Bonus IRPEF

Nella Legge di bilancio dovrebbe essere prevista una detrazione nell’ambito del taglio del cuneo fiscale, ovvero il bonus in busta paga da 480 euro.

La nuova detrazione fa parte del cosiddetto trattamento integrativo al reddito (T.i.r.), introdotto dal Decreto n. 3/2020. Potrà essere beneficiata dai lavoratori con un reddito da lavoro dipendente o assimilato compreso tra i 28.000 e i 40.000 euro.

Con l’approvazione della Legge di bilancio dovrebbe arrivare la previsione di una detrazione fiscale, ovvero un bonus in busta paga da 480 euro per i lavoratori con un reddito da lavoro dipendente e assimilato compreso tra i 28.000 ed i 40.000 euro.

Bonus IRPEF

Chi può beneficiare del Bonus IRPEF?

A partire da luglio 2020 è stato introdotto un trattamento integrativo di importo pari a 600 euro per l’anno 2020, dal 1° luglio 2020 e pari a 1.200 euro a decorrere dal 2021, se il reddito complessivo non è superiore a 28.000 euro.

Potranno beneficiare del Bonus IRPEF, i lavorati dipendenti di cui all’art. 49 TUIR, mentre sono esclusi coloro ricevono pensioni e assegni con una tassazione differente, sono esclusi altresì i redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, come (borse di studio, assegni, premi, contratti di collaborazione coordinata e continuativa).

Sono esclusi dal Bonus anche coloro che beneficiano i sussidi statali come il reddito di cittadinanza e altri aiuti che il governo ha fornito per far fronte alla crisi economica innescata dal Covid19.

A quanto ammonta il Bonus?

Questa ulteriore detrazione è di importo diverso a seconda di due scaglioni:

  • Reddito complessivo compreso tra 28.000 e 35.00 euro, il bonus ammonta a 480 euro, aumentata del prodotto tra 120 euro e l’importo corrispondente al rapporto tra 35.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e 7.000 euro. Ovvero:  480 + 120 x (35.000 – reddito lordo annuo) / 7.000;
  • Reddito complessivo compreso tra 35.000 e 40.000 euro, il bonus ammonta a 480 euro. La detrazione spetta per la parte corrispondente al rapporto tra l’importo di 40.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e l’importo di 5.000 euro. Tale ulteriore detrazione sarà stabilizzata dalla prossima Legge di Bilancio. Questa la formula per il calcolo del bonus: 480 x (40.000 – reddito lordo annuo) / 5.000.

Per chi percepisce un reddito annuo inferiore ai 28.000 a euro, nel 2021 l’importo del trattamento integrativo sarà pari a 1.200 euro all’anno.

Avviso importante:
Fiscomania.com ha raccolto, con ragionevole cura, le informazioni contenute in questo sito. Il materiale offerto è destinato ai lettori, solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Si prega di leggere i nostri Termini e condizioni e l’informativa sulla privacy prima di utilizzare il sito. Tutto il materiale è soggetto alle leggi sul copyright. Fiscomania.com non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome