell’assegno unico;
  • reddito di emergenza;
  • reddito di cittadinanza e pensioni di cittadinanza;
  • NASPI;
  • bonus bebè, stagionali e IRPEF, direttamente in busta paga.

Vediamo nel dettaglio tutti i pagamenti INPS del mese di novembre 2021.

Pubblicità

Calendario pagamento pensioni per il mese di novembre

Il calendario dei pagamenti INPS prevede come principale appuntamento di novembre quello consistente nell’erogazione delle pensioni di anzianità.  Il ritiro di trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento per gli invalidi civili sono stati stabiliti con l’Ordinanza numero 787 del 23 agosto secondo la seguente divisione in ordine alfabetico:

  • A alla B lunedì 25 ottobre;
  • C alla D martedì 26 ottobre;
  • E alla K mercoledì 27 ottobre;
  • L alla O giovedì 28 ottobre;
  • P alla R venerdì 29 ottobre;
  • S alla Z sabato 30 ottobre (la mattina)

Da più di 21 mesi ormai, le Pensioni (nelle Sedi di Poste Italiane) sono state consegnate in base ad una ripartizione per Cognomi dei beneficiari. Queste disposizioni si sono rese necessarie per aiutare i cittadini nella lotta alla diffusione del covid-19.

Per quanto riguarda, invece, il pagamento delle pensioni di dicembre sussistono ancora incertezze. L’ordinanza di agosto, infatti, ha previsto il pagamento anticipato fino alle pensioni di novembre.
Cosa accadrà per le pensioni di dicembre?

Al momento una indicazione Ufficiale non c’è, però essendo lo Stato d’Emergenza, prorogato sino al 31 Dicembre 2021, potremmo attenderci in maniera verosimile una partenza dei pagamenti presso P.Italiane, dalla penultima settimana del mese di Novembre 2021.

NASPI di novembre

Il calendario dei pagamenti INPS di novembre prevede anche il pagamento della NASPI.

Con tale acronimo si intende un sussidio economico, volto a sostenere i cittadini che, soprattutto in questa fase emergenziale, hanno perso involontariamente il lavoro e versano in uno stato di disoccupazione. Il contributo può essere erogato in favore di lavoratori dipendenti, con un contratto di lavoro subordinato.

Il sussidio è, in genere, erogato a partire dalla metà del mese, con riferimento al mese precedente.

Essa, dunque, è una prestazione a sostegno del reddito, che si ottiene quando:

  • si perde involontariamente il lavoro, (licenziamento per giustificato motivo oggettivo e soggettivo, licenziamento per giusta causa)
  • a seguito di dimissioni per giusta causa, (mancato pagamento delle ultime retribuzioni)
  • durante il periodo di maternità,
  • in caso di risoluzione consensuale proposta dal datore di lavoro.

il pagamento della Naspi del mese di novembre 2021 prevede l’erogazione della stessa a partire dal giorno 15 novembre 2021.

Tuttavia, ricorda che l’accredito dipenda dal giorno in cui è stata inoltrata la domanda. Laddove fossi interessato a sapere la data specifica del pagamento, potrai consultare il tuo fascicolo previdenziale Inps, di cui potrai prendere visione anche con l’aiuto dei nostri operatori di patronato Inpas Confsal.

Calendario pagamenti INPS di novembre e Bonus bebè

Il c.d Bonus bebè è stato introdotto con lo scopo di sostituire il bonus natalità. Tuttavia quest’ultimo continuerà ad essere operativo con riferimento al 2020. Quindi l’assegno di natalità operante negli anni precedenti, è ancora applicabile per gli eventi antecedenti al 2020, per le nascite, adozioni ed affidamenti preadottivi del 2020.

L’entità dell’incentivo varia in base alle fasce di reddito:

  • L’assegno annuale di 1.920 euro (160 euro al mese) per le famiglie con ISEE minorenni non superiore a 7.000 euro annui;
  • Assegno annuale di 1.440 euro (120 euro al mese) per le famiglie con ISEE minorenni superiore alla soglia di 7.000 euro e non superiore a 40.000 euro;
  • Assegno annuale di 960 euro (80 euro al mese) per le famiglie con un ISEE minorenni superiore a 40.000 euro.

