Bonus pubblicità 2020, la domanda potrà essere presentata a partire dal 1° settembre. Aggiornato il nuovo modello per poter richiedere il credito d’imposta per investimenti pubblicitari.

L’Agenzia delle Entrate,ha pubblicato il nuovo modello e le istruzioni aggiornate con le novità introdotte dal Decreto Rilancio.

Per il 2020, viene meno il requisito dell’incremento dell’investimento e la misura del bonus pubblicità riconosciuto passa al 50%, anziché del 75% di credito d’imposta spettante in via ordinaria.

La scadenza per presentare le nuove domande è fissata al 30 settembre, ma restano valide le comunicazioni già inviate nel mese di marzo.

Bonus pubblicità 2020

Chi può beneficiare del Bonus pubblicità 2020?

Potranno beneficiare del Bonus pubblicità 2020, le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali in relazione agli investimenti pubblicitari effettuati sulla stampa quotidiana e periodica, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali.

Esclusivamente per il 2020, il Decreto Rilancio consente di beneficiare del credito d’imposta senza il vincolo dell’incremento pari almeno all’1% dell’investimento effettuato rispetto all’anno precedente.

Inoltre, è stata ridotta la percentuale di credito d’imposta spettante, che passa dal 75% al 50% del valore degli investimenti effettuati, nel rispetto dei limiti dei regolamenti UE sugli aiuti “de minimis” e del limite di spesa, pari a 40 milioni per gli investimenti su quotidiani e periodici e 20 milioni per quelli su radio e TV.

La domanda potrà essere presentata dal 1° settembre al 30 settembre 2020, utilizzando il nuovo modulo pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 28 agosto 2020.

Restano valide le comunicazioni presentate nel mese di marzo 2020.

Modulo e istruzioni per la comunicazione all’Agenzia delle Entrate

Le comunicazioni telematiche per l’accesso al credito d’imposta, devono essere presentate dal 1° al 30 settembre 2020, ferme restando le precedenti modalità.

Le comunicazioni telematiche già presentate nel periodo compreso tra il 1° e il 31 marzo 2020 restano valide ed il credito d’imposta richiesto sarà rideterminato.

Dal settembre è possibile presentare una nuova comunicazione per sostituire quella presentata nel mese di marzo 2020.

La dichiarazione sostitutiva degli investimenti effettuati dovrebbe essere presentata, dal 1° al 31 gennaio 2021.

Per inviare la comunicazione occorre entrare nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate, accessibile con le credenziali Spid, Entratel e Fisconline, o con la Carta nazionale dei servizi.

La procedura è accessibile nella sezione dell’area autenticata “Servizi per” alla voce “comunicare”.

Per avere accesso al Bonus pubblicità 2020, è necessario:

  • Presentare la comunicazione per l’accesso al credito d’imposta, contenente i dati degli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno;
  • Presentare la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati, per dichiarare, che gli investimenti indicati nella comunicazione per l’accesso al credito d’imposta, presentata in precedenza, sono stati effettivamente realizzati.

Le due comunicazioni devono essere presentate al Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri, tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, direttamente da parte dei soggetti abilitati o tramite i soggetti incaricati.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here