Bonus pc e tablet: chi può beneficiarne? Il contributo da 200 a 500 euro per pc, tablet e internet spetterà non soltanto per le famiglie, ma anche alle imprese in presenza di determinate condizioni.

Il Bonus pc, tablet e internet potrà essere beneficiato dalle famiglie con valore ISEE che non supera le soglie di 20.000 e 50.000 euro.

A partire dal 20 settembre parte il bonus pc, tablet e internet da 500 euro per coloro che hanno un ISEE sotto i 20.000 euro.

E’ in attesa, la pubblicazione di un apposito Decreto del MISE per la definizione delle modalità attuative.

Bonus PC

E’, inoltre, previsto un bonus analogo, da 500 a 2.000 euro, per le imprese.

Cos’è il bonus pc, tablet e internet?

Il bonus pc, tablet e internet è un contributo economico per poter acquistare dispositivi elettronici, servizi e strumenti per la navigazione.

Esso, consiste in uno sconto per l’acquisto di computer, tablet e connessioni internet da parte di famiglie che rientrano entro certi limiti di reddito. 

Il Bonus verrà erogato tramite dei voucher. Lo sconto concesso ha un valore compreso tra 200 e 500 euro.

A quanto ammonta il bonus?

Il bonus ha un valore compreso da 500 a 200 euro, a seconda del reddito dei beneficiari:

  • 500 euro per le famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro. Tale somma va così ripartita: 200 euro per coprire i costi delle connessioni internet e 300 euro per l’acquisto di pc o tablet;
  • 200 euro per i cittadini con ISEE inferiore a 50.000 euro, da utilizzare per accedere a connessioni internet più veloci.

Requisiti di connettività

E’ previsto, oltre all’ISEE, l’altro requisito per poter beneficiare del bonus, ovvero, essere o privi di connessione internet o averne una di velocità inferiore a 30 Mbps.

  • Qualora l’utente non ha nessuna connessione internet o se ne ha una a velocità inferiore ai 30 Mbps, il voucher è fruibile soltanto se l’utente sceglie una connettività ad almeno 30 Mbps. L’utente dovrà passare alla connessione migliore disponibile. Per esempio, se è coperto da un operatore che dà 1 Gigabit, da uno che ne dà 200 e da uno che arriva a 30 Mbps dovrà scegliere la prima offerta.
  • Qualora l’utente ha già una velocità ad almeno 30 Mbps, sfrutta il bonus solo se passa a una connettività fino a 1 Gbps, velocità ora garantita solo dai servizi fibra ottica fino alle case (VHCN).

Se si ha i 30 Mbps e non si ha la fortuna di essere coperti da 1 Gbps non si può fruire del bonus.

Come richiedere il bonus?

Per beneficiare del Bonus, è necessario fare richiesta ad un operatore, il proprio o un altro, che rispetti i requisiti di connettività succitati. L’utente non può fare richiesta diretta del bonus internet e pc.

Non è possibile ottenere il bonus computer tramite un negozio di elettronica.

Pertanto, i cittadini in possesso dei requisiti necessari dovranno rivolgersi direttamente ai singoli operatori. L’operatore telefonico:

  • Eroga all’utente il bonus come sconto sul canone o sull’eventuale costo di attivazione;
  • Fornisce il router;
  • Fornisce il computer o il tablet (a scelta dell’utente), per le famiglie della prima fascia.

Da quanto è possibile richiedere il Bonus pc, tablet e internet?

Le domande potranno essere presentate, in momenti diversi a seconda della fascia di ISSE:

  • Chi possiede ISEE inferiore a 20.000 euro la domanda potrà essere effettuata dal 20 settembre 2020;
  • Chi possiede ISEE fino a 50.000 euro, potranno richiederlo successivamente e riceverlo comunque entro il 2020.

La durata sarà pari ad almeno un anno di contratto.

Bonus pc, tablet e internet

Il Bonus pc permette di ottenere un voucher per ridurre i costi di alcune tipologie di servizi, ovvero:

  • Acquisto di servizi di navigazione con connessione ad alta velocità (a partire da 30 Mbit al secondo);
  • Acquisto di dispositivi elettronici ed informatici, come Tablet o PC, forniti dallo stesso operatore scelto per l’attivazione del contratto internet.

buoni sconto saranno rilasciati da Infratel Italia (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l’Italia S.p.A.), società del MISE, che fa parte parte del Gruppo Invitalia, che è il soggetto attuatore dei “Piani Banda Larga e Ultra Larga” del Governo.

La società dovrà rendere disponibile una piattaforma web su cui dovranno accreditarsi i fornitori di telefonia e internet intenzionati a concedere gli sconti previsti a clienti vecchi e nuovi.

Bonus per le imprese

Come è stato detto in precedenza, è prevista, la possibilità di poter beneficiare del Bonus pc, tablet e internet, anche, per le imprese, dal valore compreso tra i 500 e i 2000 euro.

L’importo ammonta a:

  • 500 euro, per connessioni internet veloci di almeno 30 Mbit/s;
  • 2000 euro, per contratti di connessione internet fino a 1 Gbit/s.

Lascia una Risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here