Il pagamento del Bonus bebè nel mese di novembre avverrà tra il 15 e il 24 novembre 2021.

L’erogazione di questo beneficio alla famiglia si basa, però, sul momento in cui è stata presentata la domanda. Anche in questo caso, come per il precedente, potrai conoscere la data effettiva consultando il tuo fascicolo previdenziale INPS.

Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza

Tra i sussidi che dovranno essere erogati secondo il calendario dei pagamenti INPS di novembre, vi è anche il c.d. reddito di cittadinanza.

Questo è un contributo economico che viene erogato ai cittadini attraverso la Carta Reddito di Cittadinanza.

Nel mese di Novembre 2021, percepiscono la ricarica del reddito di cittadinanza o anche pensione di cittadinanza :

  • i titolari di pensione di cittadinanza,
  • i titolari di reddito di cittadinanza, che hanno percepito la ricarica dal 15 Ottobre 2021;
  • i richiedenti Rdc, che hanno rinnovato entro il 31 Ottobre 2021. Questi beneficiari dovrebbero ricevere il pagamento entro il 15 Novembre2021.

Il pagamento del Reddito di Cittadinanza (RDC) e della Pensione di Cittadinanza (PDC) per la mensilità di novembre 2021  è previsto partire dal 29 novembre per i vecchi percettori, e a partire dal 18 novembre per chi ha inviato una nuova domanda Rdc/Pdc.

Cassa integrazione di novembre

Inoltre, tra i sussidi che sono indicati nel calendario dei pagamenti INPS di novembre, vi è anche la cassa integrazione.

La CIG viene pagata direttamente in busta paga, quindi la data corrisponde a quella della retribuzione salarile. Laddove tu voglia conoscere la data precisa, devi controllare le date di disponibilità sul servizio online fascicolo previdenziale, cliccando su prestazioni e pagamenti sul menu a sinistra o sul proprio conto corrente.

Se non vi sono ancora i pagamenti, bisogna chiedere al datore di lavoro, o controllare sul nuovo servizio online Inps, consultazione integrazione salariali, i giorni di sospensione.

Assegno unico temporaneo

Nel calendario pagamenti INPS Di novembre dovrai anche appuntarti la data del pagamento dell’assegno unico.

L’assegno unico per i figli è un incentivo per le famiglie con figli. La sua introduzione è stata finalizzata all’obiettivo di ridisegnare in un unica soluzione tutti i bonus e le detrazioni legate alle famiglie con figli. La sua introduzione è legata alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale lo scorso 6 aprile 2021 della legge 1° aprile, n. 46, che contiene la delega al Governo per riordinare, semplificare e potenziare le misure a sostegno dei figli a carico attraverso l’assegno unico e universale.

Il pagamento sarà a partire dai giorni 26-27 novembre: oltre alla mensilità in oggetto, saranno corrisposti anche gli arretrati per gli aventi diritto.

Bonus IRPEF e reddito di emergenza

Il trattamento integrativo previsto in sostituzione del Bonus Renzi, ossia il Bonus IRPEF, viene riconosciuto ai lavoratori dipendenti con un reddito inferiore ai 28.000 euro. Per la sua nuova struttura, esso dovrebbero essere erogato ad una platea di lavoratori più ampia del precedente bonus Renzi, circa a 4,3 milioni di persone. In questo gruppo rientreranno anche i lavoratori dipendenti e assimilati incapienti con reddito inferiore a 8.145 euro, tramite pagamento diretto da parte del datore di lavoro.

L’accredito è previsto a partire dal 23 novembre 2021.

Per quanto riguarda il reddito di emergenza, il pagamento arriverà a novembre, entro i primi 10 giorni del mese.
Esso è riferito alla mensilità del Rem di settembre. Si tratta dell’ultima, delle quattro rate, contenute nel Decreto Sostegni bis.

"Laureatasi in Giurisprudenza con la votazione di 110 e Lode presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II" e con approfondita conoscenza delle materie del Diritto Civile e del Diritto Amministrativo. Ha brillantemente concluso la pratica forense in diritto civile e il tirocinio ex art. 73 d.l. 69/2013 presso la Procura della Repubblica di Napoli Nord".

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome