Bonus-partite-IVA

Arrivano i controlli sul Bonus partite IVA da 600 euro erogati nella prima ondata della pandemia. Le Partite IVA che ne hanno beneficiato senza averne i requisiti dovranno restituire il bonus.

L’Agenzia delle Entrate ha iniziato ad effettuare i controlli sul Bonus partite IVA di 600 euro in favore delle Partite IVA. L’obiettivo è di recuperare le somme erogate dallo Stato senza averne diritto.

Le Partite Iva che hanno beneficiato del Bonus senza averne i requisiti richiesti saranno costrette a restituire il bonus che hanno ricevuto dall’INPS.

Saranno effettuati 300 controlli al giorno e riguarderanno circa 110.000 Partite Iva.

Bonus-partite-IVA

Bonus Partite Iva: arrivano i controlli

Le Partite IVA che hanno beneficiato del bonus senza possedere i requisiti potranno essere chiamate a restituire il Bonus.

I controlli dell’Agenzia delle Entrate saranno rivolti anche a chi ha ricevuto il bonus per errore.

I controlli saranno effettuati per un triennio al fine di recuperare fino a 40 miliardi di euro non versati all’Erario.

Ricordiamo che i requisiti richiesti per beneficiare del Bonus Partite IVA 600 euro erano:

  • Possesso della Partita Iva, aperta in data precedente al 23 febbraio 2020;
  • Rapporto di collaborazione coordinata e continuativa attivo dal 23 febbraio 2020;
  • Iscrizione alla Gestione separata INPS.

Tra i potenziali beneficiari del bonus, infine, rientravano anche i lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’Ago.

Il direttore dell’Agenzie delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha spiegato che il meccanismo adottato prevede:

“un importante potenziamento delle attività di contrasto ai fenomeni di evasione ed elusione fiscale”.

È prevista l’introduzione di tecniche innovative di network analysis, di machine learning e di data visualization.


Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome