Home News Bonus INPS studenti da 1300€: come richiederlo

Bonus INPS studenti da 1300€: come richiederlo

1

È attraverso il comunicato ufficiale dell’Inps dell8 settembre 2021 che anche per quest’anno viene confermato il bonus INPS studenti conosciuto come SuperMedia 2021. Si tratta di una serie di borse di studio per l’anno 2020-2021 e a rientrare fra i beneficiari sono le scuole secondarie sia di primo sia di secondo grado.

Un importo massimo di 1300€ è stato previsto per gli studenti meritevoli e loro potranno effettuare le richiesta a partire dal 21 settembre.

Le famiglie degli studenti che rientrano nei requisiti previsti dal bando uffiale dell’INPS, avranno tempo fino al 14 ottobre per completare ed inviare le domande.

Vediamo insieme come funziona il Bonus SuperMedia 2021, chi può accedere e quali sono le modalità di svolgimento del processo.


Bonus INPS studenti: come funziona

La scuola è iniziata da pochi giorni ma per gli studenti più meritevoli l’INPS ha instituito un bando, mettendo a disposizione 9.800 borse di studio, suddivise per categorie, per chiunque rientrasse nei requisiti.

Gli importi previsti vanno da un minimo di 750 € ad un massimo di 1.300€.

Sul sito inps.it potrete accedere direttamente alla pagina del bando e scaricare il pdf in cui vengono spiegati tutti i passaggi, come effettuare la domanda, le categorie rientranti nel Bonus Inps studenti, conosciuto anche come Bonus SuperMedia 2021.

Prima di addentrarci su requisiti e beneficiari, vediamo un po’ come funziona questo nuovo Bonus dell’Istituto Nazionale Previdenza sociale.

Questo incentivo non è previsto come pacco unico ma sono una serie di agevolazioni suddivise nel seguente modo:

Ultimo anno di scuola secondaria di primo grado:

  • 1.100 borse di studio da 750 euro per i figli di genitore facente parte della Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.
  • 800 borse di studio da 750 euro per i figli di genitore facente parte della Gestione Assistenza Magistrale.

Primi quattro anni di scuola secondaria di secondo grado:

  • 3.600 borse di studio da 800euro per i figli di genitore facente parte della Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.
  • 1.800 borse di studio da 800 euro per i figli di genitore facente parte della Gestione Assistenza Magistrale.

Ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado:

  • 1.700 borse di studio da 1.300euro per i figli di genitore facente parte della Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.
  • 700 borse di studio da 1.300 euro per i figli di genitore facente parte della Gestione Assistenza Magistrale.
  • 100 borse di studio da 1.300 euro per i figli di genitore facente parte della Gestione ex-Ipost.

Bonus INPS studenti: i beneficiari

Il bando di concorso per studenti conosciuto come Supermedia 2021 è rivolto a delle particolari categorie di studenti che frequentano le scuole medie e le superiori.

Potranno infatti accedere tutti coloro che sono figli, o orfani, degli equiparati di:

  • dipendenti della Pubblica Amministrazione;
  • iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • iscritti alla Gestione assistenza magistrale;
  • dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A. ;
  • dipendenti e dei pensionati ex-Ipost..

Per poter inviare la richiesta, inoltre, è previsto il raggiungimento di determinati obbiettivi per quanto riguarda l’anno scolastico 2020-2021.

Promozione alla classe successiva o conseguimento del titolo di studio relativo al percorso scolastico effettuato, sono alla base dei requisiti necessari che andremo ad analizzare nel prossimo capitolo.

Bonus Supermedia 2021: i requisiti necessari

Come annunciato precedentemente, il bonus INPS studenti è rivolto solo ad una determinata categoria di giovani, i cui genitori, o almeno uno di essi, faccia parte della fetta di cittadini sopra elencati.

Per le borse di studio elargite agli studenti che hanno concluso la scuola secondaria di primo grado viene richiesta una votazione minima pari a 8/10.

Se lo studente interessato presenta un‘invalidità civile pari al 100%, la votazione minima dovrà essere pari o superiore a 6/10.

Le stesse regole valgono anche per tutti i giovani che frequentano i primi quattro anni di scuola superiore.

Un regolamento diverso è previsto per chi si è diplomato nell’anno 2020-2021, le votazioni dovranno essere:

  • pari o superiori a 80/100;
  • pari o superiori a 60/100 in caso d’invalidità civile al 100%.

Inoltre, per poter ottenere il diritto alle borse di studio sopra elencate, lo studente nella sua carriera scolastica non dovrà aver conseguito o registrato ritardi scolastici superiori ad un anno, anche le bocciature non vengono ammesse per l’ottenimento del Bonus INPS studenti.

NB: l’ottenimento di altre agevolazioni statali il cui importo sia superiore al 50% della somma prevista per la borsa di studio, vi eliminerà in automatico dalla ricezione dell’incentivo.

Bonus Inps studenti: quali sono i documenti?

L’invio della domanda per accedere al Bonus SuperMedia 2021 prevede la compilazione del modulo AS150 ma prima di ottenerlo c’è il bisogno di iscriversi alla banca dati dell’INPS.

Prima della compilazione effettiva, siate sicuri di avere sotto mano la seguente documentazione:

  • Dichiarazione Sostitutiva Unica;
  • recapiti e il codice IBAN (o numero di conto corrente, carta prepagata e simili);

In caso di studente maggiorenne, i dati inseriti possono essere quelli dello studente stesso.

NB: l’ISEE familiare servirà per la compilazione delle graduatorie: ogni partecipante avrà un punteggio che verrà determinato dall’ISEE corrente e sulla base della media scolastica.

Bonus Supermedia: come presentare domanda

La domanda per il Bonus INPS studenti 2021 potrà essere inoltrata a tutti coloro che hanno sono iscritti al sito dell’INPS.

Dovrete effettuare il log in sul sito ufficiale, autentificando la vostra identità tramite SPID, Carta d’Identità Elettronica o Carta Nazionale dei Servizi.

Dopodichè si potrà accedere alla compilazione del modello in ogni ambito richiesto. Quando terminerete con l’operazione, il modulo potrà essere consegnato alla sede più vicina a voi dell’Istituto Nazionale Previdenza Sociale.

C’è anche la possibilità di inviare il modulo in modo telematico utilizzando un indirizzo di Posta Elettronica Certificata.

Se non possedete una PEC, l’alternativa digitale è il vostro indirizzo di posta elettronica ordinaria ma servirà una copia del vostro documento d’identità da allegare.

Un altro metodo è l’utilizzo della raccomandata A/R presso gli uffici postali.

1 COMMENTO

  1. Quindi è a favore solo dei figli di dipendenti o di ex dipendenti pubblici, se ho letto bene le categorie?
    Se è così come si fa a non considerare questo un privilegio anacronistico.

Lascia una Risposta

Scrivi il tuo commento
Inserisci il tuo nome